Internazionali 2015 | Fognini, Federer e Nadal agli ottavi | Risultati 13 maggio

Internazionali d’Italia 2015. Torneo maschile. Risultati mercoledì 13 maggio

Internazionali tennis 2015. Mercoledì 13 maggio con 11 partite di secondo turno nel Masters maschile

21.35: Non ingrana Tsonga, eliminato da Goffin 7-5 al terzo. Scoraggiante il black out del francese che, avanti 5-3 nel parziale conclusivo, subisce 4 game di fila e dilapida 3 match point, di cui uno al servizio sul 5-3 e altri due in risposta, da 15-40, nel nono game in risposta. Per Goffin, domani, c’è Murray.

21.15: Buon debutto per Roger Federer. 7-6; 6-4 il punteggio della vittoria contro un ottimo Cuevas che vale il passaggio agli ottavi contro Anderson. Primo set rapidissimo. Gioca bene l’uruguaiano. Roger risponde con efficacia, deliziando il pubblico con qualche bella giocata. Il tie break è l’epilogo più giusto. Se lo aggiudica Roger con tre punti di fila dal 4-3. Nel secondo parziale, Federer cerca di approfittare del momento poco favorevole di Cuevas, sfiora il break nel game iniziale di battuta dell’avversario ma lo ottiene, a 15, sul 2-2. La partita finisce lì. Federer gestisce al meglio il vantaggio e vinci gli ultimi due turni di battuta a 0, applaudito dal pubblico del Centrale.

18.50: Fabio Fognini batte Dimitrov 7-6; 4-6; 6-1 e approda per la prima volta in carriera agli ottavi degli Internazionali d’Italia.

Primo set gradevole e ben giocato da entrambi. E’ Fognini a spezzare l’equilibrio iniziale con il break sul 2-2 ottenuto, in rimonta, da 40-30 con una pregevole smorzata sul punto finale. Fabio conferma il vantaggio ma Dimitrov riemerge prontamente. Nell’ottavo game, l’azzurro annulla tre break point da 0-40 poi capitola alla quarta occasione concessa all’avversario con un evitabile doppio fallo. Dal 4-4, la parità resiste fino a un emozionante tie break. E’ Fognini a condurre le ostilità e a procurarsi due set point sul 6-4. Dimitrov respinge l’attacco e, a sua volta, va tre volte a un punto dal set (6-7; 7-8; 8-9). Niente da fare. E’ Fognini a prevalere 11-9 con brivido sull’ultimo punto quando la facile voleè a campo aperto oltrepassa la rete corretta dal nastro.

Il secondo parziale non ricalca i ritmi del precedente. Dimitrov non risente del tifo incessante del Centrale e non si scompone nemmeno quando Fognini recupera il break subito in avvio (2-2). L’equilibrio prosegue fino al 4-4. Il bulgaro sfrutta un passaggio a vuoto del ligure, allunga di nuovo, sventa tre immediate opportunità per Fabio per il controbreak da 0-40 e con cinque punti di fila porta la partita al terzo.

Scoccano le due ore di gioco. Sbollita la rabbia, Fognini marcia spedito nel parziale decisivo. La rimonta da 40-0 nel secondo game, in risposta, lo proietta sul 3-0. In piena trance agonistica, Fabio mette ancora più margine tra se e l’avversario con un altro break suggellato da un erroraccio in smash. Sul 4-0, l’entusiasmo sulle tribune del Pietrangeli diventa incontenibile. Fabio si esalta. Grigor sorride beffardamente per nascondere la rabbia e la frustrazione. Finisce con un rotondo 6-0 per il miglior Fognini dell’anno e la festa comincia. Domani si torna in campo con Berdych.

16.50: Arrivano altri due verdetti. Thiem avanza agli ottavi grazie al ritiro di Simon in svantaggio 7-6; 2-0. L’austriaco affronterà domani Wawrinka. Sorprende la vittoria di Bellucci con Bautista Agut. Il brasiliano, proveniente dalle qualificazioni, prevale 6-4 al terzo (con break decisivo sul 2-2) e si regala l’ottavo di finale con Djokovic.

15.20: Nadal debutta al Foro con un netto 6-2; 6-0 rifilato al qualificato turco Ilhan. Tutto troppo facile per il campione iberico che annulla una palla break nel game inaugurale in battuta per poi, involarsi, indisturbato, verso la 46.a vittoria in carriera agli Internazionali. Partita che non offre spunti sulla condizione di Rafa che, domani, dovrà impegnarsi maggiormente contro Isner.

14.50: Debutto faticoso per Nishikori che batte Vesely 7-6; 7-5 in poco più di due ore di gioco. Ottima la prestazione del ceco nel primo set, nel quale Kei è costretto a rimontare, per due volte, un break di svantaggio, il secondo sotto 4-5 con Vesely al servizio per chiudere il parziale da 40-15, con due set point a disposizione cui se ne aggiunge un terzo, non concretizzato, ai vantaggi. Vinto il tie break 7-3, Nishikori non riesce a distanziare il ceco in un equilibrato secondo set che si gioca sul servizio, senza palle break, fino al 5-5, quando Vesely, da 40-30, perde la battuta e consegna la qualificazione al giapponese che, agli ottavi, attende F.Lopez o Troicki.

