Mondiali Rugby 2015: Australia batte Argentina 29-15 e va in finale

Mondiali Rugby 2015. L’Australia si impone sull’Argentina 29-15 e conquista la finale contro la Nuova Zelanda.

Mondiali Rugby 2015. L’Australia supera l‘Argentina 29-15 e conquista la finale. Sabato prossimo i Wallabies si giocheranno il titolo con la Nuova Zelanda. Comunque vada, per la prima volta, una nazionale vincerà per tre volte il titolo iridato.

Partenza sprint dei Wallabies. Nei primi dieci minuti gli australiani vanno in meta due volte con Simmons e Ashley Cooper. Al 12′, l’Argentina è sotto 14-3. L’Australia rifiata e consente ai Pumas di accorciare con un altro calcio di punizione di Sanchez. Alla mezzora però i Wallabies tornano alla carica. La terza meta arriva al 33′. La segna, di nuovo, Ashley Cooper al termine di una prolungata azione d’attacco. Sanchez accorcia di nuovo al 36′ e, nel finale, è l’Australia a salvarsi con l’Argentina a un passo dalla meta con Tuculet che non riceve un passaggio di Hernandez.

Nella ripresa l’Argentina priva di Hernandez e Imhoff infortunati accorcia con due punizioni di Sanchez cui risponde Foley dalla distanza (22-15). Ci mettono il cuore e l’orgoglio i Pumas ma non basta. A dieci minuti dal termine ecco la tripletta di Ashley Cooper su contropiede avviato da Mitchell. La meta dell’ala australiana fissa il punteggio sul 29-15. Non succede nulla nel finale.

L’Australia vince con merito e torna in finale dopo dodici anni, dall’edizione 2003 nella quale i Wallabies vennero fermati a un passo dal trionfo dal drop di Wilkinson che fece gioire l’Inghilterra. L’Argentina contenderà il terzo posto al Sudafrica nella finale di consolazione. Eliminazione senza rimpianti per i Pumas. Commovente l’immagine dell’allenatore Hourcade in lacrime in tribuna. Deluso anche Diego Maradona arrivato a Londra per sostenere i suoi.

Mondiali Rugby | Presentazione Australia-Argentina

[blogo-video id=”370249″ title=”Mondiali Rugby 2015 | Le curiosità su Australia-Argentina” content=”” provider=”digitalbees” image_url=”https://media.outdoorblog.it/2/293/562a8d18e5e168d43353ffb1.png” thumb_maxres=”0″ url=”562a8d18e5e168d43353ffb1″ embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMzcwMjQ5JyBjbGFzcz0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudCc+PHNjcmlwdD4NCiAgICB2YXIgX3NyYXBpcSA9IF9zcmFwaXEgfHwgW107DQogICAgaWRfb2JqID0gMjc3NTU7DQogICAgaWRfZGl2ID0gJ3ZpZGVvXycraWRfb2JqOw0KICAgIGFkdlVybCA9ICcnOw0KICAgIHBsYXllclR5cGUgPSAnJzsNCiAgICBfc3JhcGlxLnB1c2goWydpbml0JywgJzg5ZGY0M2YwZTRhOTM1N2ZiJ10pOw0KICAgIF9zcmFwaXEucHVzaChbJ2VtYmVkVmlkZW8nLCBpZF9kaXYgLCAnNTYyYThkMThlNWUxNjhkNDMzNTNmZmIxJywgJycsIGlkX29ial0pOw0KICAgIChmdW5jdGlvbiAoKSB7DQogICAgICAgIHZhciBzciA9IGRvY3VtZW50LmNyZWF0ZUVsZW1lbnQoJ3NjcmlwdCcpOw0KICAgICAgICBzci50eXBlID0gJ3RleHQvamF2YXNjcmlwdCc7DQogICAgICAgIHNyLmFzeW5jID0gdHJ1ZTsNCiAgICAgICAgc3Iuc3JjID0gImh0dHA6Ly9zZGsuZGlnaXRhbGJlZXMuaXQvanNzZGsuanMiOw0KICAgICAgICB2YXIgcyA9IGRvY3VtZW50LmdldEVsZW1lbnRzQnlUYWdOYW1lKCdzY3JpcHQnKVswXTsNCiAgICAgICAgcy5wYXJlbnROb2RlLmluc2VydEJlZm9yZShzciwgcyk7DQogICAgfSkoKTsNCjwvc2NyaXB0Pg0KPGRpdiBpZD0idmlkZW9fMjc3NTUiID4gPC9kaXY+PHN0eWxlPiNtcC12aWRlb19jb250ZW50X18zNzAyNDl7cG9zaXRpb246IHJlbGF0aXZlO3BhZGRpbmctYm90dG9tOiA1Ni4yNSU7aGVpZ2h0OiAwICFpbXBvcnRhbnQ7b3ZlcmZsb3c6IGhpZGRlbjt3aWR0aDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O30gI21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzM3MDI0OSAuYnJpZCwgI21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzM3MDI0OSBpZnJhbWUge3Bvc2l0aW9uOiBhYnNvbHV0ZSAhaW1wb3J0YW50O3RvcDogMCAhaW1wb3J0YW50OyBsZWZ0OiAwICFpbXBvcnRhbnQ7d2lkdGg6IDEwMCUgIWltcG9ydGFudDtoZWlnaHQ6IDEwMCUgIWltcG9ydGFudDt9PC9zdHlsZT48L2Rpdj4=”]

Mondiali Rugby 2015. Argentina e Australiasi affrontano oggi, alle 17, a Twickenham, nella seconda semifinale della World Cup. Chi vince si giocherà il titolo sabato prossimo contro la Nuova Zelanda, vincitrice ieri di misura, 20-18, sul Sudafrica.

L’Australia torna in semifinale quattro anni dopo la sconfitta con la Nuova Zelanda a Dunedin (20-6). Traguardo meritato per i Wallabies, perfetti nella fase a gironi con due vittorie di spessore contro Inghilterra e Galles, meno nel quarto di finale con la Scozia superata di un soffio, 35-34, grazie a una punizione di Foley quasi allo scadere.

Per l’Argentina è la seconda semifinale in assoluto nella Coppa del Mondo. L’altra, i Pumas, l’hanno disputata nel 2007, perdendo dal Sudafrica. Come allora, anche in questa edizione della World Cup, i sudamericani hanno stupito gli appassionati della palla ovale. Dopo il prevedibile secondo posto nella Pool C, alle spalle della Nuova Zelanda, domenica scorsa è arrivata una grande vittoria nel quarto di finale contro un’Irlanda rimaneggiata ma dominata con eloquente 43-20.

Australia in formazione tipo. Cheika recupera tutti, da Folau a Hooper. In regia l’affidabilissima coppia formata da Genia e Foley. Drew Mitchell e Ashley Cooper all’ala. Giteau e Kuridani primo e secondo centro. L’Argentina risponde Landajo-Sanchez in regia, JM Hernandez e Bosch centri, Imhoff e Cordero pronti a inserirsi sulle ali. Tuculet, autore di una meta decisiva nella ripresa con l’Irlanda, confermato estremo, alla stregua di Ramiro Herrera in prima linea, nonostante l’indisciplina mostrata nel match precedente.

Il match tra Nuova Zelanda e Sudafrica sarà trasmesso in diretta, dalle 17, su Sky Sport 2. Per i non abbonati, c’è l’opzione streaming offerta dalla stessa emittente sul sito Sky Online.

australia-argentina-mondiali-rugby-2015.jpg

Australia – Argentina | Le formazioni

Australia: 15 Folau, 14 Ashley-Cooper, 13 Kuridrani, 12 Giteau, 11 Mitchell, 10 Foley, 9 Genia, 8 Pocock, 7 Hooper, 6 Fardy, 5 Simmons, 4 Douglas, 3 Kepu, 2 Moore, 1 Slipper
In panchina: Polota-Nau, Smith, Holmes, Mumm, McMahon, Phipps, Toomua, Beale

Argentina: 15 Tuculet, 14 Cordero, 13 Bosch, 12 Hernandez, 11 Imhoff, 10 Sanchez, 9 Landajo, 8 Senatore, 7 Fernandez Lobbe, 6 Matera, 5 Lavanini, 4 Petti, 3 Herrera, 2 Creevy, 1 Ayerza
In panchina: Montoya, Paz, Figallo, Alemanno, Isa, Cubelli, de la Fuente, Amorosino