Abuso di taser in Michigan: agente sospeso per due settimane

Il video parla da solo: un uomo viene colpito con un taser dopo esser stato ammanettato. Siamo in Michigan e stando a quanto riportano i principali quotidiani locali si tratta dell’ennesimo caso di abuso di taser da parte dei dipartimenti di polizia di quello Stato.L’autore del gesto, l’agente Ryan Smith, è stato sospeso per due

Il video parla da solo: un uomo viene colpito con un taser dopo esser stato ammanettato.

Siamo in Michigan e stando a quanto riportano i principali quotidiani locali si tratta dell’ennesimo caso di abuso di taser da parte dei dipartimenti di polizia di quello Stato.

L’autore del gesto, l’agente Ryan Smith, è stato sospeso per due settimane, come ha confermato il capo della polizia Mark Alley in un comunicato stampa:

Il dipartimento degli Affari Interni ha avviato un’indagine sull’incidente ed ha scoperto che l’agente Smith ha agito di sua iniziativa, non rispettando le procedure standard da seguire una situazione simile. Due settimane di sospensione rappresentano la massima pena, prima del licenziamento, per un agente di polizia.

Via | LiveLeak e The Michigan Messenger