Piazzapulita | Puntata 25 febbraio 2016

Piazzapulita: la puntata del 25 febbraio 2016

  • 21.14

    Formigli lancia i temi della puntata.

  • 21.20

    La cartina della diffusione dell’Isis. Formigli: “L’Italia è in guerra. Se verremo smentiti è solo perché non si vuole usare questa parola”.

  • 21.21

    In onda un reportage realizzato a Bengasi.

  • 21.26

    Il generale Camporini: “Siamo in guerra? Ci sono operazioni militari in corso, gli americani avranno a breve forze speciali sul terreno”.

  • 21.31

    Camporini: “Non credo che aumenteranno in modo significativo i rischi di terrorismo in Italia con la guerra in Libia”.

  • 21.31

    Friedman ricorda che le porte all’Isis sono state aperte dalla guerra portata avanti dalla Francia in Libia senza pensare al dopo.

  • 21.32

    Friedman: “Stasera Renzi e Obama hanno parlato al telefono, non so se per Wikileaks o per la base di Sigonella. Da americano mi vergogno che gli americani abbiano spiato Berlusconi”.

  • 21.35

    Gianfranco Rosi, vincitore dell’Orso d’Oro di Berlino per il miglior film con Fuocoammare, e il medico Pietro Bartolo, in studio.

  • 21.38

    In onda un reportage realizzato a Calais, per raccontare il ritorno delle frontiere in Europa.

  • 21.42

    Viene mostrata una clip del docu-film in cui Bartolo effettua una ecografia ad una giovane donna sbarcata.

  • 21.45

    Bartolo: “In questi anni ho fatto partorire donne a Lampedusa, ma ho visto anche tante cose brutte. Ho fatto intorno a 1000 ispezioni cadaveriche. Ogni volta è una tragedia, non ci si abitua”.

  • 21.57

    Formigli: “Se l’Italia fosse come Lampedusa sarebbe un po’ meglio”.

  • 22.02

    Rosi: “I Lampedusani sono un popolo di pescatori e accolgono tutto ciò che viene dal mare”.

  • 22.04

    In un servizio la rabbia dei cittadini romani contro i rom e gli immigrati.

  • 22.05

    “Ci vorrebbe Mussolini, per fare una bella pulizia. Non ero fascista, mi ci hanno portato”.

  • 22.07

    Il confronto tra Salvini e i rom a Roma.

  • 22.08

    In studio Gianfranco Fini.

  • 22.09

    Fini: “Voterò Storace! Abbiamo opinioni molto diverse, ma conosce Roma come le sue tasche; conosce l’amministrazione, non ha scheletri nell’armadio, non è stato coinvolto in scandali e ruberie. Bertolaso poteva essere candidato del centro sinistra o di una lista civica; é un tecnico, mentre c’è un deficit di politica”.

  • 22.11

    Fini: “Casapound? Rispetto tutti, ma è marginale!”

  • 22.13

    Fini: “Bertolaso non ha esperienza politica e dice cose che sembrano lunari”.

  • 22.14

    Le parole (fuori onda) di Mussolini su Bertolaso e Meloni.

  • 22.15

    Fini: “Quelli di Bertolaso sono autogol clamorosi”.

  • 22.16

    Fini: “Berlusconi non è sprovveduto, ma non riesce a capire che servono le primarie a Roma”.

  • 22.20

    Sondaggi su Roma. Fini: “Non mi sorprende, ma la campagna elettorale deve ancora iniziare”.

  • 22.22

    Fini: “Renzi ha una faccia tosta formidabile. La legge Cirinnà andava fatta, ma il governo non può mettere la fiducia su una questione etica. Lo ha fatto perché nel Pd c’erano tanti problemi. Verdini è entrato in maggioranza, è un paradosso”.

  • 22.24

    Fini: “Quelle di Verdini sono operazioni di palazzo. Vedremo alle prossime elezioni quanti voti prenderà, non voglio dare lezioni a nessuno”.

