Venezia: imprenditore 50enne filma ragazzine che si fanno la doccia, arrestato

Un 50enne padovano, dirigente di un’azienda, è stato arrestato oggi con l’accusa di pedofilia, per aver filmato col suo telefono cellulare alcune ragazzine intente a farsi la doccia.Tutto è avvenuto presso il maneggio di Fossalta di Portogruaro, non molto lontano da Venezia, dove era in corso il 17esimo campionato italiano di volteggio all’Equipolis Tiziana scuderia


Un 50enne padovano, dirigente di un’azienda, è stato arrestato oggi con l’accusa di pedofilia, per aver filmato col suo telefono cellulare alcune ragazzine intente a farsi la doccia.

Tutto è avvenuto presso il maneggio di Fossalta di Portogruaro, non molto lontano da Venezia, dove era in corso il 17esimo campionato italiano di volteggio all’Equipolis Tiziana scuderia Fg. Subito dopo una prova, alcune minorenni si sono recate negli spogliatoi.

L’uomo, senza farsi notare, si è intrufolato nei bagni ed ha iniziato a riprendere le giovani mentre si lavavano. Una di loro si accorta della sua presenza – un braccio spuntava dallo stipite della porta – ed ha lanciato l’allarme. Il 50enne è riuscito a fuggire ma, grazie all’identikit fornito dalle giovani, è stato rintracciato poco dopo da una pattuglia dei carabinieri.

L’uomo ha tentato di negare, mostrando agli investigatori un vecchio cellulare senza videocamera. Un telefono però con un numero diverso da quello che aveva trascritto sulla scheda di iscrizione. Il videofonino usato per riprendere le ragazzine era abbandonato in un vaso di fiori vicino alle finestre degli spogliatoi. E’ bastato comporre il numero di telefono in calce al foglio lasciato alla direzione del maneggio per scoprire l’apparecchio. In memoria le immagini riprese nelle nelle docce.

Come se non bastasse, nella sua auto sono stati rinvenuti due pc portatili contenenti una grande quantità di video a carattere pedopornografico.

Via | Repubblica