Piazzapulita | Puntata 8 ottobre 2015

Piazzapulita: la puntata dell’8 ottobre 2015

  • 21.13

    Formigli anticipa i temi della serata. Si parlerà ovviamente delle dimissioni di Ignazio Marino.

  • 21.16

    Il video pubblicato da Marino su Facebook poco fa.

  • 21.17

    Marino: “Tutto il mio impegno ha suscitato una furiosa reazione. Sin dall’inizio c’è stato un lavorio rumoroso nel tentativo di sovvertire il voto democratico dei romani. Questo ha avuto spettatori poco attenti anche tra chi questa esperienza avrebbe dovuto sostenerla. Oggi quest’aggressione arriva al suo culmine”.

  • 21.19

    Il sindaco: “Le dimissioni possono per legge essere ritirate entro venti giorni. Non è un’astuzia la mia: è la ricerca di una verifica seria, se è ancora possibile ricostruire queste condizioni politiche”.

  • 21.20

    Marino: “Spero e prego che questo lavoro – in un modo o nell’altro – venga portato avanti, perché non nascondo di nutrire un serio timore che immediatamente tornino a governare le logiche del passato, quelle della speculazione, degli illeciti interessi privati, del consociativismo e del meccanismo corruttivo-mafioso che purtroppo ha toccato anche parti del Pd e che senza di me avrebbe travolto non solo l’intero Partito democratico ma tutto il Campidoglio”.

  • 21.21

    Un servizio racconta il caso degli scontrini sospetti di Marino.

  • 21.25

    Bertazzoni e Monteleone raccontano la giornata vissuta oggi da Marino e nei pressi del Campidoglio.

  • 21.27

    L’ex assessore ai trasporti di Roma Esposito: “Non ho ricevuto l’sms di Renzi ‘game over’. Questi 70 giorni sono stati complicati. C’è stata una caccia all’uomo nei confronti di Marino”.

  • 21.31

    Esposito: “Marino è una persona provata umanamente, c’è stata un’invasione anche della sua vita famigliare. Oggi ci ha detto di credere di poter andare avanti. Non ho condiviso questo ragionamento politico”.

  • 21.32

    Esposito: “Marino è una persona perbene”. Formigli: “Ma non si capisce perché vi siete dimessi”.

  • 21.33

    Paragone: “Marino era il pupazzo più grande e più facile da abbattere”.

  • 21.40

    Casapound in piazza. Ma al Campidoglio ci sono anche i manifestanti pro Marino.

  • 21.44

    Cerasa: “La storia degli scontrini è troppo piccola per giustificare le dimissioni di assessori e sindaco. Marino già un anno fa aveva dato il segnale dell’incapacità di gestire la città”.

  • 21.48

    Cerasa fa notare che Marino potrebbe entro 20 giorni potrebbe ripresentarsi con una giunta straordinaria.

  • 21.50

    In un servizio si racconta il malaffare di Ostia.

  • 21.55

    Sul lungomare di Ostia 12 km di muri e recinzioni.

  • 21.59

    Paragone: “Il Vaticano a un certo punto non poteva sostenere o supportare Marino sindaco nell’anno del giubileo”.

  • 22.18

    Esposito: “Non pensate che col processo Mafia Capitale tutto si risolva. La macchina amministrativa di Roma è ancora pesantemente compromessa, ha bisogno di bonifica”.

  • 22.19

    Esposito: “Ho proposto di vietare l’ingresso dei bus turistici nel centro di Roma perché ci sono tanti interessi. Non mettete sullo stesso piano Marino con la situazione che si ritroverà chiunque vincerà le elezioni”.

  • 22.22

    Esposito: “Eravamo convinti di poterci mettere le mani nella macchina amministrativa di Roma”.

  • 22.24

    Esposito nota che Marino ha trovato 874 milioni di passivo ad Atac. Oggi il passivo è sceso a 550.

  • 22.30

    In un servizio il racconto delle difficoltà dei disabili per le strade (e i mezzi pubblici) di Roma.

  • 22.32

    In alcune metropolitane di Roma l’ascensore funziona fino alle 19 circa. Poi non più.

  • 22.34

    Esposito: “Mi sento umiliato, sono cose che ti fanno diventare matto. Nei 9 milioni che spenderemo entro l’8 dicembre per il Giubileo, 1 e mezzo sarà per abbattere le barriere architettoniche in cinque metro. Ma servirebbero più risorse”.

  • 22.36

    Paragone: “Il grosso delle assegnazioni degli appalti è stato dato senza gare”. Esposito spiega che la situazione con Sabella è cambiata: “Abbiamo assegnato appalti in maniera regolare. Al ribasso, e questo è un limite”.

  • 22.39

    Esposito: “Io avrei fatto fallire Atac, oggi andrebbe accompagnata nella costruzione di una bad company e messa sul mercato”.

  • 22.40

    Cerasa ipotizza che il Pd si doti per le elezioni amministrative di Roma di un city manager ed eviti le primarie.

  • 22.41

    Cerasa: “Oggi non c’è nessuno in grado di governare Roma. Ci vorrebbe un Giuliani”. Paragone: “Penso che il centrodestra non vincerà a Roma, il M5S è più avanti di tutti”.

  • 22.42

    Cerasa non pensa che il Pd parta sconfitto per le amministrative.

  • 22.44

    L’analisi del linguaggio non verbale di Marino.

  • 22.53

    In studio anche Landini e Rotta.

  • 22.59

    Una hostess: “La vera violenza è quella di Air France”.

  • 23.00

    Landini: “La situazione difficile e la rabbia per chi frequenta i luoghi di lavoro ci sono in Italia. Il problema è come affrontare queste situazioni senza degenerazioni”.

