Eneco Tour 2015: a Le Bon la quinta tappa, Kelderman nuovo leader | Video

Wilco Kelderman è stato bravo a inserirsi nel gruppetto degli inseguitori dei due fuggitivi.

Il francese Johan Le Bon della FDJ ha vinto la quinta tappa dell’Eneco Tour 2015 battendo in uno sprint a due il suo compagno di fuga, l’olandese Dylan Van Baarle della Cannondale-Garmin. Intanto Wilco Kelderman della LottoNL-Jumbo, grazie al fatto di essere riuscito a inserirsi nel gruppetto di inseguitori dei due battistrada, ha guadagnato i secondi necessari per balzare in testa alla classifica e domani indosserà la Maglia Bianca di leader che per un giorno è stata del suo compagno di squadra Jos Van Emden, il vincitore della crono di ieri. L’azione di Kelderman è stata soprattutto difensiva nei confronti di Tim Wellens della Lotto-Soudal e dei due fuggitivi, perché chiaramente Van Emden, con cui evidentemente si era messo d’accordo, non costituiva per lui alcun pericolo ed era l’unico davanti a lui in classifica.

Il gruppo sapeva fin da subito che in una tappa come quella di oggi da Riemst a Sittard-Geleen, lunga 179,6 km con 18 côte, alcune ripetute, per un totale di 27 salite, sulle strade dell’Amstel Gold Race, la composizione della fuga sarebbe stata molto importante e perciò ci è voluto molto prima che lasciasse allontanare qualcuno. Le Bon e Van Baarle sono riusciti a staccarsi solo dopo il 50° km e al 58° km avevano già guadagnato 1′ 10″ di vantaggio. Il gap è poi salito fino a oltre cinque minuti.

Christopher Juul Jensen della Tinkoff-Saxo è stato il primo a cercare di raggiungere i fuggitivi a poco più di 40 km dalla fine, mentre Philippe Gilbert e Greg Van Avermaet della BMC sono scattati per i secondi di bonus al chilometro d’oro prendendo rispettivamente due secondi e un secondo. Il gruppo li ha presto ripresi, mentre ha faticato a riavvicinarsi ai due battistrada.

Negli ultimi 15 km c’è stato un attacco, poi rientrato di Lars Boom dell’Astana e poi è partita una bella azione di André Greipel della Lotto Soudal con il compagno di squadra Tim Wellens, Magnus Cort Nielsen dell’Orica GreenEdge, Georg Preidler della Giant-Alpecin e Wilco Kelderman della LottNL-Jumbo.

Le Bon e Van Baarle, tuttavia, non hanno mollato sulle strade ormai bagnate dalla pioggia e negli ultimi 3 km avevano ancora 25″ di vantaggio e si sono giocati la vittoria loro due nello sprint finale che si è aggiudicato il francese. I due battistrada di oggi, grazie ai bonus guadagnati agli sprint intermedi, si ritrovano subito dietro le spalle di Kelderman in classifica generale.

Questi i primi dieci corridori oggi all’arrivo della quinta tappa:

    1) Johan Le Bon (FDJ) 4h 13′ 50″
    2) Dylan Van Baarle (Cannondale-Garmin) s.t.
    3) Magnus Cort Nielsen (Orica GreenEdge) +9″
    4) Tim Wellens (Lotto Soudal) +9″
    5) Wilco Kelderman (LottoNL-Jumbo) +9″
    6) André Greipel (Lotto Soudal) +11″
    7) Georg Prediger (Giant Alpecin) +15″
    8) Tiesj Benoot (Lotto Soudal) +27″
    9) Philippe Gilbert (BMC) +27″
    10) Lars Boom (Astana) +27″

E queste le prime dieci posizioni in classifica generale quando mancano solo due tappe:

    1) Wilco Kelderman (LottoNL-Jumbo) 16h 44′ 13″
    2) Dylan Van Baarle (Cannondale-Garmin) +1″
    3) Johan Le Bon (FDJ) +8″
    4) Jos Van Emden (LottoNL-Jumbo) +13″
    5) Tim Wellens (Lotto Soudal) +19″
    6) Lars Boom (Astana) +20″
    7) Greg Van Avermaet (BMC) +26″
    8) Manuel Quinziato (BMC) +29″
    9) Philippe Gilbert (BMC) +29″
    10) Michael Rogers (Tinkoff-Saxo) +34″

Foto © Eneco Tour