Sondaggi politici, 5 febbraio 2016: scendono Lega Nord e Movimento 5 Stelle

Gli ultimi sondaggi politici confermano il trend negativo del Movimento 5 Stelle.

I sondaggi politici Ixè trasmessi stamane ad Agorà confermano una tendenza già emersa nei giorni scorsi: il Movimento 5 Stelle conferma le sue difficoltà, così come la Lega Nord. Mentre il Partito Democratico, nonostante il periodo non facile per il governo Renzi, sembra tenere.

Rispetto a settimana scorsa, infatti, il Pd sale di un paio di decimali (comunque troppo poco per poterci vedere una vera e propria crescita) e arriva al 34,1%. Un buon risultato per il partito di un governo da tempo alle prese con il grave caos banche e che sembra dimostrare, più che altro, come gli italiani facciano davvero fatica a individuare una valida alternativa nell’offerta politica.

A dimostrazione di questa ipotesi, si nota come il Movimento 5 Stelle abbia ripreso a calare, scendendo al 24,7% (-0,6%). Le ragioni delle difficoltà a cui sta andando incontro il M5S si possono leggere nel “quasi addio” alla politica di Beppe Grillo, che priva il movimento del suo leader storico in un momento molto delicato.

Scende anche la Lega Nord, che passa al 14,2% (-0,4). Nonostante il calo, la Lega resta comunque il partito principale di una coalizione che, se si unisse in un’unica lista, sarebbe in grado di raggiungere il 30% delle preferenze. Forza Italia si trova infatti all’11,2%, mentre Fratelli d’Italia è al 4%. Sinistra Italiana cresce di un paio di decimali e arriva al 4,2%.