  • 23.03

    Landini cita il caso Alcatel che ha annunciato 19 licenziamenti. E aggiunge: “In Italia non esiste il reddito medio, non esistono tutele”.

  • 23.07

    Giancarlo Cimoli, ad di Alitalia dal 2004 al 2007 ha un compenso di circa 6 milioni di euro.

  • 23.10

    Rotta spiega che “per trovare un accordo bisogna sedersi a un tavolo”.

  • 23.11

    Landini: “Oggi se un’azienda cessa l’attività la cassa integrazione non c’è più”.

  • 23.12

    Landini: “Adesso l’impresa che usa la cassa integrazione paga più di prima. La riforma è stata fatta per ridurre le tutele”.

  • 23.16

    Landini: “Negli stabilimenti Fiat hanno tagliato 10 minuti di pausa. A Melfi hanno messo 20 turni. Lo stipendio di un dipendente Fca è 76 euro al mese in meno sulla paga base di qualsiasi lavoratore metalmeccanico”.

  • 23.26

    Landini: “Renzi non parla coi sindacati. Li convoca alle 8 e alle 9 ha un impegno”.

  • 23.28

    Il manager Mauro Ferrari sul linciaggio dei dirigenti Air France: “Daremo giustificazione a quello che è accaduto in Francia significa dare l’autorizzazione che capiti ancora”.

  • 23.32

    Battibecco tra Ferrari e Landini. Il primo: “Il suo è il sindacato del no”. Replica: “Ma dove vive? La Fiom è il sindacato che ha fatto più accordi”.

  • 23.33

    Ferrari insiste: “Un certo tipo di sindacato si scava la fossa da solo”.

  • 23.38

    Paragone: “Occhio a sputtanare il sindacato, Ferrari lo ha fatto con un certo schifo”.

  • 23.38

    Erri De Luca in studio.

  • 23.40

    De Luca a processo per aver scritto “Il sabotaggio è l’unica alternativa”. Oggi aggiunge: “Se sarà condannato obbedirò alla sentenza”.

  • 23.42

    De Luca sul caso Air France: “Essere licenziati non è solo perdere il sostegno economico, ma anche sentire di subire una ingiustizia. C’è un sentimento di dignità offeso, in quel momento ti dichiarano scaduto. Non è bella una camicia strappata, ma è più brutta la faccia di un operaio che torna a casa e deve dire alla famiglia che è stato licenziato. Io sto con quelli che inseguono? Non sto con nessuno in questa faccenda”.

  • 23.45

    Il 19 ottobre la sentenza. De Luca: “Non faccio pronostici, qualunque sia so che le mie convinzioni non saranno messe in discussione. Le ribadirò”.

  • 23.46

    Formigli: “Io sto con Erri, i reati di opinione sono orrendi, andrebbero aboliti”.

  • 23.53

    In onda la storia di due pensionate a 600 euro al mese che convivono per necessità economiche.

  • 23.57

    Quando Gutgeld, oggi consulente di Renzi per la revisione della spesa, si diceva contrario all’abolizione della tassa sulla prima casa.

  • 00.00

    Anche Renzi ha cambiato idea.

  • 00.01

    De Angelis spiega che abolire la tassa sulla prima casa porta molti voti.

  • 00.01

    Rotta: “Il costo del lavoro lo abbiamo tagliato”. Landini: “Non è vero”. Paragone: “Non stiamo qui a fare le belle statuine!”.

  • 00.06

    De Angelis: “Solo l’Estonia non ha la tassa sulla prima casa”.

  • 00.09

    Forchielli: “La disoccupazione giovanile in Italia è cronica, non vedo perché far marcire le nuove generazioni qui”.

  • 00.11

    Forchielli: “Altro che ridurre l’Imu, qui cascano i soffitti nelle scuole!”.

  • 00.13

    Forchilli scettico: “Cosa può fare un governo? Negli anni ’70 i problemi erano gli stessi. Non ci credo più”.

  • 00.14

    Forchielli invita i giovani italiani a smettere di andare in discoteca e di giocare alla PlayStation.

  • 00.17

    Forchielli: “Non amo i sindacati, ma i sindacati non sono il problema”.

  • 00.17

    Renzometro.

  • 00.19

    Promessa non mantenuta.

  • 00.21

    Rotta: “Spero che la struttura dell’Expo sia destinata per le start up”.

  • 00.23

    Landini: “Il mercato edilizio non riparte con l’abolizione della tassa sulla prima casa. L’unico effetto sarà elettorale”.

  • 00.24

    Landini evoca investimenti pubblici.

  • 00.25

    Paragone: “I debiti della pubblica amministrazione non sono stati ancora onorati”.

  • 00.26

    Finisce la puntata.

Piazzapulita, il talk show di La7 condotto da Corrado Formigli, torna in onda questa sera. Blogo seguirà l’intera puntata in liveblogging a partire dalle ore 21.10.

Piazzapulita | Anticipazioni puntata 8 ottobre 2015

Piazzapulita, la puntata di stasera (la terza della quinta edizione) si intitola La caccia.

Tra gli ospiti di Corrado Formigli il segretario della FIOM Maurizio Landini, Alessia Rotta (PD), l’Assessore ai Trasporti di Roma Stefano Esposito, il Presidente del Fondo Mandarin Capital Partners Alberto Forchielli, il manager Mauro Ferrari, il direttore de Il Foglio Claudio Cerasa, Alessandro De Angelis de L’Huffington Post, il direttore del TG4 Mario Giordano. Nel corso della puntata sarà proposta l’intervista a Erri De Luca.

Piazzapulita | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di Piazzapulita, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il liveblogging.

Piazzapulita | Second screen

Piazzapulita ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Piazzapulita

Tutto su Piazzapulita →