Minoranza Pd contro Renzi: “Doppio incarico non funziona, Pd non può essere una sola persona”

Roberto Speranza attacca il doppio ruolo di Matteo Renzi come presidente del consiglio e segretario del Partito Democratico

La minoranza del Pd lancia un nuovo attacco al governo Renzi. Tutto nasce dall’analisi del voto delle Primarie del centrosinistra a Roma e Napoli, con la vittoria dei candidati renziani segnata però da un dato di affluenza in calo rispetto alla precedente tornata.

A parlare è – da Montecitorio – Roberto Speranza: “Il Pd non può essere solo il megafono di Palazzo Chigi. Il Pd non può essere solo una persona, un punto di vista. Il Pd deve essere pluralismo di idee. Il doppio incarico di presidente del Consiglio e segretario del Pd di Matteo Renzi non sta funzionando“.

Speranza dice che “c’è un pezzo del nostro elettorato che nutre inquietudine vera sulla traiettoria del Pd, noi vogliamo riportare queste persone a votare per il Pd“.

La conferenza stampa lancia il convegno “Energie nuove per l’Italia“, che si terrà a Perugia il prossimo weekend (dall’11 al 13 marzo). L’obiettivo dichiarato è quello di creare un laboratorio dal quale possa nascere – dice Speranza – “un grande partito di sinistra, non un contenitore indistinto dove dentro ci può stare di tutto“.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →