Video ricatto a Piero Marrazzo: trans e coca?

Quattro carabinieri in carcere, Piero Marrazzo, Presidente della Regione Lazio, che nega tutto “Quel video, l’estorsione? Solo gossip”. Forse: o forse qualcosa di molto più complesso, prima di tutto però, riassumiamo la vicenda. Circa sei mesi fa Piero Marrazzo viene filmato in un’abitazione privata, dove i quattro carabinieri oggi arrestati dai Ros, avrebbero piazzato una


Quattro carabinieri in carcere, Piero Marrazzo, Presidente della Regione Lazio, che nega tutto “Quel video, l’estorsione? Solo gossip”. Forse: o forse qualcosa di molto più complesso, prima di tutto però, riassumiamo la vicenda. Circa sei mesi fa Piero Marrazzo viene filmato in un’abitazione privata, dove i quattro carabinieri oggi arrestati dai Ros, avrebbero piazzato una telecamera – e forse della cocaina.

Che ci sarebbe di male fin qui? Il male sarebbe che la casa sarebbe stata quella di un transessuale – e il condizionale è d’obbligo. Una volta ottenuto il filmato, i quattro avrebbero estorto a Marrazzo 80mila euro. Un versamento, che sarebbe stato fatto tramite assegno, che Marrazzo nega decisamente.

Vedremo nelle prossime ore come si sviluppa la vicenda, intanto le parole più sensate forse le ha dette Il comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma, il Gen, Vittorio Tomasone: “I quattro carabinieri arrestati sono quattro mele marce che abbiamo immediatamente scoperto e isolato dalla istituzione alla quale non sono degni di appartenere”. Se ne parla anche su polisblog.

Foto | Flickr

I Video di Blogo