Antonio Samaritani, chi è il nuovo direttore dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID)

Prende il posto di Alessandra Poggiani, che si candida alle regionali in Veneto al fianco di Alessandra Moretti.

Durante il Consiglio dei Ministri di ieri, il Premier Matteo Renzi ha comunicato il nome del nuovo direttore dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), posto rimasto vacante dopo che Alessandra Poggiani ha deciso di candidarsi in una lista civica alle regionali in Veneto a sostegno di Alessandra Moretti. Il nuovo direttore è Antonio Samaritani, che è stato scelto tra 189 candidati, è stato inserito in una short list di otto nomi e infine ha vinto il ballottaggio con un altro pretendente al posto. A sostenere la sua candidatura il ministro per la Pubblica Amministrazione Marianna Madia, il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e il vice segretario alla Presidente del Consiglio Raffaele Tiscar.

Antonio Samaritani lascerà dunque il suo incarico di Direttore Sistemi Informativi e TLC della Regione Lombardia, che ha ricoperto dal luglio del 2010 a oggi. Laureato alla Boccini in Business Administration and Management, Samaritani ha un passato da consulente per Accenture e Roland Berger, poi ha lavorato come responsabile della consulenza interna presso ABB Corporate Research, a Giallo Market-Seat Pagine Gialle e dal 1996 al 2010 è stato in IBM.

Dal 2010, come detto, è cominciata la sua avventura alla Regione Lombardia, dove, durante la presidenza Formigoni, è stato uno dei dirigenti regionali più pagati, con uno stipendio di 227mila euro nel 2012. Attualmente guadagna circa 140mila euro più indennità e premi.

Samaritani dovrà proseguire il lavoro iniziato da Francesco Caio durante il governo Letta e poi da Alessandra Poggiani, insistendo in particolare su tre progetti di fondamentale importanza per l’Agenzia per l’Italia Digitale, ossia la fatturazione elettronica, che dovrà essere estesa ance ai privati, l’anagrafe unica nazionale e il sistema pubblico di identità digitale.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →