La Gabbia | Puntata 14 ottobre 2015

La Gabbia: la puntata del 14 ottobre 2015

  • 12.28

    Tra gli ospiti della puntata i giornalisti Oscar Giannino, David Parenzo, Franco Bechis e Davide Vecchi, l’ex assessore al Comune di Roma Stefano Esposito, l’ex manager bancario Vincenzo Imperatore e l’assessore al comune di Milano Alessandro Morelli.

  • 21.21

    La puntata si apre con l’editoriale di Paragone sui temi della puntata: i casi di corruzione a Roma e a Milano.

  • 21.25

    In onda un servizio con le opinioni dei parlamentari sugli scandali di Roma e Milano.

  • 21.30

    In studio anche Vittorio Sgarbi.

  • 21.32

    Per Sgarbi la capitale della corruzione è Roma e non Milano perché lì c’è il potere e c’è Verdini.

  • 21.35

    Anche per Giannino Milano è più corrotta di Roma. Parenzo non concorda: “Sono pari”.

  • 21.35

    Bechis opta per Roma, anche lui.

  • 21.35

    Esposito: “Milano capitale morale? È complicato definirla così. Per me è alla pari con Roma”.

  • 21.37

    In un servizio il caso giudiziario che riguarda la sanità in Lombardia.

  • 21.46

    Gli ospiti sono chiamati a indicare chi salverà Milano e chi Roma.

  • 21.46

    Secondo Giannino, Di Battista è il favorito a Roma, ma molto dipende dalla coalizione di Marchini.

  • 21.52

    In un servizio si racconta il degrado e la sporcizia a Roma. Sulla Tiburtina.

  • 21.55

    L’addetto Ama non raccoglie i cartoni per strada. Perché sarebbe compito del “cartonaro”.

  • 21.56

    Tutti i cassonetti dell’immondizia finiscono nello stesso camion Ama.

  • 21.59

    Esposito: “Non vedo nessun candidato credibile per il Pd a Roma nel vostro cartello. La situazione è molto complicata”.

  • 22.01

    Esposito punta per Milano su Fiano del Pd.

  • 22.01

    Sgarbi: “Chi dice Mafia Capitale insulta l’Italia. I Casamonica sono caricature, non mafiosi. Chiamarli mafia è come chiamare mafia Paragone”.

  • 22.04

    Sgarbi: “Vorrei Di Pietro sindaco di Milano”.

  • 22.05

    Bechis ricorda che il Comune di Roma a gennaio dette l’autorizzazione ai Casamonica di aprire una nuova società. Sgarbi contro Esposito: “Parla a caxxo”:

  • 22.07

    Bechis opta per Di Battista a Roma e Salvini a Milano: “Hanno bisogno di mettersi alla prova”.

  • 22.08

    Parenzo punta su Sala a Milano. A Roma se la giocano Di Battista e Marchini.

  • 22.09

    Il retroscena di Nessuno sul complotto ai danni di Marino.

  • 22.14

    Quale vicenda in particolare ha determinato il crollo di Marino? Secondo Parenzo spazzatura e buche.

  • 22.15

    Esposito: “Stavamo facendo a Roma un’azione di ripristino della legalità. E per farlo non bisogna avere nessuna ombra”.

  • 22.17

    Esposito: “Sulla questione dei giustificativi Marino non ha responsabilità, il casino lo ha combinato il gruppo inadeguato intorno a lui”.

  • 22.18

    Giannini indica il Pd come principale causa del crollo di Marino.

  • 22.20

    Sgarbi indica la polemica col Papa come determinante per il crollo di Marino.

  • 22.21

    Bechis ricorda che Buzzi ha finanziato il 65% della campagna elettorale di Marino. Sgarbi: “Buzzi era del Pd? Il Pd è mafioso?”. Esposito: “Tutto si può dire di Marino ma non che sia un mascalzone”.

  • 22.22

    Monica Raucci torna al Colosseo per raccontare come i vigili non facciano il loro lavoro.

  • 22.25

    Ai vigili vengono segnalati abusivi e gladiatori, ma non intervengono.

  • 22.58

    90 euro per Colosseo e Vaticano senza fare la fila. Comprandoli dalla biglietteria il costo sarebbe inferiore ai 35 euro.

  • 22.36

    In un servizio si parla degli scontrini di Renzi. Il ristoratore smentisce Il Fatto Quotidiano.

  • 22.44

    Sushi e aragoste mangiate da Renzi in America.

  • 22.45

    Il giornalista Vecchi del Fatto Quotidiano: “Le cifre della Provincia in ballo sono 600 mila euro solo per il cibo. Per il Comune di Firenze non si può quantificare ancora”.

