Sei Nazioni 2012: 80′ tra titolo e cucchiaio

A un turno dalla fine dell’RBS 6 Nations vediamo come leggere la classifica e cosa può succedere nei prossimi 240′.

Il Galles al comando a punteggio pieno, l’Inghilterra che insegue, aggrappata a un miracolo più che a un sogno. Poi Francia e Irlanda, che non hanno più nulla da chiedere al torneo e, infine, Scozia e Italia, chiamati a salvare l’onore. Ma cosa può succedere sabato prossimo?

Galles, titolo in tasca. Il Galles è veramente a un passo dal successo nel 6 Nazioni 2012. Non solo, infatti, ha due punti di vantaggio sull’Inghilterra e un match in casa da giocare contro una Francia shockata dalla sconfitta di Parigi. La differenza punti tra i Dragoni e la squadra di Stuart Lancaster è di 38 punti. Cosa significa? Che l’Inghilterra per confermarsi campione del Sei Nazioni anche quest’anno dovrà vincere nettamente contro l’Irlanda e sperare in una debacle gallese con la Francia. Solo se la somma tra i punti di differenza nei due match supererà quota 38 allora l’Inghilterra sarà campione. E, al Galles, va bene anche il pareggio.

Italia, si può solo vincere. Situazione simile, ma differente, per la corsa a evitare il cucchiaio di legno. Italia e Scozia sono appaiate all’ultimo posto con zero punti in classifica. Anche qui, però, a essere fondamentale è la differenza punti. L’Italia ha un pesante -75 in classifica, mentre il XV di Andy Robinson si ferma a -45. Cosa vuol dire? Che in caso di pareggio all’Olimpico l’Italia sarebbe comunque ultima. Per gli azzurri, dunque, vittoria obbligata per evitare il cucchiaio di legno. E contro la Scozia vista quest’anno non sarà facile.

 

LINK UTILI:
QUI TUTTE LE INFO PER VEDERE IL SEI NAZIONI IN STREAMING

QUI TUTTE LE DATE E GLI ORARI DELLE PARTITE DEL SEI NAZIONI 2012

QUI LE SCHEDE DI TUTTI I GIOCATORI DELL’ITALIA

SONDAGGIO: CHI VINCERA’ IL SEI NAZIONI 2012?