La Gabbia | Puntata 24 febbraio 2016

La Gabbia: la puntata del 24 febbraio 2016

  • 21.14

    Paragone lancia i temi della puntata.

  • 21.17

    L’editoriale di Paragone in apertura di puntata.

  • 21.18

    Il primo servizio racconta le difficoltà economiche di alcune famiglie italiane.

  • 21.24

    Una clip anticipa l’intervista al senatore a vita Monti.

  • 21.26

    Dopo la pubblicità inizia il talk.

  • 21.33

    Un servizio parla del tratto di mare venduto dall’Italia alla Francia e la conseguente furia dei pescatori.

  • 21.39

    Salvini: “Bertolaso mio candidato a Roma? Sabato e domenica raccoglieremo i pareri dei cittadini nelle piazze romane. Poi dirò la mia”.

  • 21.40

    Zanetti sul tema raccontato nel servizio: “L’accordo è frutto di trattative condotte tra il 2006 e il 2012, prevede il cambiamento delle linee di confine. L’accordo, non ancora in vigore, è di pesca congiunta, vorrei rassicurare i pescatori italiani”.

  • 21.42

    Salvini a Zanetti: “Voi cederete pezzi di mare alla Francia, ma in cambio cosa abbiamo ottenuto?”. Il sottosegretario ricorda che le trattative risalgono al 2006-2012.

  • 21.43

    Salvini: “Prima non mi facevo questa domanda? No, ero distratto”. Zanetti: “Male, non può disconoscere un accordo portato avanti in maniera bilaterale per 6 anni!”.

  • 21.45

    Zanetti: “L’allineamento non tocca i diritti di pesca prevede anche alcuni vantaggi. Ma è inaccettabile che la domanda mi venga fatta dal leader di un partito che ha portato avanti la trattativa per anni”.

  • 21.46

    Zanetti ribadisce che l’accordo non è ancora in vigore, il Parlamento dovrà ratificarlo.

  • 21.49

    Caprarica: “Il governo avrebbe dovuto informare i cittadini di queste trattative con la Francia”. Piller: “La responsabilità del trattato è di chi l’ha concluso, non dei governi precedenti”.

  • 21.51

    Con un servizio si introduce il tema di Brexit. Uscire o no dalla Unione europea?

  • 21.55

    Caprarica: “La verità è che la Gran Bretagna in Europa non ci è mai entrata”.

  • 22.00

    Salvini: “Renzi ha detto che gli italiani sulle questioni europee non possono votare. I francesci e gli inglesi lo fanno”.

  • 22.01

    Salvini: “Forza Gran Bretagna, votate voi per noi!”.

  • 22.01

    Giulietto Chiesa: “I Parlamenti in Europa sono tutti sotto controllo. Il nostro è fatto di nominati e non decide niente. L’Europa ha privato i paesi della sovranità democratica”.

  • 22.04

    In un servizio la storia di un imprenditore in credito di circa 10 milioni dallo Stato.

  • 22.16

    In un servizio si racconta che le sanzioni alla Russia schiacciano gli agricoltori italiani.

  • 22.23

    Chiesa: “La crisi tra Russia e Ucraina è stata aperta da un colpo di Stato. Le sanzioni alla Russia sono del tutto immotivate, perché la Russia non ha fatto nessuna guerra”.

  • 22.27

    Santanchè: “Gli americani e l’Europa hanno sbagliato bersaglio. Putin oggi è un baluardo per la battaglia che oggi combattiamo contro l’Isis”.

  • 22.29

    Salvini: “Renzi deve tirare fuori un minimo di testicolo. Le sanzioni alla Russia possono essere bloccate. Riapriamo il mercato!”.

  • 22.31

    Zanetti ribadisce che l’accordo non pregiudica il lavoro dei pescatori italiani. E ricorda che i francesi hanno chiesto scusa formalmente all’Italia per l’errore commesso quando hanno arrestato i pescatori italiani.

  • 22.34

    Piller: “La Russia ha invaso un Paese sovrano”. Chiesa: “Cosa stai dicendo?”.

  • 22.37

    Il retroscena di Nessuno sull’Italia serve di due padroni, ossia Unione europea e Usa.

  • 22.42

    Salvini: “Questa Europa deciderà un’altra follia quest’anno, ossia fare entrare i prodotti cinesi senza dazio in Europa”.

  • 22.45

    Santanchè: “Berlusconi era intercettato perché si stava formando un complotto”.

  • 22.47

    Chiesa: “Da anni gli americani controllano tutti. I nostri servizi segreti sono filiali degli Usa”. Il risultato del sondaggio su Twitter.

  • 22.56

    Il servizio racconta il caso dell’ex consigliera provinciale del Trentino Alto Adige Eva Klotz: una ‘antitaliana’ che incassa 945 mila euro di conguaglio sul vitalizio, più 2800 euro di vitalizio.

  • 23.05

    Le Regioni a statuto speciale devono essere abolite? Trefiletti: “Sarebbe ora, non se ne può più”.

  • 23.07

    Santanchè: “Tutte le regioni dovrebbero essere abolite. Le Regioni non servono”.