  • 22.32

    Si riparte dalle unioni civili, dal M5S e dalle proteste degli omosessuali.

  • 22.39

    La presidente delle Famiglie Arcobaleno Marilena Grassadonia: “Rivoluzione contro natura? Alfano pensa di stare nel Medioevo”.

  • 22.40

    Grassadonia: “Renzi ha detto che oggi ha vinto l’amore. Mi sembra esagerato. Renzi è felice, Alfano è felice, noi diciamo che oggi il Paese ha perso una occasione”.

  • 22.41

    Grassadonia: “Siamo una minoranza, ma dobbiamo essere tutelati dallo Stato. Le piazze sono piene di gente che sta affianco a noi”.

  • 22.43

    Formigoni: “È contro natura l’utero in affitto, condizione indispensabile per la stepchild adoption. Siamo riusciti ad eliminare dalla legge ogni riferimento alla stepchild. È una vittoria del buonsenso e dell’umanità. E della maggioranza degli italiani”.

  • 22.45

    Grassadonia: “Formigoni dovrebbe conoscere prima le nostre famiglie”. Formigoni: “Ho già accettato un invito, attendo che mi dicano il giorno in cui andare”.

  • 22.46

    Formigoni: “I bambini sono tutti uguali”.

  • 22.48

    Romano: “Rivoluzione contro natura? Frase di Alfano indecente”.

  • 22.49

    Romano: “Non c’erano i numeri per approvare la stepchild adoption. Ci siamo fidati dei 5 stelle e abbiamo sbagliato”.

  • 22.51

    Gomez: “Airola del M5s ha scritto una cosa e ne ha fatta un’altra, ma è anche vero che il canguro non si poteva fare perché non c’era ostruzionismo in aula”.

  • 22.52

    Gomez ricorda che alcuni parlamentari Pd avevano assicurato che la legge sarebbe stata stralciata nel caso in cui ci fosse stata la stepchild adoption.

  • 22.53

    Monteleone: “500 emendamenti sarebbero stati votabili in non più di 3 giorni”. Romano: “Sì, ma oggi c’è stato un risultato straordinario”.

  • 23.02

    Ascoltiamo le parole di Renzi sulle unioni civili a novembre 2015. Gomez: “La parola va rispettata! Che uomini e donne siete?”. Romano tira in ballo gli amici di Gomez, cioè i grillini.

  • 23.04

    Formigoni: “I voti per la stepchild adoption li avevano, il gruppo parlamentare del Pd ha sbagliato tutto. Ha fatto la forzatura del canguro perché aveva paura”.

  • 23.05

    Formigoni: “Noi abbiamo approfittato della debolezza del Pd”.

  • 23.06

    Grassadonia: “I politici continuano a litigare tra di loro, sotto ci stanno le nostre vite, è una follia”.

  • 23.06

    Romano: “La fedeltà è un retaggio medioevale. I figli? Dobbiamo colmare questo buco con una legge sulle adozioni”.

  • 23.08

    L’editoriale di De Angelis su Renzi e Verdini coppia di fatto.

  • 23.13

    Formigoni a Romano: “Avete posto la fiducia e preso il voto di Verdini. Avete voluto Verdini in maggioranza. La politica del Pd non è seria”.

  • 23.16

    Sondaggio.

  • 23.17

    La percentuale delle leggi passate grazie alla fiducia.

  • 23.18

    L’intervista alla direttrice di una clinica di Kiev che pratica la maternità surrogata, ma solo per le coppie etero: “È un metodo di cura dell’infertilità”.

  • 23.23

    Formigoni: “Il desiderio di genitorialità è forte, ma ci sono tanti bambini abbandonati che possono essere adottati”.

  • 23.24

    Un servizio racconta gli imprenditori e i giovani che si fidano di Renzi.

  • 23.37

    D’Agostino commenta due anni di governo Renzi, attraverso alcune immagini.

