Giro d’Italia 2015 | 19a tappa: capolavoro di Fabio Aru a Cervinia

Giro d’Italia 2015: la 19esima tappa da Gravellona Toce a Cervinia

  • 14:27

    Dal km 34 sono in fuga nove uomini:

      Carlos Betancur e Matteo Montaguti dell’AG2R La Mondiale

      Marek Rutkiewicz della CCC Sprandi Polkowice
      Diego Ulissi della Lampre-Merida
      Giovanni Visconti della Movistar
      Johan Chaves dell’Orica GreenEdge
      Pavel Kochetkov del Team Katusha
      Nick Van der Lijke della Lotto NL-Jumbo
      Vasil Kiryienka del Team Sky
  • 14:28

    I fuggitivi hanno avuto un vantaggio massimo superiore ai quattro minuti, ora è di circa 3′ 40″. Il gruppetto di battistrada si è allungato sulla salita di Saint Barthelemy e in testa abbiamo ora Visconti con Chaves, Kiriyenka, Kotchekov, un po’ più indietro Rutkiewicz, poi Ulissi e infine Montaguti e Betancur perché quest’ultimo ha dovuto cambiare la bici.

  • 14:43

    Quando siamo a 68,1 km dal termine il vantaggio di Giovanni Visconti è di 2′ 16″.

  • 14:46

    Visconti ovviamente ha transitato per primo sul Gpm di Saint-Barthélemy.

  • 14:46

    Oggi Giovanni Visconti ha guadagnato 42 punti, ne aveva 51 e dunque vola a 93 ed è anche lui in lotta per la Maglia Azzurra.

  • 14:49

    I cinque uomini rimasti ora in testa alla corsa sono:

      Giovanni Visconti della Movistar
      Johan Chaves dell’Orica GreenEdge
      Marek Rutkiewicz della CCC Sprandi Polkowice
      Pavel Kochetkov del Team Katusha
      Vasil Kiryienka del Team Sky
  • 14:53

    Dopo il Gpm che ha vinto Intxausti della Movistar e Kruijsijk della LottoNL lottare per i punti per la Maglia Azzurra si è formato un gruppetto di inseguitori che ora è a 1′ 51″ dai battistrada. Il gruppo della Maglia Rosa, invece, ha un ritardo di 2′ 27″ da Visconti & Co. quando mancano 58 km al traguardo.

  • 14:57

    Il gruppetto di inseguitori comprende oltre alla Maglia Azzurra Steven Kruijswijk e al suo rivale Beñat Intxausti, anche l’ex fuggitivo Nick Van der Lijke che è compagno di squadra di Kruijswijk.

  • 15:03

    Ormai tra il gruppo Maglia Rosa e il gruppetto Maglia Azzurra ci sono solo una manciata di secondi.

  • 15:05

    Ecco i tre contrattaccanti che stanno per essere raggiunti dal gruppo guidato dall’Astana.

  • 15:08

    Solo pochi metri ormai tra i tre inseguitori Kruijswijk, Intxausti e Van der Lijke e il gruppo Maglia Rosa.

  • 15:12

    I gruppi della Maglia Azzurra e della Maglia Rosa si sono ricongiunti e hanno un ritardo di 2′ 15″ dai cinque battistrada.

  • 15:14

    Il vantaggio dei fuggitivi è di 2′ 17″, circa un chilometro e mezzo. I cinque sono già all’inizio della salita del Col Saint-Pantaléon.

  • 15:15

    Come già successo sul precedente Gpm, anche in questo caso Giovanni Visconti se ne va via da solo, gli altri non reggono il suo ritmo in salita.

  • 15:23

    Visconti è su un tratto con pendenza dell’8,6%, mentre il gruppo Maglia Rosa è su un tratto al 7,4%.

  • 15:24

    All’inseguimento di Visconti ora sono rimasti solo Kotchetkov e, qualche metro più indietro, apparentemente più in difficoltà, Kiryienka.

  • 15:25

    L’Astana continua a prendersi la responsabilità di guidare il gruppo.

  • 15:30

    Visconti sta incrementando il suo vantaggio sia rispetto ai due inseguitori Kotchetkov e Kiryienka, sia rispetto al gruppo Maglia Rosa.

