India: 19enne ama ragazzo del suo stesso clan e sapendo che la famiglia si sarebbe opposta, ha ucciso i 7 membri che la componevano

Nello stato settentrionale indiano di Haryana la tradizione vieta fermamente i matrimoni tra persone appartenenti allo stesso clan e in più di un’occasione si è arrivati all’omicidio pur di proteggere l’onore della famiglia. Per questo motivo la 19enne Sonam Daggar e il suo fidanzato, spaventati dal fatto che le loro famiglie non avrebbero mai accettato


Nello stato settentrionale indiano di Haryana la tradizione vieta fermamente i matrimoni tra persone appartenenti allo stesso clan e in più di un’occasione si è arrivati all’omicidio pur di proteggere l’onore della famiglia. Per questo motivo la 19enne Sonam Daggar e il suo fidanzato, spaventati dal fatto che le loro famiglie non avrebbero mai accettato la loro relazione, hanno assassinato sette membri della famiglia di lei.

I due erano riusciti a tenere nascosta la loro relazione per un po’, ma quando la famiglia di lei è venuta a conoscenza del fatto, i due hanno deciso di ucciderli: hanno prima avvelenato di genitori di lei, sua nonna, suo fratello e tre cugini, poi li hanno strangolati.

Il delitto è avvenuto martedì scorso nel villaggio di Rohtak e i due fidanzatini, dopo approfondite indagini, sono stati ieri. Stando a quanto rivela il sito NDTV, Sonam Daggar avrebbe già confessato il delitto: “ho fatto una cosa terribile, lo so“.

Via | NDTV

I Video di Blogo