Nazionale volley femminile: allenamenti a porte aperte al Centro Pavesi a Milano

Questa mattina è cominciato il raduno delle azzurre.

È stato come un primo giorno di scuola, oggi, per molte delle convocate da Marco Bonitta per il primo raduno stagionale della nazionale italiana di pallavolo femminile. Tante le giovani leve scelte dal ct per un percorso di inserimento nel giro della nazionale che per le più meritevoli si trasformerà in una convocazione per gli importanti eventi internazionali in programma quest’anno: si partirà con il Volleymasters di Montreux dal 26 al 31 maggio, poi gli European Games di Baku dal 12 al 29 giugno, a luglio il World Grand Prix e infine dal 26 settembre al 4 ottobre gli Europei in Belgio e Paesi Bassi.

Stamattina a inaugurare il raduno al Centro Pavesi di Milano si sono presentate anche Nadia Centoni, Carolina Costagrande, Monica De Gennaro, Leo Lo Bianco, Antonella Del Core e Francesca Piccinini, ossia alcune delle principali protagoniste dei Mondiali 2014 che hanno riempito i palazzetti italiani. Il loro è stato un bel gesto di attaccamento alla maglia azzurra, perché in realtà ora sono in vacanza e cominceranno a lavorare secondo una specifica programmazione nei prossimi mesi, visto che poi saranno certamente tra coloro che arriveranno a giocare fino a ottobre nelle partite più importanti e dunque è necessario che ora stacchino un po’.

Entusiasta il ct Marco Bonitta, che a proposito dell’inaugurazione della stagione di stamattina ha detto:

“C’era davvero una bella atmosfera. Sono contento della presenza delle ragazze più esperte, che spontaneamente sono intervenute e che spero facciano altrettanto anche il 23 maggio a Ravenna quando giocheremo la prima gara. Questo incontro spero sia servito a trasmettere alla squadra il concetto che la nazionale è formata da tante giocatrici, ma è un unico gruppo, su cui lavoreremo per gli obiettivi intermedi, sino all’Europeo”

Bonitta ha anche raccontato come è andato l’approccio con le azzurre convocate per questo ritiro:

“Abbiamo trascorso qualche ora tutti insieme ed è stata una bella cosa, perché ho visto degli atteggiamenti positivi nei rapporti tra chi in nazionale ha trascorsi importanti e chi invece si è affacciata oggi per la prima volta in azzurro, con tutte le emozioni del caso. Fondamentale è che tutte queste ragazze capiscano che per raggiungere certi traguardi occorre essere una squadra. L’inizio mi sembra incoraggiante”

Per i primi giorni di ritiro le azzurre si alleneranno a porte aperte e dunque i tifosi potranno andare a vederle dal vivo al Centro Pavesi di Milano.

Foto © Volley Bergamo