  • 15:31

    La pedalata di Visconti è di gran lunga più fluida sia di quella di Kotchekov (che ha 47″ di ritardo) sia di quella di Kiryienka. Quest’ultimo, in particolare, sembra essersi arreso e ha un ritardo di 1′ 17″, mentre il gruppo Maglia Rosa è a 2′ 55″.

  • 15:33

    L’Astana ora ha aumentato il ritmo e sta facendo selezione. Contador ora è rimasto solo con due compagni di squadra.

  • 15:34

    Giovanni Visconti è ormai a più di un terzo della salita del Col Saint-Pantaléon.

  • 15:36

    Kiryienka è stato ripreso dal gruppo.

  • 15:39

    Visconti ora è in un tratto in cui ha il vento contrario.

  • 15:41

    Quando siamo a 35 km dalla fine il distacco di Visconti dal gruppo Maglia Rosa è di 2′ 29″.

  • 15:45

    In testa al gruppo ci sono sei Astana e tre Tinkoff-Saxo.

  • 15:46

    Con Alberto Contador ci sono solo Ivan Basso e Michael Rogers. L’Astana invece, oltre a Fabio Aru e Mikel Landa, ha in testa al gruppo anche Diego Rosa, Tal Kangert, Luis Leon Sanchez, Paolo Tiralongo.

  • 15:48

    Il distacco tra Giovanni Visconti e Pavel Kochetkov è di 1′ 10″, mentre il gruppo Maglia Rosa è a 2′ 20″ dal siciliano.

  • 15:50

    Visconti ora è su uno dei tratti più duri, con una pendenza del 12%.

  • 15:51

    Nel gruppo Maglia Rosa ci sono una trentina di corridori.

  • 15:53

    Visconti è passato da un tratto dal quale, guardando sotto, ha potuto vedere il gruppo e farsi un’idea di quanto sia il distacco anche in termini di spazio oltre che di tempo. Mancano 31 km al traguardo.

  • 15:56

    Per Visconti mancano ancora 2 km allo scollinamento.

  • 15:57

    Visconti ha ora 1′ 17″ di vantaggio su Kotchetkov e 2′ 09″ sul gruppo.

  • 16:00

    Un solo chilometro ora per Visconti allo scollinamento sul Col Saint-Pantaléon.

  • 16:03

    Visconti ha concluso la sua scalata del Col Saint-Pantaléon e ora è lui la Maglia Azzurra del Giro d’Italia, intanto in testa al gruppo si danno battaglia Beñat Intxausti e Steven Kruijswijk che praticamente con questo scatto si sono avvicinati moltissimo a Pavel Kochetkov. Lo sprint lo ha vinto Intxausti facendo un favore a Visconti perché in questo modo toglie punti a Kruijswijk che indossa ora la Maglia Azzurra. Dobbiamo ovviamente vedere come andrà l’ultima salita di oggi, quella dell’arrivo, per capire chi indosserà la Maglia Azzurra da stasera.

  • 16:11

    Quando siamo a 21 km dalla fine il distacco di Visconti da Kotchetkov è di 1′ 33″ e dal gruppo Maglia Rosa è di 1′ 55″.

  • 16:13

    Visconti sta già per cominciare la salita verso Cervinia.

  • 16:16

    In questo momento Pavel Kochetkov è stato ripreso dal gruppo della Maglia Rosa che è sempre guidato dall’Astana con cinque uomini.

  • 16:20

    Siamo a 15 km dalla fine e il vantaggio di Visconti ora è di 1′ 37″.

  • 16:25

    Scende a 1′ 07″ il gap tra Visconti e il gruppo Maglia Rosa quando mancano 13 km al termine.

  • 16:28

    Visconti ora è in un tratto in falsopiano e sta provando a rilanciare l’azione, ma il distacco si è ridotto solo a 40″. Intanto in testa al gruppo c’è sempre l’Astana, in questo momento è Paolo Tiralongo a tirare. Aru, Landa e Contador non si perdono mai di vista.

  • 16:30

    Tiralongo va davvero a tutta e ormai il gap è solo di 21″.

  • 16:31

    Giovanni Visconti è stato ripreso dal gruppo in questo momento.

  • 16:33

    L’Astana sta spendendo moltissimo, ma sono ancora in cinque davanti. Contador invece ha con sé solo Basso e Rogers.

