Giro d’Italia 2015: Keisse ha vinto a Milano. Contador Maglia Rosa

Velocisti beffati anche a Milano. Contador ufficialmente Maglia Rosa

  • 14:30

    È il giorno della festa al Giro d’Italia 2015, la festa di Alberto Contador e della sua squadra, la Tinkoff-Saxo, il cui proprietario Oleg Tinkov questa mattina si è fatto notare per il colore dei capelli rigorosamente rosa e si è messo a seguire la tappa benedicendo la strada da Torino a Roma con lo spumante.

  • 14:36

    Sono stati percorsi poco più di 60 km e per ora il gruppo è compatto, Contador ha brindato in corsa con Mauro Vegni, direttore del Giro.

  • 14:41

    Come da tradizione per un vincitore di un grande Giro, Alberto Contador oggi ha la bici tutta rosa.

  • 14:45

    Nella seconda ora di corsa la velocità media è stata di 37,7 km/h. La fuga probabilmente si formerà all’inizio del circuito a Milano. Per ora chiacchiere e sorrisi nel gruppo.

  • 14:46

    Ricordiamo che mentre Maglia Rosa (Alberto Contador), Maglia Bianca (Fabio Aru) e Maglia Azzurra (Giovanni Visconti) sono già state assegnate, la Maglia Rossa, per ora sulle spalle di Giacomo Nizzolo, non è ancora matematicamente sua, tutto dipende da come finirà questa tappa.

  • 15:02

    Prima del TV di Novara, Gilbert è scattato dal gruppo, accompagnato da due uomini della BMC e da un Lampre-Merida per andare a prendersi i 20 punti in palio. Adesso il belga è secondo in classifica a 11 punti da Giacomo Nizzolo; probabilmente Gilbert tenterà il colpaccio nel finale per strappare la Maglia Rossa ai velocisti.

  • 15:04

    Gilbert e gli altri si sono fatti riprendere dal gruppo.

  • 15:15

    78km al traguardo. Atmosfera rilassata in gruppo. La gara si accenderà solo nel finale.

  • 15:29

    69km al traguardo. Rifornimento in corsa per tutti i corridori. Gruppo sempre compatto.

  • 15:50

    54km al traguardo. Non cambia la situazione; gruppo sempre compatto.

  • 16:14

    37km al traguardo. Il Giro è entrato nel circuito milanese. Il gruppo è sempre compatto.

  • 16:20

    6 giri al termine. La velocità è sensibilmente più alta, ma per ora nessuno è riuscito a scattare.

  • 16:24

    Doppia foratura per Eugenio Alafaci. Pessima notizia per Giacomo Nizzolo in vista della volata.

  • 16:26

    Luke Durbridge (OGE) e Iljo Keisse (ETI) sono riusciti ad evadere dal gruppo. Il loro vantaggio è di 29″ sul gruppo, condotto ancora dalla Tinkoff.

  • 16:31

    26″ per Durbridge e Keisse a 22km dal traguardo.

  • 16:35

    Non c’è stato sprint all’ultimo TV. Keisse e Durbridge sono passati per primi e Giacomo Nizzolo è andato a prendersi gli altri 3 punti in palio senza dover lottare con Viviani e Modolo.

  • 16:37

    Tensione in corsa tra Nizzolo e Roberto Ferrari. La Maglia Rossa ha rifilato un paio di spallate al corridore della Lampre-Merida.

  • 16:39

    Continuano a discutere in corsa Nizzolo e Ferrari.

  • 16:40

    Stanno andato molto bene Durbridge e Keisse. Il loro vantaggio sul gruppo è di 33″ a 15km dal traguardo.

  • 16:41

    Foratura per Leopold König (Team Sky), che rischia di perdere il sesto posto della classifica.

  • 16:43

    13km al traguardo. 40″ per Durbridge e Keisse. La Sky, che stava tirando, adesso sta aiutando König a rientrare.

  • 16:44

    La Sky è riuscita a ricucire lo strappo.

  • 16:45

    Sale a 57″ il vantaggio di Durbridge e Keisse, che rischiano seriamente di farcela.

  • 16:46

    In questo momento i due fuggitivi stanno incrementando perché la Trek non sta collaborando, con l’intenzione di difendere la Maglia Rossa di Nizzolo. La Sky non è ancora risalita in testa al gruppo per aiutare Viviani e Lampre non è ancora riuscita ad organizzarsi.

  • 16:47

    Foratura per Gilbert! Sfuma il sogno Maglia Rossa.

  • 16:48

    Molte forature.

  • 16:48

    8,5km al traguardo. 43″ per Durbridge e Keisse. Adesso c’è anche la Trek nelle prime posizioni.

  • 16:49

    7km al traguardo. Continuano a spingere i battistrada, che ora hanno un vantaggio di 39″.

  • 16:51

    6km al traguardo. 33″ per Durbridge e Keisse!

  • 16:52

    Inizia l’ultimo giro per i due battistrada.

  • 16:54

    3,7km al traguardo. Ancora 27″ per Durbridge e Keisse

  • 16:55

    Il gruppo sembra aver rinunciato! Probabilmente saranno Durbridge e Keisse a giocarsi questa tappa.

  • 16:56

    2km al traguardo. Ancora 27″ di vantaggio.

  • 16:57

    Ultimo km per Durbridge e Keisse. Se non si guarderanno troppo, si giocheranno loro questa vittoria.

  • 16:58

    Si stanno studiando Durbridge e Keisse.

  • 16:59

    Vittoria per Iljo Keisse!!! Beffato Durbridge!

  • 17:02

    Nizzolo è arrivato terzo nella volata di gruppo, ma ha comunque chiuso davanti a Modolo e Viviani. La Maglia Rossa è del corridore della Trek.

  • 17:03

    Anche Alberto Contador ha esultato al traguardo, ovviamente soddisfatto per la vittoria di questo Giro d’Italia.

  • 17:10

    In studio c’è anche Alessandro Petacchi, che purtroppo si è ritirato ieri e non ha potuto concludere oggi il suo ultimo Giro d’Italia.

  • 17:14

    Stiamo aspettando l’inizio della premiazione.

  • 17:19

    Ecco il podio del Giro d’Italia 2015. Primo Alberto Contador (Tinkoff), Secondo Fabio Aru (Astana) e terzo Mikel Landa (Astana)

Ecco Alberto Contador con il Trofeo Senza Fine:

17:23 – Il podio del Giro d’Italia 2015:

Schermata 2015-05-31 alle 17.20.55

17:22 – Ecco l’ordine d’arrivo di oggi:

Schermata 2015-05-31 alle 17.22.33

Giro d’Italia 2015: l’ultima tappa

Oggi si chiuderà il Giro d’Italia 2015 con l’ultima tappa da Torino a Milano. Sarà la passerella finale di questa 98esima edizione della Corsa Rosa, anche se i corridori dovranno comunque stare molto attenti perché, come sempre, sarà gara vera anche oggi. In palio, ad esempio, c’è ancora il primato nella classifica a punti, al momento guidata da Giacomo Nizzolo (Trek) ma comunque ancora alla portata di Elia Viviani (Sky) e Sacha Modolo (Lampre-Merida).

Molto difficilmente invece cambierà la Top Ten della classifica generale, guidata saldamente dallo spagnolo Alberto Contador. Ieri, per la prima volta in questo Giro, il campionissimo della Tinkoff ha vissuto una giornata negativa, arrivando al traguardo con oltre 2 minuti di ritardo da Fabio Aru, che invece ha vinto la seconda tappa consecutiva. Il vantaggio accumulato in classifica nelle settimane precedenti ha comunque consentito a Contador di riuscire a difendere il suo primo posto, conservando ancora 2’02” di margine su Aru.

Ieri lo spagnolo ha giustamente esultato dopo aver superato la linea del traguardo, consapevole di essere ormai riuscito a mettersi le difficoltà alle spalle. La tappa di oggi sarà infatti totalmente pianeggiante e, sebbene sussista sempre il pericolo cadute, quasi certamente sarà Contador a salire sul gradino più alto del podio. Alla Maglia Rosa in questo Giro è mancata solo una vittoria di tappa, una pecca però perdonabile tenendo conto della fatica che ha fatto Contador in queste tre settimane, nelle quali si è sempre ritrovato senza compagni di squadra a supportarlo nei frangenti più impegnativi.

A meno di clamorosi colpi di scena il copione di questa 21esima ed ultima tappa è già stato scritto: ci sarà o uno più tentativi di fuga, ma alla fine le squadre dei velocisti faranno di tutto per arrivare a disputare lo sprint.

Giro d’Italia 2015 | Planimetria 21a tappa | Torino-Milano

Giro d'Italia 2015: ultima tappa

Giro d’Italia 2015 | Altimetria 21a tappa | Torino-Milano

Altimetria Torino-Milano

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Giro d'Italia

giro italia 2020

Tutto su Giro d'Italia →