Tour de France 2015: Greipel vince l’ultima tappa. È festa per Froome

Il racconto dell’ultima tappa del Tour de France 2015 con l’arrivo sugli Champs-Élysées e la festa di Chris Frome.

  • 16:18

    L’ultima tappa del Tour de France 2015 ha preso il via sotto la pioggia e fa anche freschetto, tanto che i corridori devono coprirsi. Si procede in parata nella zona neutrale, davanti i big e i titolari delle Maglie: la Gialla di Chris Froome, quella a Pois che è sempre del britannico, ma indossata da Romain Bardet, la Bianca di Nairo Quintana e la Verde che, per la quarta volta consecutiva, è di Peter Sagan.

  • 16:27

    Oggi Alexandre Geniez della FDJ indossa il numero rosso perché ieri è stato eletto il più combattivo, ma come corridore più combattivo di tutto il Tour è stato scelto un altro francese: Romain Bardet dell’AG2R La Mondiale.

  • 16:35

    L’Équipe ha calcolato i chilometri di fuga per ogni corridore e colui che ne ha percorsi di più da fuggitivo è stato Thomas De Gendt della Lotto-Soudal, con 679 km davanti a Serge Pauwels della MTN-Qhubeka con 518 km e Perrig Quémeneur del Team Europcar con 508 km.

  • 16:45

    Il direttore di gara Thierry Gouvenou ha detto che per ora non sono state prese decisioni circa la possibilità di neutralizzare la tappa fino allo sprint finale a Parigi a causa della pioggia. In ogni caso i corridori per ora stanno semplicemente passeggiando e chiacchierando.

  • 16:46

    È stato dato ora ufficialmente il via all’ultima tappa del Tour de France 2015.

  • 16:56

    Anche se è stato dato il via i corridori continuano a chiacchierare e probabilmente sarà così fino a Parigi, poi nel circuito cittadino la corsa si accenderà.

  • 16:58

    Ieri sera i corridori italiani (più Sagan) di squadre di diverse si sono ritrovati per salutarsi prima dell’ultima tappa.

  • 17:01

    Stamattina Chris Froome ha pubblicamente ringraziato Richie Porte dicendo che non potrebbe avere un amico e un compagno di squadra migliore.

  • 17:01

    Poiché fa freddo, Froome non ha la “solita” Maglia Gialla addosso oggi, ma la maglia nera del suo team e sopra la “mantellina” gialla.

  • 17:03

    Il Team Sky oggi ha nuove maglie con una striscia gialla sulla manica sinistra e una al centro della parte posteriore, su quest’ultima sono scritti i nomi dei nove corridori che hanno partecipato al Tour de France 2015.

  • 17:16

    Al km 10,5, sull’unico gpm di giornata, la Côte de l’Observatoire, il punto in palio è andato a Filippo Pozzato della Lampre-Merida.

  • 17:19

    Adam Hansen della Lotto-Soudal è diventato il recordman dei Grandi Giri: questo è il 12° che riesce a finire, in pratica dalla Vuelta del 2011 non si è mai ritirato, anche se questa volta ci era arrivato davvero vicino a causa di una brutta caduta. Oltre Hansen l’unico a essere riuscito a concludere 12 Grandi Giri fu lo spagnolo Bernardo Ruiz dal Giro d’Italia 1954 alla Vuelta del 1958, ma in quel periodo il giro di Spagna durava solo due settimane e non tre come avviene ora.

  • 17:21

    Chris Froome, come detto, oltre alla Maglia Gialla si aggiudica anche la Maglia a Pois ed è il sesto vincitore del Tour che si laurea anche Re della Montagna, gli altri cinque sono stati Sylvère Maes nel 1939, Gino Bartali nel 1938 e nel 1948, Fausto Coppi nel 1949 e nel 1952, Federico Bahamontes nel 1959 ed Eddy Merckx nel 1969 e nel 1970.

  • 17:25

    Prosegue la passeggiata dei corridori per la gioia degli spettatori che li accolgono con urla e applausi nonostante la pioggia.

  • 17:35

    Siccome i corridori stanno pedalando troppo lentamente, ci saranno almeno 35 minuti di ritardo sulla cronotabella. È probabile che, per non bloccare fino a tardi il traffico parigini, venga eliminato un giro del circuito cittadino.

  • 17:41

    Mancano ancora una quindicina di chilometri per l’ingresso a Parigi. Ora il ritmo è leggermente aumentato, anche se i corridori si stanno rifornendo.

