Lazio, elezioni regionali 2013: si vota il 10 e l’11 febbraio. Nuovo election day?

Renata Polverini scioglie la riserva dopo la sentenza del Consiglio di Stato. Ora il Governo deve valutare se accorpare anche le regionali di Molise e Lombardia.

di

Nuovi sviluppi per le elezioni regionali del Lazio. Mercoledì 28 novembre il Consiglio di Stato aveva stabilito che Renata Polverini avrebbe avuto 5 giorni di tempo per definire la data delle consultazioni. E per definirla nel più breve tempo possibile, tecnicamente. E così, due mesi e cinque giorni dopo le dimissioni della governatrice, oltre tre giorni dopo la decisione del Consiglio, quando ormai non si sapeva più che pensare in merito (era stata ventilata anche l’ipotesi che la Polverini volesse far scadere deliberatamente i cinque giorni per farsi commissariare), ecco che, finalmente, il nodo si scioglie e la governatrice si pronuncia.

Non si voterà più il 10 e l’11 marzo (in quello che avrebbe dovuto essere l’election day, e questo era già acclarato) ma il 10 e l’11 febbraio. A questo punto c’è, però, la possibilità che il Governo decida di accorpare nelle stesse date anche le regionali lombarde e quelle del Molise.

Su Twitter, Roberto Formigoni dà già la cosa quasi per certa. E quindi, l’ipotesi election day si ripropone nuovamente.