  • 23.40

    D’Agostino: “Qui Renzi sbaglia ad abbottonarsi un cappotto inguardabile”.

  • 23.44

    D’Agostino: “Renzi e Berlusconi sono due comunicatori fantastici, sono parolai”.

  • 23.45

    “Questa è omissione di soccorso”.

  • 23.48

    D’Agostino: “La ministro Boschi? L’unica riforma che ha fatto è quella del Senato, che senza la Finocchiaro sarebbe ancora in qualche cassetto. La Boschi è stata teleguidata dalla Finocchiaro, non fatevi infinocchiare dalla bellezza”.

  • 23.51

    D’Agostino: “Una cosa positiva di Renzi? Non esiste”.

  • 23.53

    Dopo la pubblicità si parla di legalizzazione della prostituzione.

  • 23.58

    Prostitute in strada, a pochi metri dagli appartamenti. Tutto ciò al quartiere Eur di Roma.

  • 00.08

    Friedman favorevole alla legalizzazione della prostituzione. Formigoni: “Significherebbe ammettere una sconfitta”. Friedman: “È a favore sì o no? Lei non si pronuncia su nulla!”.

  • 00.10

    Formigoni: “Se l’unica soluzione fosse la legalizzazione…”

  • 00.12

    Formigoni non sa indicare una soluzione precisa. Formigli: “È indeciso”.

  • 00.14

    A Castel Volturno due consigliere si sono finte prostitute. I clienti beccati sono stati multati.

  • 00.18

    Una prostituta può regolarizzare la sua posizione lavorativa?

  • 00.22

    Roy Dolce, gigolò, in studio: “Io lavoro ovunque, i soldi veri non sono nella prostituzione coatta. Lavoro tutto a nero, io guadagno intorno ai 7 mila euro al mese. Per l’Agenzia delle Entrate sono un disagiato sociale”.

  • 00.25

    Il gigolò ha ricevuto una cartella esattoriale per il 2010 di 36 mila euro; e ha denunciato lo Stato per sfruttamento della prostituzione perché richiedendogli i soldi “lo Stato fa da pappone”.

  • 00.26

    Formigoni: “Se in tanti anni non si è trovata una soluzione è perché o siamo fessi come italiani o perché va studiata la cosa. Bisognerebbe intervistare il presidente dell’Agenzia delle entrate”.

  • 00.30

    In onda un’inchiesta sulla surrogacy.

  • 00.35

    Formigoni: “Nell’Unione europea la maternità surrogata è vietata”. Friedman: “Tranne la Gran Bretagna”.

  • 00.36

    Friedman: “La donna deve decidere cosa fa con il suo corpo, serve rispetto”. Formigoni: “I movimenti femministi si sono ribellati al fenomeno della maternità surrogata”.

  • 00.39

    Friedman: “Renzi non è un angelo, ma ha mandato avanti delle riforme importanti”.

  • 00.43

    Finisce la puntata.

Piazzapulita, il talk show di La7 condotto da Corrado Formigli, torna in onda questa sera. Blogo seguirà l’intera puntata in liveblogging a partire dalle ore 21.10.

Piazzapulita | Anticipazioni puntata 25 febbraio 2016

Tra gli ospiti di Corrado Formigli Andrea Romano (PD), Roberto Formigoni (NCD), Guido Bertolaso, il giornalista Alan Friedman, il direttore de IlFattoQuotidiano.it Peter Gomez, il direttore di Dagospia Roberto D’Agostino e la presidente delle Famiglie Arcobaleno Marilena Grassadonia.

Nel corso della puntata, ci sarà anche il regista Gianfranco Rosi, vincitore dell’Orso d’Oro di Berlino per il miglior film con Fuocoammare. Insieme a lui anche uno dei protagonisti della pellicola, il medico Pietro Bartolo.

Piazzapulita | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di Piazzapulita, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il liveblogging.

Piazzapulita | Second screen

Piazzapulita ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Piazzapulita

Tutto su Piazzapulita →