  • 17:42

    È stato appena comunicato che dopo il primo passaggio sulla linea dell’arrivo, ossia dopo solo 41 km di corsa, i tempi saranno neutralizzati per questioni di sicurezza a causa della pioggia.

  • 17:50

    Mark Cavendish, uno dei favoriti di oggi, si nasconde tra le maglie del Team Sky in cui ha militato in passato, vincendo anche l’ultima tappa del Tour vinto da Bradley Wiggins che, in Maglia Gialla, gli tirò la volata.

  • 17:52

    Il plotone arriva a Parigi, per il primo passaggio sugli Champs-Élysées si metterà davanti, ovviamente, il Team Sky, ossia la squadra della Maglia Gialla.

  • 17:53

    Ecco il Team Sky davanti all’Arc de Triomphe.

  • 17:57

    I fotografi, ovviamente, sono costantemente a caccia del sorriso di Chris Froome.

  • 17:58

    Ed ecco la Maglia Gialla e la sua squadra in prossimità del simbolo di Parigi, la Tour Eiffel.

  • 17:59

    I corridori del Team Sky si stanno togliendo le mantelline che hanno indossato finora perché tra poco si entrerà nel circuito degli Champs-Élysées dove si scatteranno le foto di rito del vincitore con la sua squadra.

  • 18:09

    Ed ecco finalmente l’ingresso nel circuito degli Champs-Élysées.

  • 18:12

    Da questo momento in poi i tempi sono annullati, questo significa che le posizioni della classifica generale sono “cristallizzate” e Chris Froome ha ufficialmente vinto il Tour de France 2015.

  • 18:13

    Roman Kreuziger della Tinkoff-Saxo ha forato.

  • 18:15

    C’è un record tutto italiano in questo Tour de France: è quello di Pinarello, la marca di bici che ha vinto più volte il Tour de France, ben undici, ossia due con Froome, una con Wiggins, poi con Pedro Delgado nel 1988, con Miguel Indurain dal 1992 al 1994, con Bjarne Riis nel 1996, con Jan Ullrich nel 1997 e con Oscar Pereiro nel 2005.

  • 18:19

    Si è concluso il primo giro del circuito degli Champs-Élysées, ne mancano altri nove.

  • 18:20

    Ora non piove più, la sede stradale potrebbe essere meno scivolosa quando ci sarà lo sprint finale.

  • 18:21

    La regia indugia su Romain Bardet dell’AG2R La Mondiale, che indossa la Maglia a Pois, ma è terzo nella classifica degli scalatori dietro Chris Froome e Nairo Quintana. È però stato eletto il corridore più combattivo del Tour de France 2015.

  • 18:32

    Andriy Grivko dell’Astana ha transitato per primo allo sprint intermedio davanti a Merhawi Kudus della MTN-Qhubeka.

  • 18:36

    Nessuno dei velocisti si è preoccupato dello sprint intermedio perché ormai la Maglia Verde è di Sagan ed è meglio conservare energie per la volata finale.

  • 18:36

    Subito dopo il traguardo volante è andato all’attacco, da solo, Sylvain Chavanel della IAM. Qualche giorno fa il francese, 36enne, ha detto che questo potrebbe essere il suo ultimo Tour de France anche se ha ammesso che vorrebbe continuare la carriera con un altro team visto che il contratto con la IAM è in scadenza.

  • 18:40

    All’inseguimento di Chavanel si è formato un gruppetto di sei corridori.

  • 18:41

    Il gruppo sta già riprendendo i contrattaccanti.

  • 18:42

    Anche Chavanel è stato ripreso. Gran lavoro della Lotto-Soudal di André Greipel in testa al gruppo, il tedesco vuole il poker.

  • 18:44

    In contropiede si sanno muovendo tre uomini: Nelson Oliveira della Lampre-Merida, Kennet Van Bilsen della Cofidis e Pierre-Luc Perichon della Bretagne-Séché Environnement.

  • 18:46

    Anche Jan Barta della Bora-Argon 18 è uscito dal gruppo.

  • 18:47

    In testa al gruppo c’è la Lotto-Soudal, poi, alla ruota di Greipel, c’è Peter Sagan e dietro di lui l’Etixx-Quick Step di Mark Cavendish.

  • 18:49

    Svein Tuft dell’Orica GreenEdge prova a staccarsi dal gruppo. Intanto Christophe Riblon dell’AG2R La Mondiale ha forato e ora cerca di rientrare in gruppo.

