Moure in allenamento Loic Leferme

Incidente fatale durante un allenamento per Loïc Leferme, il primatista mondiale di apnea no-limits con 171 metri di profondità. Purtroppo sono quelle notizie che non vorresti mai leggere ma che ogni tanto te le ritrovi tra le mani. Il 30 ottobre 2004 Leferme aveva battuto il record del mondo di apnea no-limits (si scende con

di skipper

Incidente fatale durante un allenamento per Loïc Leferme, il primatista mondiale di apnea no-limits con 171 metri di profondità. Purtroppo sono quelle notizie che non vorresti mai leggere ma che ogni tanto te le ritrovi tra le mani.

Il 30 ottobre 2004 Leferme aveva battuto il record del mondo di apnea no-limits (si scende con una zavorra, si risale con un palloncino gonfiato) toccando i 171 mentri strappando il primato al cubano Francisco Rodriguez Ferreras, il quale aveva toccato i 162 metri il 20 ottobre 2002. Poi il record di Leferme era stato battuto nello scorso agosto dall’austriaco Herbert Nitsch che aveva portato il limite a 183 metri.

Voleva riprendersi il titolo di campione del mondo di immersione in apnea profonda e si stava allenando
nelle acque Villefranche-sur-Mer ma durante la risalita il francese ha avuto un problema al sistema di contrappesi e non ce l’ha fatta a completare la risalita.

Quando a bordo del gommone di supporto si è capito che qualcosa non funzionava, si è subito applicata la procedura d’emergenza e un sommozzotore si è immerso per prestare soccorso a Leferme. L’apneista è stato trovato a 20 metri di profondità. Mentre l’imbarcazione rientrava nel porto di Nizza, all’ex-campione è stato praticato un massaggio cardiaco e poi, una volta a terra, i pompieri hanno cercato per 45 minuti di rianimarlo ma non c’è stato nulla da fare.