Irpinia: agente di polizia penitenziaria uccide la moglie con la pistola d’ordinanza e si toglie la vita nello stesso modo

Un nuovo caso di omicidio-suicidio è stato registrato nelle ore scorse a Monteforte Irpino, in provincia di Avellino, dove Isidoro De Marco, 49 anni, agente di polizia penitenziaria in servizio al carcere di Bellizzi Irpino, ha ucciso la moglie Anna Maria Montuori, di sei anni più giovane, utilizzando la pistola d’ordinanza.Tutto è avvenuto al termine


Un nuovo caso di omicidio-suicidio è stato registrato nelle ore scorse a Monteforte Irpino, in provincia di Avellino, dove Isidoro De Marco, 49 anni, agente di polizia penitenziaria in servizio al carcere di Bellizzi Irpino, ha ucciso la moglie Anna Maria Montuori, di sei anni più giovane, utilizzando la pistola d’ordinanza.

Tutto è avvenuto al termine di una violenta lite alla quale ha assistito la figlia 13enne della coppia, che si è chiusa nella sua cameretta prima degli spari. De Marco, subito dopo aver sparato alla moglie, morta sul colpo, si è tolto la vita nello stesso modo.

Sulla vicenda si è già espresso Eugenio Sarno, segretario della Uil Penitenziari e conoscente di Isidoro De Marco:

L’ assistente capo aveva svolto regolarmente in mattinata il suo turno di servizio senza dare alcun segno di depressione o nervosismo. Sono sconcertato e afflitto. Evidentemente c’è un male oscuro che colpisce la polizia penitenziaria. I nostri disperati allarmi sono caduti nel vuoto ed ora registriamo l’ennesima tragedia. Quando Ionta ed Alfano troveranno voglia e tempo per ragionare di questo dramma che si consuma all’interno dei penitenziari? Quando la stampa e la società capiranno che il personale penitenziario è oramai all’esasperazione assoluta?

Via | IrpiniaNews