  • 18:51

    I tre fuggitivi hanno 22″ di vantaggio sul gruppo che intanto ha ripreso anche Svein Tuft.

  • 18:57

    Il distacco è sempre molto contenuto, solo 26″ quando mancano 31 km alla fine.

  • 19:03

    La Lotto-Soudal mantiene sempre il distacco al di sotto del mezzo minuto, ora è di 24″.

  • 19:05

    Thibaut Pinot della FDJ ha avuto un problema meccanico, ma ora ha risolto ed è rientrato in gruppo.

  • 19:08

    Anche Warren Barguil della Giant-Alpecin ha forato, ma ha fatto presto a rientrare in gruppo.

  • 19:09

    Andriy Grivko dell’Astana ha provato a staccarsi dal gruppo, ma è stato presto raggiunto.

  • 19:12

    Il vantaggio dei tre battistrada è di 27″.

  • 19:15

    Mancano solo 18 km all’arrivo e ora il ritmo è molto alto.

  • 19:21

    Quando siamo a 13 km dalla fine il distacco è solo di 11″.

  • 19:21

    Rohan Dennis della BMC si è staccato dal gruppo per provare a raggiungere i tre battistrada.

  • 19:22

    Tony Gallopin della Lotto-Soudal è rimasto attardato.

  • 19:23

    Rohan Dennis ha raggiunto i tre battistrada.

  • 19:23

    Nella ruota di Chris Froome si era incastrato un sacchetto di carta e la Maglia Gialla ha preferito cambiare bici.

  • 19:27

    Van Bilsen prova a staccare gli altri tre battistrada. Solo 10″ di distacco dal gruppo.

  • 19:27

    Mentre in cielo si vedono dare spettacolo le corrispondenti francesi delle frecce tricolori, la pattuglia aeronautica francese, Dennis ha raggiunto Van Bilsen, gli altri due si sono rialzati e comincia l’ultimo giro.

  • 19:30

    Siamo negli ultimi 5 km. Ripresi Dennis e Van Bilsen.

  • 19:31

    Si mettono in testa al gruppo gli uomini della Tinkoff-Saxo.

  • 19:32

    Si preparano i “trenini” delle squadre dei velocisti.

  • 19:34

    Siamo nell’ultimo chilometro e mezzo in attesa della volata finale.

  • 19:35

    André Greiple si conferma il dominatore degli sprint del Tour de France 2015 e fa poker!!!

  • 19:38

    Dietro André Greipel della Lotto-Soudal si sono piazzati Bryan Coquard del Team Europcar e Alexander Kristoff del Team Katusha.

  • 19:41

    Tra poco i festeggiamenti e le premiazioni della tappa e delle singole classifiche.

  • 19:45

    Intanto vediamo che una persona, che probabilmente protestava per qualcosa, con addosso una specie di lenzuolo con su scritto qualcosa, ha rischiato di far cadere i corridori.

  • 19:46

    Chris Froome e il Team Sky hanno oltrepassato la linea del traguardo in trionfo.

  • 19:55

    È il momento della premiazione di André Greipel, il vincitore dell’ultima tappa.

  • 19:57

    Ed ecco Peter Sagan con la sua quarta Maglia Verde, gliene mancano due per eguagliare il record di Eric Zabel.

  • 19:58

    Adesso è la volta di Nairo Quintana con la sua seconda Maglia Bianca dopo quella del 2013.

  • 20:00

    Il Super-Combattivo è Romain Bardet dell’AG2R La Mondiale, grande speranza del ciclismo francese.

  • 20:05

    Premiato anche il miglior team, che è la Movistar.

  • 20:08

    Ed ecco che comincia la festa di Chris Froome, prima con la Maglia a Pois del miglior scalatore.

  • 20:12

    E tocca ancora a Chris Froome con la Maglia Gialla, quella più preziosa.

  • 20:16

    Chris Froome sta leggendo il suo discorso. Ringrazia ovviamente la moglie che in dolce attesa del loro primo figlio. Ha gli occhi lucidi.

  • 20:21

    Si chiude anche per noi il Tour de France 2015. Continuate a seguire il ciclismo su Blogo!

