Denise Pipitone: nuova pista grazie alle intercettazioni telefoniche del professor Roberto Cusani

Dopo lo speciale di qualche giorno fa, torniamo a parlare di Denise Pipitone, la bambina scomparssa da Mazara del Vallo il 1° settembre del 2004, visto che sembra essersi riaperta una pista. Uno dei sospettati del rapimento della piccola, un parente della sorellastra di Denise, Jessica Pulizzi, la notte successiva al presunto rapimento, si sarebbe


Dopo lo speciale di qualche giorno fa, torniamo a parlare di Denise Pipitone, la bambina scomparssa da Mazara del Vallo il 1° settembre del 2004, visto che sembra essersi riaperta una pista.

Uno dei sospettati del rapimento della piccola, un parente della sorellastra di Denise, Jessica Pulizzi, la notte successiva al presunto rapimento, si sarebbe spostato nell’hinterland palermitano e avrebbe parlato di Denise in alcune telefonate.

Il dato è emerso dopo un’analisi effettuata sui dati telefonici dal professor Roberto Cusani, ordinario di Telecomunicazioni all’Università “La Sapienza” di Roma. Cusani avrebbe rilevato lo spostamento da Mazara del Vallo a un paese della periferia palermitana e alcune conversazioni in cui si faceva riferimento alla sparizione della bambina.

E’ questa una delle undici piste investigative, presentate dall’avvocato Frazzitta per l’opposizione della parte civile contro la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura di Marsala. “Questo congiunto della sorellastra di Denise e’ tra le persone che non sono state mai indagate, per alcune delle quali, a nostro avviso, esistono prove schiaccianti”.

Via | AGI

I Video di Blogo

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →