Giro d’Italia 2015 | 19a tappa: capolavoro di Fabio Aru a Cervinia

Giro d’Italia 2015: la 19esima tappa da Gravellona Toce a Cervinia

Fabio Aru ha vinto la 19a tappa da Gravellona Toce a Cervinia con una straordinaria azione nel finale. Il sardo ha attaccato negli ultimi 6 km e si è lasciato tutti alle spalle. Alberto Contador non lo ha seguito ed è rimasto sempre a ruota di Mikel Landa, che di fatto si è accontentato del ruolo di stopper in questa frazione. Aru ora torna al secondo posto in classifica generale superando il suo compagno di squadra Landa.

Sul podio oggi salgono anche Ryder Hesjedal della Cannondale-Garmin e Rigoberto Uran dell’Etixx-Quick Step.
Queste le prime posizioni dell’ordine di arrivo:
Ordine di arrivo 19a tappa a Cervinia

E dopo l’abbraccio della fidanzata Valentina per Fabio Aru c’è quello del suo compagno e amico Paolo Tiralongo, che è stato fondamentale per riprendere Giovanni Visconti.

Abbraccio Aru-Tiralongo
Le classifiche
Giro d’Italia 2015: la classifica generale della Maglia Rosa
Giro d’Italia 2015: la classifica giovani della Maglia Bianca
Giro d’Italia 2015: la classifica a punti della Maglia Rossa
Giro d’Italia 2015: la classifica scalatori della Maglia Azzurra

La cronaca della 19a tappa

Fabio Aru ha vinto a Cervinia

14:21 – Tra pochissimo inizia la cronaca live della fase decisiva della diciannovesima tappa da Gravellona Toce a Cervinia. Restate su questa pagina per tutti gli aggiornamenti.

Giro d’Italia: Gravellona Toce-Cervinia

Oggi al Giro d’Italia si correrà una delle tappe più attese alla vigilia, con partenza da Gravellona Toce e arrivo a Cervinia. Sarà una tappa durissima, nella quale potrebbero saltare tanti corridori protagonisti fino ad oggi. Fabio Aru, ad esempio, è parso in grande difficoltà fin dall’inizio di questa terza settimana e oggi, a meno di una reazione inattesa, rischia grosso. Anche se non è riuscito a duellare con Contador per la vittoria del Giro, l’attuale terzo posto in classifica rappresenta comunque un risultato di prestigio per lui e la Astana; perdere posizioni a due giorni dall’arrivo a Milano rappresenterebbe una debacle.

L’unica cosa sicura è che il corridore sardo non potrà contare su un grande aiuto da parte della sua squadra, che dovrà supportare il basco Landa, attualmente secondo in classifica e in condizioni fisiche migliori. L’unico che oggi non rischia teoricamente quasi nulla è Alberto Contador. Lo spagnolo sta dominando questo Giro e con un vantaggio di 5’15” in classifica generale potrebbe anche concedersi una piccola flessione, che comunque appare improbabile a giudicare da quanto è riuscito a fare fino ad ora.

Oggi sono in programma ben tre GPM di prima categoria con salite molto lunghe e, stando alle previsioni meteorologiche, sussiste la concreta possibilità di rovesci a carattere temporalesco proprio in corrispondenza delle salite e, soprattutto, delle discese. Sarà rilevante anche lo sbalzo termico perché a valle sono previsti circa 20 gradi, mentre in quota il termometro dovrebbe segnare all’incirca 5 gradi.

Le tre salite di oggi sono nell’ordine: Saint-Barthélemy (1a cat., 16,5 km al 6,7%, 13% max), Col Saint-Pantaléon (16,5 km al 7,2%, 12% max) e quella finale di Cervinia (19,2 km al 5%, 12% max). Non presentano dunque pendenze particolarmente elevate, ma al tempo stesso sono molto lunghe e in successione. Anche la tappa nel complesso è molto lunga con i suoi 236km.

Giro d’Italia 2015 | Planimetria 19a tappa | Gravellona Toce-Cervinia

Gravellona Toce-Cervinia

Giro d’Italia 2015 | Altimetria 19a tappa | Gravellona Toce-Cervinia

Altimetria: Gravellona Toce-Cervinia

Giro d’Italia 2015 | 19a tappa, le salite | Gravellona Toce-Cervinia

    Saint-Barthélemy (1a categoria, 16,5km al 6,7% di pendenza media, 13% pendenza massima)
Salita: Saint-Barthélemy
    Col Saint-Pantaléon (1a categoria, 16,5km al 7,2% di pendenza media, 12% pendenza massima)
Salita: Col Saint-Pantaléon
    Cervinia (1a categoria, 19,2km al 5% di pendenza media, 12% pendenza massima)
Salita di Cervinia

Ultime notizie su Giro d'Italia

Tutto su Giro d'Italia →