Intercettazioni: la sentenza 6875 della Cassazione

Tra i tanti vantaggi di essere iscritti a cassazione.net, c’è quello di una mailing list che ti aggiorna sulle sentenze della Suprema Corte. Oggi nella casella di posta mi trovo questa: Intercettazioni ad ampio raggio. Sono legittime e quindi pienamente utilizzabili quelle fatte in macchina e nel corso di indagini su altre persone e quindi


Tra i tanti vantaggi di essere iscritti a cassazione.net, c’è quello di una mailing list che ti aggiorna sulle sentenze della Suprema Corte. Oggi nella casella di posta mi trovo questa:

Intercettazioni ad ampio raggio. Sono legittime e quindi pienamente utilizzabili quelle fatte in macchina e nel corso di indagini su altre persone e quindi in un procedimento diverso rispetto a quello per cui erano state autorizzate. Lo ha sancito la Cassazione con la sentenza n. 6875 del 17 febbraio proprio nel giorno in cui alla Camera ha incassato il primo si il ddl Alfano, che consente le intercettazioni telefoniche solo se esistono i gravi indizi

Come sottolineato da Nicola Mancino, vicepresidente del CSM, si tratterebbe di un ddl, quello Alfano, che distrugge uno strumento investigativo, che qualunque pm vi confermerebbe come fondamentale. Do you remember Angelucci?