Vuelta di Spagna 2015: Johan Chaves ha vinto la 2a tappa, sua anche la Maglia Rossa

Finale scoppiettante nella seconda tappa della Vuelta. Johan Chaves nuova Maglia Rossa.

  • 16:32

    42km al traguardo. Ci sono 6 corridori in fuga, con 2’20” di vantaggio sul gruppo principale. Questi i loro nomi: Davide Villella (CAN), Bert-Jan Lindeman (LNL), Przemyslaw Niemiec (LAM), Matteo Montaguti (ALM), Jose Isidro Maciel Goncalves (CJR) e Fernando Pedraza Moralez (COL).

  • 16:34

    Fernando Pedraza Moralez (COL) ha scollinato per primo al GPM dell’Alto de Ardales, diventando così la Maglia a Pois virtuale.

  • 16:37

    Nella discesa dell’Alto de Ardales il vantaggio dei battistrada è sceso ad 1’45”.

  • 16:46

    Brutta caduta nella pancia del gruppo! Coinvolti molti corridori.

  • 16:47

    Coinvolti anche Nibali e Tiralongo (molto acciaccato).

  • 16:48

    Nibali è ripartito poco dopo, ma dovrà faticare parecchio per riuscire a riaccordarsi. Difficilmente Przemysław Niemiec (Lampre), riuscirà a ripartire.

  • 16:49

    Anche un corridore della IAM è ancora a terra.

  • 16:51

    In testa al gruppo principale continuano a spingere, cercando di approfittare della situazione.

  • 16:52

    Ecco un’immagine dall’alto della caduta.

  • 16:52

    Intanto dal gruppo dei fuggitivi è scattato Jose Isidro Maciel Goncalves (CJR).

  • 16:53

    Movistar, Katusha e Sky continuano a spingere, cercando di impedire a Nibali di rientrare.

  • 16:56

    Nibali è assistito da 3 compagni di squadra, ma ha molto ritardo da recuperare.

  • 16:57

    20km al traguardo. Jose Isidro Maciel Goncalves (CJR) ha solo 1’14” di margine sul gruppo principale.

  • 16:59

    Fabio Aru è invece riuscito a rientrare insieme a molti altri sulla testa del gruppo.

  • 17:00

    Il gruppo ha intanto raggiunto 4 dei fuggitivi di giornata. Al comando dovrebbe esserci solo Goncalves.

  • 17:02

    Solo 46″ per Goncalves. Non ci sono ancora riferimenti cronometrici per quanto riguarda Nibali.

  • 17:04

    Rosa, Cataldo e Vanotti sono stati costretti ad alzare bandiera bianca. Nibali è rimasto dunque solo all’inseguimento del gruppo. Dovrebbe avere circa 1’10” di ritardo in questo momento.

  • 17:06

    Nibali ha raggiunto un folto gruppetto di corridori a loro volta attardati e si è messo subito in testa a tirare. Intanto Peter Sagan è segnalato in forte ritardo e quindi non sarà protagonista in questo finale.

  • 17:08

    Andrey Zeits ha aspettato Nibali ed ora lo aiutando.

  • 17:09

    13km al traguardo. Nibali e Zeits stanno cercando di raggiungere il treno delle ammiraglie.

  • 17:09

    Al comando della corsa c’è sempre Goncalves, con soli 16″ di vantaggio.

  • 17:10

    Anche Zeits ha mollato. Nibali si è messo nella scia delle ammiraglie.

  • 17:11

    Solo 2-300 metri da recuperare per Nibali; lo Squalo dello Stretto ha dimostrato una grandissima condizione con questa rimonta.

  • 17:14

    Nibali è riuscito a riaccordarsi, ma adesso dovrà continuare a spingere per riportarsi nelle posizioni di testa.

  • 17:15

    Il gruppo ha ripreso anche Goncalves; gruppo compatto negli ultimi 10km.

  • 17:19

    7,5km al traguardo. Tutte le squadre dei big nelle prime posizioni.

  • 17:21

    6km al traguardo. Aru e Landa sono nelle prime posizioni.

  • 17:22

    5km al traguardo. Iniziata la salita finale. Per ora il gruppo sale compatto.

  • 17:23

    Anche Vincenzo Nibali è arrivato nelle prime posizioni.

