Delitto di Perugia: spunta testimone a favore di Rudy Guede. Il processo d’appello partirà il 18 novembre

A pochi giorni dall’inizio del processo di appello a Rudy Guede, il giovane ivoriano condannato in primo grado a scontare 30 anni di carcere per l’omicidio di Meredith Kercher, spunta una nuova testimone che potrebbe cambiare le carte in tavola.I legali del giovane, Walter Biscotti e Nicodemo Gentile, hanno fatto sapere al Giornale dell’Umbria di

A pochi giorni dall’inizio del processo di appello a Rudy Guede, il giovane ivoriano condannato in primo grado a scontare 30 anni di carcere per l’omicidio di Meredith Kercher, spunta una nuova testimone che potrebbe cambiare le carte in tavola.

I legali del giovane, Walter Biscotti e Nicodemo Gentile, hanno fatto sapere al Giornale dell’Umbria di aver trovate una testimone, mai ascoltata prima, che avrebbe raccolto le confessioni degli amici di Guede, secondo i quali la notte del 2 novembre 2007, dopo che era avvenuto il delitto di Meredith, Rudy era con loro.

Gli amici di Rudy hanno confessato, mesi dopo aver rilasciato le dichiarazioni agli inquirenti, quando il clamore su di loro si era dissolto, che la notte del 2 novembre, dopo che era avvenuto il delitto di Meredith, Rudy era con loro. Agli inquirenti, invece, hanno detto il contrario, probabilmente per timore di venire in qualche modo coinvolti nella vicenda.

Il processo prenderà il via il prossimo 18 novembre a Perugia e la difesa di Guede chiederà di riaprire l’istruttoria dibattimentale e di ascoltare, in contraddittorio, la ragazza. Staremo a vedere.

Via | Il Tam Tam

I Video di Blogo

Ultime notizie su Delitto di Perugia

Tutto su Delitto di Perugia →