Tour de France 2015: Froome ha vinto la 10a tappa. Crollo per Nibali e Contador (Foto)

Chris Froome sempre più Maglia Gialla del Tour de France 2015. Disintegrata la concorrenza nella decima tappa

  • 15:12

    Quando mancano 57km al traguardo, ci sono due corridori in fuga: Pierrick Fedrigo (BSE) e Kenneth Vanbilsen (COF). Il loro vantaggio sul gruppo è di 11’54”

  • 15:17

    I due fuggitivi hanno accumulato questo grande vantaggio perché non fanno paura ai big; Pierrick Fedrigo ha 34’31” di ritardo in classifica generale e Vanbilsen 48’39”.

  • 15:30

    44km al traguardo. Il gruppo sta riducendo il distacco dai fuggitivi, sceso ora a 9’14”. Movistar e FDJ sono le squadre che stanno lavorando incessantemente.

  • 15:37

    40km al traguardo. Scende ancora il vantaggio dei battistrada: 7’54”.

  • 15:43

    André Greipel ha vinto la volata del gruppo al TV di Trois Villes. Peter Sagan ha invece tagliato il traguardo al nono posto, facendosi superare dal tedesco della Lotto-Soudal nella classifica a punti. Domani sarà dunque Greipel ad indossare la Maglia Verde.

  • 15:46

    35km al traguardo. Pierrick Fedrigo (BSE) e Kenneth Vanbilsen (COF) hanno ora 6’42” di margine sul gruppo.

  • 15:49

    Problema meccanico per Alberto Contador e Nairo Quintana. Entrambi sono riusciti a riaccordarsi grazie all’aiuto dei compagni di squadra.

  • 15:52

    Kenneth Vanbilsen ha conquistato il punto in palio in cima al GPM della Côte de Montory, così come aveva fatto nei 2 GPM incontrati precedentemente. Pure questa volta non c’è stata volata con Pierrick Fedrigo.

  • 15:57

    Vanbilsen e Fedrigo continuano a perdere dal gruppo; il loro vantaggio è sceso a 5’13”.

  • 16:06

    22km al traguardo. Tra 7km inizierà la salita che terminerà poi sul traguardo di La Pierre-Saint-Martin.

  • 16:17

    15,3km al traguardo. I fuggitivi hanno iniziato ad affrontare la salita con 2’39” di vantaggio sul gruppo.

  • 16:19

    Le squadre dei big stanno combattendo per le posizioni di testa.

  • 16:21

    I velocisti si sono immediatamente staccati all’inizio della salita.

  • 16:21

    Anche Sagan sta perdendo contatto e quindi probabilmente perderà in un colpo solo Maglia Bianca e Maglia Verde.

  • 16:22

    Anche Rui Costa della Lampre-Merida si è già staccato.

  • 16:23

    I fuggitivi ora hanno solo 1’16” di vantaggio sul gruppo.

  • 16:25

    13km al traguardo. Il gruppo diventa sempre più snello, ma per ora nessun big ha forzato l’andatura.

  • 16:26

    Romain Bardet si sta staccando.

  • 16:27

    Anche Talansky in difficoltà.

  • 16:28

    Solo 25″ per Pierrick Fedrigo (BSE) e Kenneth Vanbilsen (COF).

  • 16:30

    Anche Peraud e soprattutto Scarponi stanno perdendo contatto.

  • 16:31

    Proprio quando il gruppo ha raggiunto e superato i fuggitivi, Robert Gesink è scattato. Nessuno ha risposto all’olandese della Lotto NL-Jumbo.

  • 16:32

    Attenzione: anche Nibali si sta staccando! Con lui c’è anche Rigoberto Uran.

  • 16:33

    Prosegue invece nella sua azione Robert Gesink, che ora ha 22″ di vantaggio sul gruppo.

  • 16:34

    Due Astana stanno cercando di aiutare Nibali a rientrare nel gruppo dei migliori, distante circa 40 metri.

  • 16:35

    Al comando si è formata una coppia: Rafael Vallas (Lampre-Merida), ha raggiunto Robert Gesink con uno scatto fulmineo.

  • 16:36

    Vincenzo Nibali sembra aver mollato. Ha già 50″ di ritardo dagli altri big quando mancano 9km al traguardo.

  • 16:37

    Anche Purito Rodriguez si è staccato.

  • 16:39

    Robert Gesink ha rilanciato la sua azione, staccando Rafael Vallas.

  • 16:40

    Allungo di Alejandro Valverde! I compagni di Froome hanno faticato per riaccordarsi. Il gruppetto dei big ha intanto ripreso Rafael Vallas.

  • 16:41

    Per ora Contador, Froome e Quintana continuano a salire tutti insieme.

  • 16:42

    7km al traguardo. Al comando c’è sempre Robert Gesink, con 13″ di vantaggio sul gruppetto dei big.

  • 16:44

    Nibali, Purito e Uran stanno salendo insieme, ma sembrano davvero molto affaticati.

  • 16:45

    Contador in crisi!

  • 16:45

    Valverde e van Garderen anche loro in difficoltà. Ripreso Gesink.

  • 16:46

    6km al traguardo. Scatto di Froome!

  • 16:48

    Nairo Quintana sta provando a rispondere a Froome, ma al momento è distante circa 150 metri.

  • 16:49

    Quintana ora è segnalato a 17″ da Froome. I distacchi dalla Maglia Gialla: a 41″ van Garderen; a 1’16” Contador; a 2’40” Nibali.

  • 16:50

    Froome continua ad incrementare! 24″ di vantaggio su Quintana.

  • 16:51

    Nibali è saltato totalmente: è segnalato a 3’22” da Froome.

  • 16:52

    3,5km al traguardo per Froome. Quintana è a 35″.

  • 16:55

    2,5 al traguardo per Froome. Quintana segnalato a 50″.

  • 16:56

    1,5km al traguardo. Quintana da 1 minuto da Froome.

  • 16:57

    Ultimo km per Froome!

  • 16:59

    Addirittura Richie Porte (Sky) si sta riportando su Quintana!

  • 17:00

    Vittoria per Froome! Sempre più Maglia Gialla!

  • 17:01

    Porte ha raggiunto e staccato Quintana per soffiargli l’abbuono!

  • 17:02

    Quintana è arrivato a 1’03” da Froome. A 1’32” Robert Gesink, che comunque ha avuto il merito di non mollare.

  • 17:03

    2’02” di ritardo per Valverde; 2’25” per van Garderen; 2’51” per Contador.

  • 17:05

    Nibali ha tagliato il traguardo con 4’24” di ritardo.

17:16 – Ecco le classifiche aggiornate:

Le classifiche delle Maglie del Tour de France 2015:
La Classifica Generale della Maglia Gialla
La Classifica a Punti della Maglia Verde
La Classifica Giovani della Maglia Bianca
La Classifica Scalatori della Maglia a Pois

17:14 – Ecco l’ordine d’arrivo di oggi:

15:06 – Tra pochi minuti il primo aggiornamento sulla tappa di oggi.

Tour de France 2015 | 10a Tappa: Tarbes – La Pierre-Saint-Martin

Oggi inizia ufficialmente la seconda settimana del Tour de France 2015 e si ripartirà subito con una bella tappa di montagna. Purtroppo la vigilia di questa frazione è stata turbata dall’annuncio fatto da Ivan Basso nel corso di una conferenza stampa. Il corridore lombardo, due volte vincitore del Giro d’Italia, ha infatti annunciato il suo ritiro dalla Grande Boucle per gravi motivi di salute. A seguito di una caduta nel corso della quinta tappa, Basso ha accusato un dolore al testicolo sinistro che gli ha creato dei fastidi anche nelle giornate successive.

In accordo con lo staff medico della Tinkoff-Saxo e del Tour de France, Basso si è sottoposto ad una Tac per mezzo della quale ha scoperto di avere un tumore al testicolo dolente. Per questo motivo nella giornata di oggi ha programmato il rientro in Italia per sottoporsi subito alle cure del caso, lasciando a malincuore la corsa. L’inaspettato forfait priverà Alberto Contador del suo più fidato compagno di squadra proprio alla vigilia delle tappe di montagna. Ovviamente lo sport passa in secondo piano in circostanze come questa, al punto che lo stesso Contador è parso commosso durante la stessa conferenza stampa, nella quale si è comunque augurato di poter festeggiare insieme a Basso la vittoria del Tour a Parigi.

Resta interessante capire come la Tinkoff si riorganizzerà per aiutare il suo capitano in questa prima tappa di montagna, nella quale è lecito aspettarsi di assistere ad un po’ di battaglia tra i big della classifica. Chris Froome avrà il suo bel da fare per riuscire a contenere gli attacchi che arriveranno da più fronti. Ci si attende, per esempio, un Nairo Quintana piuttosto agguerrito. Il colombiano è reduce da una prima parte di Tour nella quale si è dovuto difendere, accumulando comunque un ritardo di 1’59” in classifica generale. Adesso però il Tour sarà più congeniale alle sue caratteristiche di scalatore e, stando ai rumors, pare possa anche contare su uno stato di forma eccellente a supporto del suo talento.

Anche Vincenzo Nibali con i suoi 2’22” di ritardo è chiamato a giocarsi fin da subito le sue carte, anche se sullo stato di forma del detentore del Tour sussiste qualche dubbio in più. Il siciliano è stato sfortunato in occasione della seconda tappa da Utrecht a Zélande, nella quale ha accumulato oltre un minuto di ritardo a causa di una caduta che ha coinvolto altri corridori, ma che gli ha fatto perdere contatto dal gruppo dei rivali per la vittoria finale cadendo così suo malgrado nella trappola dei ventagli. Sicuramente sfortunato, ma a dire il vero anche poco brillante come in occasione dell’ottava tappa, nella quale ha perso le ruote degli altri big su uno ‘strappetto’ di poco conto rispetto alle salite in programma in questa seconda parte del Tour.

La tappa di oggi da Tarbes a La Pierre-Saint-Martin prevede in totale quattro GPM. I primi 3 – tutti di quarta categoria – non dovrebbero creare problemi a nessuno mentre l’ultimo GPM, fissato in corrispondenza del traguardo, rappresenterà un bel banco di prova soprattutto dopo una giornata di stop. La salita conclusiva misura 15,3km ad una pendenza media del 7,4%, con punte fino al 10,8%. Oggi, finalmente, tutti i grandi corridori presenti a questo Tour saranno costretti a giocare a carte scoperte.

Tour de France 2015 | Altimetria 10a tappa

Tour de France 2015

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Tour de France

Tutto su Tour de France →