  • 22.47

    Esposito: “Non è mio costume mettere il bavaglio all’informazione, ma avete fatto parlare un ex consigliere comunale di An che ha mostrato spese e scontrini già vagliati dalla Corte dei Conti”.

  • 22.49

    Vecchi: “Marino ha reso trasparente tutto, Renzi no”.

  • 22.50

    Il pubblico in studio la pensa così.

  • 22.52

    In un servizio ci si chiede “quanto costa il Renzi volante”. Ma è un errore della regia. Quindi va in onda il servizio satirico del senatore Codazzo.

  • 23.04

    In un servizio si racconta quanto avvenuto a Scalini, in provincia di Vicenza. Ermes Mattielli è stato condannato per aver sparato a due rapinatori rom.

  • 23.06

    Ermes: “Io ho sparato per difendermi”. La vicenda risale a 10 anni fa. La sentenza è arrivata pochi giorni fa.

  • 23.12

    In studio Morelli della Lega Nord e David Parenzo.

  • 23.13

    Salvini vuole abolire il reato di eccesso di legittima difesa.

  • 23.14

    Parenzo: “Radio Padania è Radio odio, hanno sdoganato l’odio”. Morelli: “Gli entrano i ladri in casa e il signor Ermes è colpevole?!”.

  • 23.16

    David Parenzo mostra a Morelli della Lega un cappuccio del Ku Klux Klan.

  • 23.19

    In un servizio la storia del rapinatore che ha ucciso i suoi aggressori. I parenti dei quali minacciano vendetta.

  • 23.24

    In un servizio la “violenza” esercitata dalle banche: 12 anni di calvario per l’usura delle banche.

  • 23.29

    L’usura della banca è certificata, ma l’azienda rischia ancora di essere venduta all’asta.

  • 23.32

    Vincenzo Imperatore, ex manager di banca, in studio: “Accuso le banche di aver contribuito a distruggere la piccola impresa di questo Paese”.

  • 23.39

    In studio alcuni lavoratori del gruppo Marcegaglia che lamentano il fatto che l’azienda non li ricollochi in alcuni stabilimenti previsti dall’accordo firmato con l’azienda.

  • 23.42

    In un servizio si parla del banchiere Palenzona. È vicepresidente di Unicredit, è indagato per truffa e appropriazione indebita con l’accusa di aver favorito la mafia.

  • 23.46

    Palenzona è uno degli uomini più potenti d’Italia. Ha ricoperto 81 incarichi in 36 diverse aziende.

  • 23.49

    In un servizio la storia degli artigiani italiani che si sono trasferiti in Romania perché lavorare lì conviene.

  • 23.58

    In un servizio si parla di Galan, costretto a lasciare “il villone per la villa”.

  • 00.00

    Galan continua a ricevere l’indennità da parlamentare (5000 euro al mese). In più incassa il vitalizio dalla Regione Veneto.

  • 00.02

    La classifica dei nervosetti.

  • 00.08

    Al primo posto i rom!

  • 00.13

    Va in onda un servizio che racconta la storia di un operaio disoccupato che si è ritrovato una cartella Equitalia da olte 161 milioni di euro.

  • 00.15

    L’operaio si ritrova socio di una società più o meno a sua insaputa. La cartella esattoriale era relativa alla società, non al singolo operaio.

  • 00.21

    Paragone si rivolge alla Orlandi, a capo dell’Agenzia delle Entrate: “Intervenga lei per piacere, questa storia va risolta. Altrimenti si dimetta, non ha senso parlare di fisco amico”.

  • 00.22

    La storia di un’azienda veneta che assume solo veneti.

  • 00.27

    In un servizio si parla di mozzarelle pugliesi provenienti dall’estero.

  • 00.37

    Finisce la puntata.

La Gabbia torna in onda questa sera su La7 alle ore 21.10 con la conduzione di Gianluigi Paragone. Il programma va in onda in diretta dagli studi di Milano. Su Blogo il liveblogging.

La Gabbia: anticipazioni e ospiti puntata stasera 14 ottobre 2015

La Gabbia torna in onda stasera. Tra i temi in primo piano le dimissioni del sindaco di Roma Ignazio Marino e l’arresto del vice presidente della Regione Lombardia Mantovani.

Per il momento non sono stati resi noti i nomi degli ospiti che in studio animeranno il dibattito.

Non mancherà la Skassakasta, la rock band con la quale il conduttore chiuderà la puntata. Presente nel cast anche Giuseppe Longinotti, nei panni dell’ispettore Aguzzo, funzionario Ue incaricato di controllare il rispetto delle direttive comunitarie al grido di ‘Ce lo chiede l’Europa’.

La Gabbia: come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate de La Gabbia, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il consueto liveblogging.

La Gabbia: second screen

La Gabbia ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter @LaGabbiaTw

I Video di Blogo.it