  • 23.09

    In un servizio il caso del deputato siciliano Vinciullo che sostiene di faticare ad arrivare a fine mese. Nonostante guadagni 11 mila euro al mese. Tutta colpa dei tanti inviti ai matrimoni e dei conseguenti regali di nozze.

  • 23.11

    Caprarica commenta il servizio: “È commedia dell’arte”.

  • 23.14

    Santanchè: “Queste persone sono state votate. E non sono dei ladri”.

  • 23.15

    Caprarica: “Bisogna che gli italiani ammettano che esiste la tendenza diffusa al furto”. Santanchè se la prende coi magistrati e coi giudici del lavoro.

  • 23.18

    Qualcuno dal pubblico accusa Santanchè di rubare. La replica: “Cretino, io non rubo”.

  • 23.20

    Zanetti assicura che sulle pensioni di reversibilità non sarà fatto nessun tipo di intervento.

  • 23.22

  • 23.23

    L’intervistata (registrata) a Mario Monti.

  • 23.32

    In un servizio si racconta la spada di Damocle delle agenzie di rating.

  • 23.36

    Monti: “Non tornerei a Palazzo Chigi”.

  • 23.38

    Monti: “Il governo italiano nel 2012 ha fatto cambiare posizione, mettendola in minoranza, alla Merkel, consentendo alla Banca centrale di agevolare l’Italia e tutto il mercato dell’euro”.

  • 23.43

    Monti: “Mi auguro che non ci diano la flessibilità, non perché voglio l’austerità, lei, Paragone, è diventato un eminente economista”.

  • 23.45

    Monti: “Insisto perché il governo italiano faccia pressione sull’Europa per modificare il patto di stabilità. Sono più ambizioso del governo Renzi”.

  • 23.47

    Monti: “Non è Draghi che fa la politica fiscale europea, sono Renzi e i suoi colleghi”.

  • 23.48

    Monti: “Non ho mai parlato di vincoli europei. Se il mio governo non avesse fatto quel che ha fatto saremmo finiti come la Grecia”.

  • 23.51

    Monti: “Io ho detto che la Grecia è il miglior successo dell’euro perché greci vedono nell’euro la loro unica ancora di salvezza”.

  • 23.52

    Monti: “La Troika non è arrivata in Italia”. Paragone: “Lei sotto mentite spoglie l’ha rappresentata in Italia”. Monti: “La Troika è peggio di un governo autonomo e nazionale come il mio”.

  • 23.56

    Monti: “Non sogno gli Stati Uniti d’Europa, ma una Europa che funzioni meglio”.

  • 23.57

    Monti: “Che voto do a Renzi e Padoan? Eccellenti entrambi, sono complementari. Parlano ad ambiti sociali diversi”.

  • 23.59

    Monti: “La Fornero ha dato un contributo decisivo affinché l’Italia non finisse come la Grecia. Avrà fatto errori, come me e come altri”.

  • 00.01

    Monti: “Non sarei venuto ospite se avessi saputo che mi avrebbe chiesto del mio governo”.

  • 00.02

    Monti, sulla sua foto diventata virale: “Hanno pensato fosse una operazione di comunicazione brillante”.

  • 00.08

    In studio alcuni lavoratori di Agile ex Eutelia: “Un anno fa il ministero per lo sviluppo economico ci ha licenziati”.

  • 00.12

    In un servizio si parla di assicurazioni. La storia di Mattia, che non è stato risarcito dalla compagnia dopo un incidente stradale (non guidava lui). È in corso una causa civile.

  • 00.23

    Gioco d’azzardo e maxi sconto fiscale in un servizio.

  • 00.26

    Riproposto uno spezzone della copertina di Crozza a DiMartedì. Poi il retroscena di Nessuno sulla teoria gender (è una replica).

  • 00.34

    La puntata si chiude con la candid camera del finto senatore Codazzo: la campagna omofoba.

La Gabbia torna in onda questa sera su La7 alle ore 21.10 con la conduzione di Gianluigi Paragone. Il programma va in onda in diretta dagli studi di Milano. Su Blogo il liveblogging.

La Gabbia: anticipazioni e ospiti puntata stasera 24 febbraio 2016

In primo piano il tema Brexit e l’accordo tra il Primo Ministro inglese David Cameron e l’Europa, con l’imminente referendum del 23 giugno che potrebbe sancire l’uscita definitiva della Gran Bretagna dall’Unione Europea, e l’ambizioso obiettivo dell’istituzione di un super ministro delle finanze dell’Eurozona.

Tra gli ospiti Matteo Salvini, Lega Nord; Enrico Zanetti, Sottosegretario Economia e Finanze; Daniela Santanchè, Forza Italia; Antonio Caprarica, Giulietto Chiesa, Tobias Piller, corrispondente Frankfurter Allgemeine Zeitung, Massimo Quezel autore di “Assicurazioni a delinquere”.

Prevista l’intervista all’ex Premier Mario Monti.

Non mancherà la Skassakasta, la rock band con la quale il conduttore chiuderà la puntata. Presente nel cast anche Giuseppe Longinotti.

La Gabbia: come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate de La Gabbia, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il consueto liveblogging.

La Gabbia: second screen

La Gabbia ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter @LaGabbiaTw

I Video di Blogo