Elezioni 2015: Matteo Renzi va in Afghanistan nel giorno dei risultati

Il premier non commenta i risultati delle elezioni e va a trovare i militari italiani ad Herat

Fuga strategica o viaggio già programmato? Matteo Renzi è attualmente in volo verso l’Afghanistan, dove ci sarà la visita a sorpresa alla base italiana ad Herat in occasione della festa del 2 giugno.

Nel giorno dei risultati delle Elezioni 2015 – con una prestazione non certo convincente del Partito Democratico, salvato dai suoi esponenti meno renziani – il segretario del Pd decide dunque di essere lontano dalle polemiche politiche e recarsi in Afghanistan nelle vesti di presidente del consiglio.

Nessun commento da parte di Matteo Renzi – nemmeno sugli amati social network – sull’esito del voto. Un 5-2 amaro per il Partito Democratico, con la sconfitta più pesante del previsto di Alessandra Moretti in Veneto e il ko di Raffaella Paita in Liguria.

La notizia del viaggio di Renzi in Afghanistan, ancora non comunicata ufficialmente dal Governo italiano, è trapelata nella mattinata di oggi e confermata alla stampa da fonti di Palazzo Chigi.

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia