Silvio Berlusconi: “Non ho voglia di fare politica, ma resto contro la sciagura grillina”

Intervista QN a Silvio Berlusconi sulle elezioni 2018: “Non ho voglia di fare politica ma resto per evitare la sciagura grillina”. Propone Leonardo Gallitelli ministro

Il nuovo pericolo numero 1 per Silvio Berlusconi? Non più i comunisti, ma i grillini. A dirlo è lui stesso, in un’intervista telefonica concessa a Quotidiano Nazionale. Il leader di Forza Italia si dice certo che senza di lui il suo partito crollerebbe al di sotto del 10% permettendo così al M5S di salire al potere. Berlusconi si dice anche sicuro della formula per tornare ad ottenere consensi, con una strategia che prevede un uso più massiccio della rete e il lancio di nuovi nomi.

Così l’ex premier spiega così il suo impegno in vista delle prossime elezioni:

Non ho alcuna voglia di fare politica. Non l’avevo nel ’94 e non ce l’ho oggi. Ma come nel ’94 mi sentii obbligato a scendere in campo per non lasciare il Paese in mano ai comunisti, oggi mi sento moralmente obbligato a non uscire da quel campo per evitare che si realizzi una prospettiva forse persino più nefasta. Senza di me Forza Italia deperirebbe e finirebbe sotto il 10%, il centrodestra diventerebbe di conseguenza un terzo polo, al ballottaggio andrebbero Pd e Movimento 5 stelle e non c’è dubbio che vincerebbero i grillini. Per l’Italia sarebbe una sciagura.

Berlusconi sminuisce i problemi in seno al centrodestra e svela i suoi piani per rilanciare Forza Italia:

Ho intenzione di procedere a un rinnovamento radicale dei vertici, sia per quanto riguarda i gruppi parlamentari sia per il partito.

Il futuro governo del centrodestra avrà nomi nuovi:

Un governo composto al cinquanta per cento da personalità che non vengono dalla politica. Penso a uno come il generale dei carabinieri Leonardo Gallitelli: è chiaro che nel ruolo di ministro degli Interni farebbe meglio di Alfano o di La Russa.

E per riconquistare gli elettori?

Stiamo mettendo su una squadra di giovani che interloquirà con quei 27 milioni di italiani che frequentano Internet. Abbiamo individuato dieci aree test dove sia il partito sia il centrodestra risultano in sofferenza e le batteremo a tappeto per convincere quegli elettori che si considerano delusi.

Dunque: giovani per interloquire su internet con gli elettori e il 67enne Gallitelli al Viminale. Berlusconi si esprime anche sulle comunali a Milano, spiegando che i possibili candidati sono Paolo Del Debbio, Alessandro Sallusti e Stefano Parisi. E su Giuseppe Sala: “La verità è che è un uomo del centrodestra, lo è sempre stato. Altro che Pd“.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →