California: uccisa e stuprata a febbraio, l’assassino di Cori Desmond rintracciato dopo otto mesi

Dopo ben otto mesi il mistero sulla morte della 28enne Cori Desmond, barista di Redondo Beach, in California, è stato svelata.Il corpo della giovane fu trovato chiuso in un sacco nero il 15 febbraio scorso. Gli investigatori hanno subito iniziato a brancolare nel buio, tante piste da seguire, ma nessuna particolarmente efficace.Ad agosto una telefonata

Dopo ben otto mesi il mistero sulla morte della 28enne Cori Desmond, barista di Redondo Beach, in California, è stato svelata.

Il corpo della giovane fu trovato chiuso in un sacco nero il 15 febbraio scorso. Gli investigatori hanno subito iniziato a brancolare nel buio, tante piste da seguire, ma nessuna particolarmente efficace.

Ad agosto una telefonata anonima ha messo in evidenza alcuni strani comportamenti di Tony Lopez Perez, 35enne gestore di un locale Redondo Beach, che era stato visto lavare attentamente la sua auto la sera dopo il ritrovamento del corpo di Cori.

L’uomo è stato fermato e dopo aver analizzato la sua auto, gli investigatori hanno rinvenuto tracce del DNA della giovane, che sarebbe stata stuprata ed uccisa da Perez.

L’uomo è stato arrestato e nel corso della prima udienza si è dichiarato “non colpevole”. La prossima udienza è prevista per il prossimo 23 ottobre.

Via | EasyReaderNews