ATM ed Elio Catania: è tempo di dimettersi?

Lo schianto di ieri – di cui vi abbiamo raccontato e mostrato qualche foto qui – oggi esplode, sotto forma della richiesta di dimissioni per Elio Catania, Presidente di ATM. A chiederne la testa è il Codacons, mentre Letizia Moratti difende il presidente dei trasporti pubblici milanesi sostenendo che la colpa sia dei predecessori –


Lo schianto di ieri – di cui vi abbiamo raccontato e mostrato qualche foto qui – oggi esplode, sotto forma della richiesta di dimissioni per Elio Catania, Presidente di ATM. A chiederne la testa è il Codacons, mentre Letizia Moratti difende il presidente dei trasporti pubblici milanesi sostenendo che la colpa sia dei predecessori – toh, chi l’avrebbe mai detto! La colpa è di chi c’era prima, l’ho già sentita questa scusa… – ovvero Gabriele Albertini e Bruno Soresina.

Quello che è certo è che di incidenti tramviari non se ne vedevano così tanti da parecchio: e basta dare un’occhiata ai record dell’archivio di Repubblica per accorgersene, si deve arrivare al 2000 per trovare uno schianto che attiri l’attenzione dei cronisti del quotidiano fondato da Scalfari. A bruciapelo: Catania deve dimettersi?