13.45: Buon esordio per Murray. Lo scozzese batte Chardy 6-4; 6-3 e porta a 10 la serie di vittorie sul rosso iniziata dall’Atp di Monaco di Baviera e proseguita a Madrid. Andy risolve la pratica odierna con un break per set, sul 4-3 del primo e sul 2-2 del secondo. Chardy non ha comunque sfigurato. Un’altra impresa al Foro dopo quella di un anno fa con Federer era davvero difficile.

12.55: John Isner e Garcia Lopez sono i primi qualificati di giornata agli ottavi di finale. Solita vittoria dell’americano, 7-6; 6-4 su Leo Mayer con un tie break vinto 8-6 (con set point annullato sul 5-6) e un break nel secondo, difeso senza concedere chance di rimonta al rivale. Per Isner è il primo ottavo in carriera al Foro. Prosegue l’ottimo torneo di Garcia Lopez. Dopo Cilic, lo spagnolo elimina 6-4; 6-3 Dolgopolov, quest’ultimo proveniente dalle qualificazioni. Per G.Lopez, agli ottavi, derby con il già qualificato Ferrer.

Internazionali 2015 | Risultati maschili 13 maggio

Murray b. Chardy 6-4; 6-3
Nadal b. Ilhan 6-2; 6-0
Federer b. Cuevas 7-6; 6-4
Fognini b. Dimitrov 7-6; 4-6; 6-0
Nishikori b. Vesely 7-6(3); 7-5
Thiem b. Simon 7-6; 2-0 ritiro
Garcia Lopez b. Dolgopolov 6-4; 6-3
Goffin b. Tsonga 6-2; 4-6; 7-5
Isner b. Leo Mayer 7-6; 6-4
Bellucci b. Bautista 1-6; 6-1; 6-4
Troicki b. F.Lopez 6-7; 6-4; 6-3

Questi gli ottavi: Djokovic-Bellucci; Nishikori-Troicki; Murray-Goffin; Ferrer-Garcia Lopez; Wawrinka-Thiem; Nadal-Isner; Fognini-Berdych; Federer-Anderson

Internazionali d’Italia | Le partite del 13 maggio

Internazionali tennis 2015. Oggi, mercoledì 13 maggio, 11 match di secondo turno nel Masters maschile, il cui tabellone si allinea agli ottavi di finale dove sono già approdati Djokovic, Wawrinka, Berdych e Ferrer.

Sul Centrale, si comincia alle 12 con Murray-Chardy. Andy, arrivato solo ieri a Roma dopo la vittoria di Madrid, ha sciolto le riserve in extremis e deciso di competere anche al Foro. Chardy si ritrova nella stessa situazione di un anno fa quando ha affrontato un altro big all’esordio, Federer, battendolo in tre set. Murray è in serie vincente da 9 partite. Dovesse centrare la decima, agli ottavi troverebbe Tsonga o Goffin in campo sul Pietrangeli sul tardo pomeriggio.

Alle 14 circa, debutta anche Nadal. Esordio soft per l’ex campione degli Internazionali contro il turco Ilhan, proveniente dalle qualificazioni e vincitore al primo turno su Mannarino. La netta sconfitta di domenica scorsa a Madrid con Murray ha acuito le incertezze del campione iberico che, a due settimane dal Roland Garros, è ancora a corto di titoli sul rosso, se si esclude il 250 di Buenos Aires. Oggi non dovrebbe esserci sorprese e già gli ottavi con Isner o Leo Mayer si prospettano più impegnativi.

Per Federer, match serale alle 19.30 contro l’insidioso Cuevas, stesso avversario della recente finale di Istanbul vinta in due set dall’elvetico. L’uruguaiano è un avversario molto pericoloso sul rosso con il suo gioco molto vario e difficile da interpretare. Federer, comunque, favorito e in grado di migliorare il deludente risultato del 2014 quando venne eliminato al primo turno da Chardy. Dovesse riuscirci, ad attenderlo agli ottavi c’è già Kevin Anderson già qualificato, ieri, grazie al ritiro di Kohlschreiber sul 3-0 nel primo set.

Gli organizzatori hanno deciso di collocare la sfida tra Fognini e Dimitrov sul Campo Pietrangeli, lo Stadio degli italiani al Foro. Ci sarà una grande cornice di pubblico a spingere Fabio verso gli ottavi. Oramai quella con Dimitrov sta diventando una classica. I due infatti si incrociano per la terzo torneo consecutivo (Montecarlo, Madrid) e sempre al secondo turno. Finora il bilancio è favorevole al bulgaro (2-0). A Madrid, Fabio ha sfiorato la vittoria e, nella conferenza stampa pre match, si è detto fiducioso di poter sovvertire il pronostico e raggiungere gli ottavi con Berdych. Dimitrov, dal canto suo, non teme il pubblico del Pietrangeli. Anzi, il suo allenatore Rasheed ritiene che un’atmosfera simile possa galvanizzare il suo allievo e motivarlo a rendere al meglio.

I Video di Blogo

E poi c’è Cattelan #EPCC – Alessandro e il galateo a tavola

Ultime notizie su Internazionali d’Italia - Tennis Roma

Tutto su Internazionali d’Italia - Tennis Roma →