Tour de France 2015: bis di Greipel! Sua anche la 5a tappa. Martin sempre in giallo

La cronaca della quinta tappa del Tour de France 2015 Arras Communauté Urbaine – Amiens Métropole vinta da André Greipel della Lotto Soudal.

  • 13:02

    È stato dato il via alla quinta tappa del Tour de France 2015!

  • 13:05

    Ci sono subito due corridori pronti alla fuga, sono Nicolas Edet della Cofidis e Pierre-Luc Périchon della Bretagne-Séché Environnement.

  • 13:16

    Edet ha già deciso di arrendersi, resta in fuga solo Périchon con 2′ 35″ di vantaggio.

  • 13:29

    Périchon ha 4′ 10″ di vantaggio sul gruppo, Edet 2′, ma aspetta di farsi riprendere.

  • 13:30

    Al km 12 c’è stata una caduta in gruppo in cui sono rimasti coinvolti quattro corridori della Cofidis, incluso il capitano Nacer Bouhanni.

  • 13:33

    Tutti i corridori coinvolti nella caduta sono risaliti in bici eccetto Bouhanni che è stato portato via in ambulanza.

  • 13:41

    Perrichon ha 3′ 35″ di vantaggio sul gruppo, intanto Edet è stato riassorbito dal plotone.

  • 13:53

    C’è stata un’altra caduta in gruppo, tra i ciclisti coinvolti Greg Van Avermaet della BMC e parecchi corridori della Cannondale-Garmin, sono però risaliti tutti in bici ora.

  • 14:01

    Il vantaggio di Pierre-Luc Périchon ora è sceso a 2′ 15″.

  • 14:21

    Siamo a 137,4 km dall’arrivo e il vantaggio di Périchon è di 2′ 24″.

  • 14:27

    La velocità media della prima ora è stata di 39,6 km/h.

  • 14:28

    Il vento è già piuttosto forte, ma nei chilometri finali potrebbe arrivare addirittura a soffiare a 50 km/h.

  • 14:29

    Siamo a 131,6 km dall’arrivo e il vantaggio di Périchon è di 1′ 17″.

  • 14:33

    Oggi prima dell’inizio della tappa Chris Froome e Peter Kennaugh del Team Sky hanno deposto dei fiori vicino al Commonwealth Memorial nel cimitero franco-britannico di Arras per ricordare i soldati britannici uccisi durante la Prima Guerra Mondiale.

  • 14:35

    Poco fa c’è stata un’altra caduta che ha coinvolto Bauke Mollema della Trek e Nicholas Roche del Team Sky. Sono entrambi risaliti subito in bici. Purtroppo la pioggia sta causando numerose cadute.

  • 14:42

    Ancora una caduta, questa volta una scivolata di Bryan Coquard del Team Europcar, aiutato a rialzarsi dal compagno di squadra Thomas Voeckler.

  • 14:51

    Il vantaggio di Périchon è di 1′ 50″ quando mancano ancora ben 112,1 km al traguardo.

  • 15:00

    La Maglia Verde André Greipel cerca di mantenersi sempre nelle prime posizioni del gruppo. Tra i corridori c’è sempre la paura in una tappa come questa che si apra un ventaglio e si creino dei buchi.

  • 15:05

    Ancora una caduta nella pancia del gruppo. Parecchi i corridori coinvolti, di nuovo Coquard, che sarebbe uno dei favoriti oggi, ma lo vediamo in difficoltà.

  • 15:07

    La caduta ha diviso il gruppo in tre tronconi. Si sono rialzati tutti i corridori caduti e la seconda parte sta già rientrando sulla prima.

  • 15:11

    Ora è di soli 28″ il vantaggio di Périchon sul gruppo.

  • 15:13

    Vediamo Quintana con un compagno in coda al gruppo, forse una scivolata anche per lui. Purtroppo la regia sta indugiando su una clip dedicata ad Alberto Contador e non riusciamo a capire che cosa sia successo al colombiano che comunque ora sta tornando in gruppo.

  • 15:19

    La regia non ci aiuta, ma siamo riusciti a sapere che per Quintana si è trattato di un problema meccanico, ora lui e Jonathan Castroviejo sono già rientrati in gruppo.

  • 15:23

    Ovviamente Périchon è stato il primo a transitare al traguardo volante di Rancourt, tra poco vi diremo come è andata in testa al gruppo.