  • 16:34

    Kanstantsin Siutsou è il primo ad attaccare.

  • 16:36

    Rispondono all’attacco e superano subito Siutsou Contador, Landa, Hesjedal, Kruijswijk, Uran e anche Aru che si è aggiunto in un secondo momento.

  • 16:37

    Scatta Aru! Gli va a ruota Hesjedal, poi arrivano anche gli altri.

  • 16:37

    Hesjedal allunga sugli altri cinque al suo inseguimento.

  • 16:38

    Attacca Landa ora e subito Contador è alla sua ruota.

  • 16:39

    Hesjedal ha un vantaggio di un centinaio di metri su Landa, Contador, Aru e Kruijswijk.

  • 16:39

    Scatta di nuovo Fabio Aru, Contador non lo segue, resta a ruota di Landa.

  • 16:41

    Si muove anche Kruijswijk, Contador non risponde al suo attacco, ormai ha battezzato la ruota di Landa e non si stacca. Con loro c’è anche Leopold Konig del Team Sky. Intanto Aru sta per raggiungere Hesjedal.

  • 16:42

    Riassumiamo: Hesjedal della Cannondale-Garmin è in testa con qualche metro di vantaggio su Fabio Aru (Astana). Al loro inseguimento ci sono Landa (Astana), Contador (Tinkoff-Saxo), Konig (Sky) e Kruijswijk (LottoNL).

  • 16:43

    Fabio Aru ha raggiunto Ryder Hesjedal.

  • 16:44

    Aru attacca, sembra che sia riuscito a togliersi Hesjedal dalla ruota. Mancano 5,8 km.

  • 16:44

    Adesso Landa dovrebbe fare da stopper, anche perché si è capito che Contador, che ha oltre cinque minuti di vantaggio su Aru in classifica generale, non ha intenzione di attaccare se non attacca Landa.

  • 16:45

    Aru ha ora 28″ di vantaggio a 5,3 km dal traguardo.

  • 16:46

    Aumenta il vantaggio di Aru, ora è di 40″ sul gruppetto Maglia Rosa e di 10″ su Hesjedal.

  • 16:47

    Il gruppetto Maglia Rosa non accelera, forse riesce a rientrare anche Andrey Amador della Movistar.

  • 16:48

    Nieve, Kangert e Uran stanno recuperando nettamente e sono vicinissimi al gruppo di Contador, più arretrato invece Amador.

  • 16:49

    Aru ha 49″ di vantaggio ora sul gruppo di Contador.

  • 16:50

    Siamo a 3,6 km dal traguardo e il vantaggio di Aru è di 58″. Uran ha raggiunto e superato il gruppetto Maglia Rosa.

  • 16:51

    Uran è all’inseguimento di Hesjedal.

  • 16:51

    Aumenta sempre di più il vantaggio di Aru, è di 1′ 15 su Contador e Landa a 3 km dal termine.

  • 16:52

    Hesjedal ha circa 25″ di ritardo da Aru, Uran, invece, ne ha 57″.

  • 16:54

    Nel gruppetto Maglia Rosa ora ci sono anche Nieve e Kangert.

  • 16:54

    Per Aru mancano 1,8 km alla fine, ha 27″ di vantaggio su Hesjedal, 1′ 01″ su Uran e 1′ 14″ sul gruppo Maglia Rosa che include, oltre a Contador, anche Landa, Nieve, Kangert, Konig e Kruijswijk.

  • 16:56

    Ultimo chilometro per Fabio Aru!

  • 16:57

    HA VINTO ARU!!!

  • 16:58

    Alle spalle di Aru si piazzano Ryder Hesjedal e Rigoberto Uran. Aru torna secondo in classifica generale dietro Alberto Contador che anche oggi ha dimostrato di essere in totale controllo del Giro d’Italia 2015.

Fabio Aru ha vinto la 19a tappa da Gravellona Toce a Cervinia con una straordinaria azione nel finale. Il sardo ha attaccato negli ultimi 6 km e si è lasciato tutti alle spalle. Alberto Contador non lo ha seguito ed è rimasto sempre a ruota di Mikel Landa, che di fatto si è accontentato del ruolo di stopper in questa frazione. Aru ora torna al secondo posto in classifica generale superando il suo compagno di squadra Landa.