Nel giorno della festa di Chris Froome, che ha conquistato la sua seconda Maglia Gialla, è André Greipel a imporsi sugli Champs-Élysées portando a quattro il numero di vittorie collezionate in questo Tour de France. Il tedesco della Lotto-Soudal ha lasciato davvero poco agli avversari, solo una tappa a Mark Cavendish dell’Etixx-Quick Step, che resta a quattro vittorie sugli Champs-Élysées, quelle conquistate dal 2009 al 2012. La tappa è stata molto lenta anche a causa della pioggia ed è stata neutralizzata sul primo passaggio dalla linea del traguardo, a 41 km dalla fine, per evitare rischi inutili, anche se qualcuno c’è stato, in particolare a causa di uno spettatore che stava per far cadere i ciclisti protestando in mezzo alla strada mentre passavano.

Questi i primi undici classificati della 21esima e ultima tappa

Le classifiche delle Maglie del Tour de France 2015:
La Classifica Generale della Maglia Gialla
La Classifica a Punti della Maglia Verde
La Classifica Giovani della Maglia Bianca
La Classifica Scalatori della Maglia a Pois

Il racconto dell’ultimo giorno del Tour de France 2015

Tour de France 2015: l’ultima tappa

L’ultimo giorno del Tour de France è quello della festa, per la Maglia Gialla prima di tutto, ma anche per la sua squadra e per i vincitori delle altre classifiche. E ovviamente sarà festa per chi riuscirà a vincere l’ultima frazione, che entra solitamente entra nel vivo solo negli ultimi chilometri, mentre all’inizio si lascia spazio alle chiacchiere in gruppo e al brindisi di Chris Froome con l’ammiraglia.

Oggi salutiamo il Tour 2015, l’edizione 102 vinta da colui che due anni fa vinse anche la storica edizione numero 100. Il bis di Froome, che è anche il tris del Team Sky se aggiungiamo la vittoria di Bradley Wiggins nel 2012, non sarà il massimo per il pubblico francese, ma sicuramente attirerà sugli Champs-Élysées migliaia di persone come sempre.

Per quanto riguarda la tappa, è la più corta tra quelle in linea, lunga solo 109,5 km con un gran premio della montagna di quarta categoria al km 10,5 sulla Côte de l’Observatoire, un’ascesa di soli 2,2 km con una pendenza media del 4,1% che assegna solo un punto e dunque non mette minimamente a rischio la leadership nella classifica della Maglia a Pois, anch’essa guidata da Chris Froome davanti a Nairo Quintana e Romain Bardet.

Si parte da Sèvres alle 16:15 e si arriva al chilometro zero a Ville-D’Avray dopo una ventina di minuti, da lì partirà la tappa vera e propria, ma difficilmente ci sarà una fuga prima dell’ingresso a Parigi che è fissato al 30° km quando comincia il circuito da ripetere dieci volte. Al km 55,5 c’è uno sprint intermedio. Se guardiamo a come è andata gli altri anni potrebbe anche questa volta crearsi una fuga di pochi elementi nel circuito parigino, da riprendere nel finale per poi dar vita all’ultima volata che vedrà trionfare il migliore tra i velocisti intorno alle 19:30.

Logico dunque che il favorito su un arrivo del genere, per quanto visto in questo Tour, è soprattuto André Greipel della Lotto-Soudal, che ha vinto tre tappe in volata, ma ci sarà come sempre in agguato Peter Sagan, che vorrà la ciliegina sulla torta conquistando finalmente un primo posto dopo tanti piazzamenti per festeggiare la sua quarta Maglia Verde consecutiva, la prima con la Tinkoff-Saxo. Favorito almeno quanto Greipel è però anche Mark Cavendish dell’Etixx-Quick Step, che ha già vinto la settima tappe e soprattutto ha già vinto sugli Champs-Élysées per quattro volte consecutive dal 2009 al 2012 e sul dominio da questo punti di vista è stato interrotto dal bis di Marcel Kittel nel 2013 e 2014 (nel primo caso però Cavendish non c’era al Tour), ma quest’anno il tedesco non c’è.

Ci sono poi gli altri velocisti “delusi”, da Joh Degenkolb della Giant-Alpecin ad Alexander Kristoff del Team Katusha passando per Arnaud Démare della FDJ, Michael Matthews dell’Orica GreenEdge, Bryan Coquard del Team Europcar, Davide Cimolai della Lampre-Merida, Edvald Boasson-Hagen e Tyler Farrar della MTN-Qhubeka.

Appuntamento intorno alle 16:15 per il commento live da Sèvres agli Champs-Élysées.

Altimetria ultima tappa Tour de France 2015

Altimetria ultima tappa Tour de France 2015

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Tour de France

Tutto su Tour de France →