  • 15:23

    André Greipel della Lotto Soudal (Maglia Verde) ha battuto John Degenkolb della Giant-Alpecin, Mark Cavendish dell’Etixx-Quick Step e Peter Sagan della Tinkoff-Saxo sul traguardo volante in testa al gruppo.

  • 15:25

    Subito dopo lo sprint intermedio Périchon è stato ripreso e il gruppo si è diviso in tre tronconi.

  • 15:28

    Siamo a 94 km dal traguardo e da questo momento in poi potrebbe succedere di tutto o niente.

  • 15:31

    Il gruppo è appena passato dal luogo del rifornimento fisso.

  • 15:35

    Siamo a poco più di 88 km dal traguardo.

  • 15:39

    Ricordiamo che in questa tappa non ci sono gpm e dunque non si assegnano punti per la Maglia a Pois.

  • 15:39

    La Maglia Gialla Tony Martin è al sicuro nel gruppo, scortata dai suoi compagni dell’Etixx-Quick Step.

  • 15:42

    Il gruppo procede compatto, per ora nessuna iniziativa.

  • 15:43

    Michael Matthews dell’Orica GreenEdge appare in grande difficoltà in un tratto in falsopiano.

  • 15:45

    In testa al gruppo si fanno vedere soprattutto Etixx-Quick Step, Team Sky e Tinkoff-Saxo.

  • 15:50

    Ora in testa si vede anche la BMC che sta aumentando notevolmente il ritmo.

  • 15:51

    I corridori hanno svoltato a destra e ora la direzione del vento sarà diversa.

  • 15:52

    Ora in testa al gruppo si fa vedere la Cannondale-Garmin.

  • 15:53

    Tratto il leggera discesa, si vede davanti nuovamente la BMC.

  • 15:55

    Gruppo molto allungato in questo momento, quando siamo a 74 km dal traguardo.

  • 15:57

    Intanto arriva la notizia del ritiro di Jack Bauer del Team Cannondale-Garmin. È uno dei corridori coinvolti nelle cadute.

  • 15:58

    Alcuni corridori come Ivan Basso e Rafal Majka della Tinkoff-Saxo e Pierre Rolland del Team Europcar, sono rimasti molto arretrati dopo che la BMC ha incredibilmente aumentato il ritmo in testa al gruppo.

  • 15:59

    Nel gruppo in testa alla corsa ci sono un’ottantina di corridori, il secondo gruppo è già staccato di quasi un minuto.

  • 16:05

    Intanto è caduta una moto della polizia.

  • 16:06

    Foratura per Mark Cavendish, con lui c’è il compagno di squadra Julien Vermote per riportarlo presto in gruppo. Ha perso una quarantina di secondi ora il capitano dell’Etixx-Quick Step.

  • 16:07

    Le squadre degli uomini di classifica sono schierate in testa al gruppo per tenere i loro capitani sempre davanti.

  • 16:09

    Mark Cavendish si è arrabbiato con il pilota dell’elicottero che si occupa delle riprese dall’alto, perché era troppo vicino e intralciava con il vento l’operazione di rientro in gruppo del velocista dell’Etixx-Quick Step che è scortato da ben tre compagni di squadra.

  • 16:11

    Cavendish è riuscito a rientrare nel gruppo di testa.

  • 16:15

    Siamo a 61 km dalla fine e il secondo gruppo è ormai in ritardo di oltre due minuti rispetto al gruppo di testa in cui ci sono tutti i big.

  • 16:22

    Nel secondo gruppo, che ormai è staccato di 2′ 37″, ci sono, oltre ai già citati Majka, Rolland e Basso, anche Richie Porte del Team Sky, il cui ruolo sarà importante soprattutto sulle montagne al fianco di Chris Froome.

  • 16:27

    52 km al traguardo e il gruppo di testa è sempre compatto.

  • 16:29

    Il distacco tra il primo e il secondo gruppo è salito a 3′ 14″. La testa della corsa ora è a Thiepval, è passata anche davanti al Memoriale che ospita oltre 300 soldati del Commonwealth deceduti durante la Prima Guerra Mondiale.

  • 16:30

    Luca Paolini del Team Katusha ha forato.

  • 16:31

    Ora il ritmo non è molto elevato.

  • 16:32

    Caduta per Steve Morabito della FDJ. Si è subito rimesso sulla bici. Prima di cadere era distratto dalla radio, stava parlando con il suo direttore sportivo.

  • 16:41

    Torna in testa la BMC e il ritmo finalmente torna ad aumentare.

