Taranto: 60enne rapisce una bambina, ma viene coinvolto in un tamponamento, arrestato in flagranza di reato

60 anni, pensionato, sposato e incensurato. E’ questo il ritratto di L.M., l’uomo arrestato ieri sera a Palagiano, in provincia di Taranto, con l’accusa di sequestro di persona. Ieri sera, poco dopo le 19, si è avvicinato in una piazzetta del paese a bordo della sua Harley Davidson ed ha fatto salire una bambina di


60 anni, pensionato, sposato e incensurato. E’ questo il ritratto di L.M., l’uomo arrestato ieri sera a Palagiano, in provincia di Taranto, con l’accusa di sequestro di persona.

Ieri sera, poco dopo le 19, si è avvicinato in una piazzetta del paese a bordo della sua Harley Davidson ed ha fatto salire una bambina di 7 anni che stava giocando con alcuni amichetti. Si è finto suo zio e le persone che dovevano badare a lei si sono fidate.

Fortunatamente dopo aver portato via la bambina, la sua Harley Davidson è stata coinvolta in un tamponamento e l’arrivo dei passanti è stato inevitabile. Mentre l’uomo cercava di rassicurare le persone accorse circa il suo stato di salute e quello della bambina, quest’ultima ha subito sottolineato che lui non era suo zio, come invece lui sosteneva.

Questo è bastato a far insospettire i presenti ed allertare le autorità e dopo i controlli del caso, hanno provveduto a fermare il sospettato ed allertare i genitori della piccola.

Al momento L.M. è piantonato nell’ospedale di Taranto, in quanto ha riportato fratture al costato, e una volta che si sarà rimesso dovrà rispondere alle accuse di sequestro di persona e lesioni personali. La piccola, invece, ha riportato lesioni giudicate guaribili in dieci giorni ed ha potuto subito riabbracciare la sua famiglia.

Al momento si stanno eseguendo gli accertamenti per capire meglio la dinamiche e il motivo del rapimento. Maggiori dettagli sono attesi nel corso delle prossime ore.

Via | Il Secolo XIX

I Video di Blogo