  • 17:25

    A 4km dal traguardo è scattato Cyril Gautier (EUP)

  • 17:26

    Gautier sta profondendo un grande sforzo, ma per ora ha guadagnato solo una 20ina di metri.

  • 17:27

    Quintana è andato a riprendere Gautier, portandosi a ruota altri 3 corridori.

  • 17:29

    A 2,5km al traguardo al comando della tappa della corsa ci sono Roche, Quintana, Meintjes e Dumoulin.

  • 17:30

    2,2km al traguardo. Dal gruppo è scattato anche Rolland, mentre Meintjes ha perso le ruote di Quitana, Roche e Dumoulin.

  • 17:30

    Dopo il grande inseguimento di prima, appare in difficoltà Nibali.

  • 17:31

    Johan Chaves (Orica) si è riportato su Quintana, Roche e Dumoulin. Daniel Martin al loro inseguimento.

  • 17:31

    1,5km al traguardo. Quintana ha perso qualche metro.

  • 17:32

    Ultimo km per Chaves, Roche e Dumoulin. Forse definitivamente staccato Quintana.

  • 17:33

    Roche prova a forzare l’andatura, ma per ora gli altri due stanno rispondendo. Chaves il più brillante.

  • 17:34

    Scatto di Chaves! Dumoulin a ruota, in difficoltà Roche.

  • 17:34

    200 metri al traguardo! Volata Dumoulin-Chaves!

  • 17:35

    Vittoria per Johan Chaves! Grande finale del colombiano dell’Orica-GreenEDGE.

  • 17:42

    Nibali è arrivato al traguardo a circa 1 minuto dal vincitore, pagando lo sforzo fatto per rientrare dopo la caduta. Quintana a 26″; Froome a 30″; Valverde a 31″; Aru a 37″.

17:59 – Nibali è arrivato ad 1’28” da Chaves. Noi vi salutiamo e vi diamo appuntamento a domani.

17:46 – Non abbiamo ancora riferimenti cronometrici precisi per quanto riguarda Nibali, che oggi ha cambiato la bici e quindi ha tagliato il traguardo senza il dispositivo GPS. Questo l’ordine d’arrivo di oggi:

16:27 – A breve il primo aggiornamento sulla tappa di oggi.

Vuelta di Spagna 2015 | la 2a tappa

Oggi si correrà la seconda tappa della Vuelta a España 2015 con partenza da Alhaurín de la Torre ed arrivo a Caminito del Rey/Alto de la Mesa dopo 158,7km. Già in occasione della seconda frazione è in programma un arrivo in salita, sul quale potrebbero iniziare a muoversi gli uomini di classifica. Ieri, nella cronosquadre da Puerto Banús a Marbella è stata la BMC a vincere, con un margine di pochi decimi di secondo sulla Tinkoff-Saxo. La Maglia Rossa è andata allo slovacco Peter Velits, ovvero al primo corridore della formazione statunitense che ha tagliato il traguardo.

Non si è ancora formata però una classifica generale perché gli organizzatori sono stati costretti a neutralizzare i tempi alla vigilia della partenza, allo scopo di placare le proteste di molti corridori che si lamentavano del fondo stradale in pessime condizioni. I GPM in programma oggi sono due: il primo dopo 113km di corsa, fissato in cima all’Alto de Ardales (3a categoria, 5,0 km al 4,4%); il secondo GPM, l’Alto de la Mesa (3a cat., 4,7 km al 6,5%), è invece fissato in corrispondenza del traguardo.

La salita finale non presenta particolari difficoltà, ma potrebbe costare cara a qualche big che ha programmato una preparazione studiata per entrare in forma nella seconda settimana. Probabilmente al traguardo arriverà un gruppetto piuttosto numeroso, del quale dovrebbe far parte anche Peter Sagan. Lo slovacco è il favorito numero uno per la vittoria di tappa e quindi per diventare il secondo corridore ad indossare la Maglia Rossa grazie alle sue doti da velocista, abbinate alla sua eccellente resistenza in salita. Questo ragionamento vale ovviamente solo nel caso in cui nessuno degli scalatori riesca ad andare via con una “sparata” nel finale.

Vuelta 2015: altimetria seconda tappa

Vuelta 2015: la 2a tappa

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Vuelta di Spagna

Tutto su Vuelta di Spagna →