Sondaggi politici, 29 novembre 2015: la Lega Nord toglie voti al Movimento 5 Stelle

Nei sondaggi politici, stabile il Partito Democratico. Ma la questione terrorismo si fa sentire.

di andreas

I sondaggi politici registrano qualche importante scossone, che sembra avere molto a che fare con quanto avvenuto a Parigi due settimane fa e con la paura che il terrorismo di matrice islamica possa farsi sentire anche da noi. Se, infatti, la Lega Nord non aveva più fatto registrare una crescita importante da molti mesi – e nemmeno era avvenuto in seguito alla cosiddetta “emergenza profughi” di quest’estate (ma che è ancora in corso) – adesso le cose sono andate diversamente, e il partito di Salvini ha preso a crescere.

La Lega Nord, infatti, guadagna lo 0,6 e sale fino al 14,7%. Facile immaginare che questo risultato non sia merito solo della leadership sempre più chiara della Lega nel centrodestra, ma anche delle paure che il terrorismo in Europa sta causando.

Interessante anche a vedere a scapito di chi va il guadagno della Lega Nord. E se il Carroccio guadagna sei decimali, ecco che il Movimento 5 Stelle ne perde sette. In un panorama, altrimenti, molto stabile, è evidente che lo spostamento tra i due partiti c’è stato. Il M5S infatti scende dal 27,3 al 26,6%. Un calo importante.

E gli altri partiti? Ben poco si muove, il Pd guadagna un decimale ed è al 34%; Forza Italia guadagna qualcosa e sale al 10,3%. Tre decimali guadagnati anche per Sinistra Italiana, che arriva al 4,5%.