  • 16:45

    Sono soprattutto BMC, Tinkoff-Saxo, Movistar, Team Sky e Astana a darsi battaglia in testa al gruppo.

  • 16:45

    Ora si fanno vedere anche Alberto Rui Costa e Pippo Pozzato della Lampre-Merida.

  • 16:49

    Dobbiamo ammettere che per ora la noia regna sovrana…

  • 16:53

    Il secondo gruppo è ormai indietro di oltre quattro minuti, nonostante davanti non si siano dati poi così tanto da fare.

  • 16:58

    Siamo a 31 km dalla fine. Vedremo se il gruppo procederà compatto fino alla volata finale o se qualche coraggioso tenterà un attacco.

  • 17:02

    Siccome la corsa è molto lenta, anche perché i corridori hanno il vento contro, l’arrivo avverrà intorno alle 17:40-17:45 e non entro le 17:30 come era previsto inizialmente.

  • 17:06

    Il gruppo di testa, che è il più numeroso con circa 120 unità, è a 25,6 km dal traguardo. Il gruppo dei ritardatari, che vedete in questa immagine, è indietro di 5′ 29″.

  • 17:08

    Ancora una caduta nel gruppo di testa. Una scivolata a causa dell’asfalto che sembra veramente insaponato.

  • 17:09

    Tra i caduti ci sono Thibaut Pinot della FDJ, Pippo Pozzato della Lampre-Merida, Luca Paolini del Team Katusha e molti altri.

  • 17:10

    Il gruppo ha rallentato per permettere a chi è caduto di rientrare.

  • 17:18

    Ancora 17 km al traguardo, si rimette la BMC in testa in un tratto in discesa e c’è un po’ di selezione.

  • 17:19

    Vediamo Manule Quinziato davanti a dettare un ritmo ora piuttosto alto. Il gruppo si è sfoltito.

  • 17:21

    La BMC si è calmata e il ritmo si è nuovamente abbassato.

  • 17:26

    Siamo ai -11,2 km.

  • 17:27

    La Tinkoff-Saxo ora è in testa al gruppo, il vento è contrario al senso di marcia e soffia a 25 km/h.

  • 17:30

    Ora il gruppo è leggermente allungato nelle prime posizioni con la BMC davanti a tutti, subito dietro c’è il Team Sky.

  • 17:33

    Mancano 6 km, Kristoff cerca già di prendere la ruota di Cavendish.

  • 17:35

    Comincia la bagarre in testa al gruppo, si formano i trenini, si notano soprattutto quello dell’Etixx-Quick Step e della MTN-Qhubeka. Contador e Bennati provano ad aiutare Peter Sagan per la Tinkoff-Saxo.

  • 17:36

    La Giant-Alpecin ha perso molti metri all’ultima rotonda, siamo ai -3,8 km.

  • 17:37

    Anche il campione del mondo Kwiatokowski e la Maglia Gialla Tony Martin danno una mano a Mark Cavendish.

  • 17:37

    Sagan e Kristoff sono alla ruota di Cavendish.

  • 17:37

    È proprio Tony Martin a lanciare la volata per Cavendish, Renshaw come sempre sarà il suo ultimo uomo.

  • 17:38

    La Giant-Alpecin passa davanti a tutti! L’Etixx-Quick Step ha sbagliato il cambio!

  • 17:38

    Ultimo chilometro!

  • 17:39

    Cavendish ha perso la ruota di Renshaw ed è rimasto indietro.

  • 17:40

    Ha vinto André Greipel!!! Il tedesco della Lotto Soudal conferma il miglior velocista di questa prima settimana di Tour de France.

  • 17:41

    Dietro Greipel si sono piazzati Peter Sagan e Mark Cavendish.

Ad Amiens è arrivato il bis di André Greipel, il tedesco della Lotto Soudal, trionfatore della seconda tappa, ha fatto sua anche la quinta dominando lo sprint finale e consolidando la Maglia Verde. Dietro di lui si sono piazzati Peter Sagan e Mark Cavendish.

La tappa di oggi è stata una delle più noiose degli ultimi anni, all’inizio sono partiti in fuga due uomini, Nicolas Edet della Cofidis, che però ha mollato quasi subito, e Pierre-Luc Périchon della Bretagne-Séché Environnement che è rimasto in fuga da solo fino al traguardo intermedio di Rancourt, dopo il quale il gruppo si è ricompattato e ha proseguito unito per 100 (dobbiamo dirlo “noiosissimi”) chilometri. Ad animare la corsa qualche caduta qua e là sull’asfalto bagnato, la più grave ha provocato il ritiro di Nacer Bouhanni, il capitano della Cofidis.
Tony Martin conserva la Maglia Gialla, in classifica generale non ci sono grandi scossoni dopo questa piattissima tappa.
Questi i primi venti al traguardo della quinta tappa da Arras ad Amiens:

Queste le classifiche delle Maglie:
La Classifica Generale della Maglia Gialla
La Classifica a Punti della Maglia Verde
La Classifica Giovani della Maglia Bianca
La Classifica Scalatori della Maglia a Pois

Tour de France 2015: il racconto della 5a tappa

André Greipel vincitore della quinta tappa del Tour de France 2015

12:55 – Tra pochi minuti parte la quinta tappa del Tour de France 2015 a Arras ad Amiens. Rimanete su questa pagina per tutti gli aggiornamenti.

Tour de France 2015: la quinta tappa

Il Tour de France 2015 giunge alla sua quinta tappa: dopo le fatiche della frazione di ieri, la più lunga di tutta questa edizione della Grande Boucle e con sette tratti in pavé, oggi il percorso è decisamente più semplice perché questa tappa da Arras ad Amiens si presenta come una di quelle dedicate ai velocisti, senza gran premi della montagna e neanche troppo lunga (189,5 km, quella di ieri era di 223,5 km).

Ieri Tony Martin ha fatto l’en plein, conquistando sia la tappa sia la Maglia Gialla e lui e i suoi compagni hanno apertamente dichiarato di voler difendere il primato in classifica generale almeno fino alla cronosquadre (la nona tappa, quella di domenica prossima da Vannes a Plumelec). Dovrebbe dunque toccare all’Etixx-Quick Step controllare la gara oggi e il motivo non è solo la Maglia Gialla di Tony Martin, ma anche il fatto che la squadra può lottare per la vittoria oggi sul traguardo di Amiens con Mark Cavendish, che non si è ancora preso soddisfazioni in questo Tour de France.

La corsa oggi parte alle ore 13 da Arras e l’arrivo è previsto tra le 17 e le 17:30 a seconda della velocità media a cui correranno i ciclisti. È molto importante per la Maglia Verde, perché tanti sono i punti in palio in questa frazione pianeggiante e oltre a quelli all’arrivo ci sono anche altri punti allo sprint intermedio di Rancourt, che si trova al km 89,5.

Come detto, l’Etixx-Quick Step molto probabilmente controllerà il gruppo e altrettanto probabilmente le altre squadre le lasceranno questo compito senza strapazzarsi troppo, salvo poi tentare di beffare Mark Cavendish con i propri velocisti.

Tra i principali avversari del britannico ci sono André Greipel della Lotto-Soudal, già vincitore nella seconda tappa e detentore della Maglia Verde che però sente il fiato sul collo soprattutto da parte di Peter Sagan della Tinkoff-Saxo che è a soli sei punti di distacco, ieri si è comportato benissimo sul pavé scortando Alberto Contador e poi guadagnando un ottimo terzo posto, ma che è agguerrito alla ricerca di una vittoria che al Tour manca ormai da due anni.

Chi finora non è proprio riuscito a mettersi in mostra al Tour, ma che ha avuto uno strepitoso inizio di stagione, è Alexander Kristoff, fino a un paio di mesi fa praticamente imbattibile negli sprint, per cui se sarà in giornata sì è tra i principali pretendenti alla vittoria nella tappa di oggi. Da tenere d’occhio anche Nacer Bouhanni della Cofidis, che, nonostante i graffi, ci tiene molto a fare bene nel suo Paese, così come i suoi connazionali Bryan Coquard dell’Europcar e Arnaud Domare della FDJ. Occhio anche a John Degenkolb della Giant-Shimano, ieri secondo dietro Martin, Sam Bennett della Bora-Argon 19, Tyler Farrar ed Edvard Boasson Hagen della MTN-Qhubeka, mentre tra gli italiani Davide Cimolai della Lampre-Merida potrebbe regalare qualche sorpresa. Se la volata non dovesse essere a ranghi compatti qualche speranza potrebbero averla anche Michael Albasini e Michael Matthews dell’Orica GreenEdge.

Restate su questa pagina per avere tutti gli aggiornamenti sulla tappa di oggi in tempo reale.

Tour de France 2015, quinta tappa: altimetria

Tour de France 2015 diretta quinta tappa

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Tour de France

Tutto su Tour de France →