Sul podio oggi salgono anche Ryder Hesjedal della Cannondale-Garmin e Rigoberto Uran dell’Etixx-Quick Step.
Queste le prime posizioni dell’ordine di arrivo:
Ordine di arrivo 19a tappa a Cervinia

E dopo l’abbraccio della fidanzata Valentina per Fabio Aru c’è quello del suo compagno e amico Paolo Tiralongo, che è stato fondamentale per riprendere Giovanni Visconti.

Abbraccio Aru-Tiralongo
Le classifiche
Giro d’Italia 2015: la classifica generale della Maglia Rosa
Giro d’Italia 2015: la classifica giovani della Maglia Bianca
Giro d’Italia 2015: la classifica a punti della Maglia Rossa
Giro d’Italia 2015: la classifica scalatori della Maglia Azzurra

La cronaca della 19a tappa

Fabio Aru ha vinto a Cervinia

14:21 – Tra pochissimo inizia la cronaca live della fase decisiva della diciannovesima tappa da Gravellona Toce a Cervinia. Restate su questa pagina per tutti gli aggiornamenti.

Giro d’Italia: Gravellona Toce-Cervinia

Oggi al Giro d’Italia si correrà una delle tappe più attese alla vigilia, con partenza da Gravellona Toce e arrivo a Cervinia. Sarà una tappa durissima, nella quale potrebbero saltare tanti corridori protagonisti fino ad oggi. Fabio Aru, ad esempio, è parso in grande difficoltà fin dall’inizio di questa terza settimana e oggi, a meno di una reazione inattesa, rischia grosso. Anche se non è riuscito a duellare con Contador per la vittoria del Giro, l’attuale terzo posto in classifica rappresenta comunque un risultato di prestigio per lui e la Astana; perdere posizioni a due giorni dall’arrivo a Milano rappresenterebbe una debacle.

L’unica cosa sicura è che il corridore sardo non potrà contare su un grande aiuto da parte della sua squadra, che dovrà supportare il basco Landa, attualmente secondo in classifica e in condizioni fisiche migliori. L’unico che oggi non rischia teoricamente quasi nulla è Alberto Contador. Lo spagnolo sta dominando questo Giro e con un vantaggio di 5’15” in classifica generale potrebbe anche concedersi una piccola flessione, che comunque appare improbabile a giudicare da quanto è riuscito a fare fino ad ora.

Oggi sono in programma ben tre GPM di prima categoria con salite molto lunghe e, stando alle previsioni meteorologiche, sussiste la concreta possibilità di rovesci a carattere temporalesco proprio in corrispondenza delle salite e, soprattutto, delle discese. Sarà rilevante anche lo sbalzo termico perché a valle sono previsti circa 20 gradi, mentre in quota il termometro dovrebbe segnare all’incirca 5 gradi.

Le tre salite di oggi sono nell’ordine: Saint-Barthélemy (1a cat., 16,5 km al 6,7%, 13% max), Col Saint-Pantaléon (16,5 km al 7,2%, 12% max) e quella finale di Cervinia (19,2 km al 5%, 12% max). Non presentano dunque pendenze particolarmente elevate, ma al tempo stesso sono molto lunghe e in successione. Anche la tappa nel complesso è molto lunga con i suoi 236km.

Giro d’Italia 2015 | Planimetria 19a tappa | Gravellona Toce-Cervinia

Gravellona Toce-Cervinia

Giro d’Italia 2015 | Altimetria 19a tappa | Gravellona Toce-Cervinia

Altimetria: Gravellona Toce-Cervinia

Giro d’Italia 2015 | 19a tappa, le salite | Gravellona Toce-Cervinia

    Saint-Barthélemy (1a categoria, 16,5km al 6,7% di pendenza media, 13% pendenza massima)
Salita: Saint-Barthélemy
    Col Saint-Pantaléon (1a categoria, 16,5km al 7,2% di pendenza media, 12% pendenza massima)
Salita: Col Saint-Pantaléon
    Cervinia (1a categoria, 19,2km al 5% di pendenza media, 12% pendenza massima)
Salita di Cervinia

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Giro d'Italia

giro italia 2020

Tutto su Giro d'Italia →