Sport&Regole – Sempre più moviola nel rugby mondiale

E’ uno strumento fondamentale per gli arbitri nel decidere se una meta dubbia è, o non è, da assegnare. Il TMO, Television Match Officier, è il fischietto occulto della palla ovale, colui che nascosto nella cabina di regia riguarda le immagini e, con calma e precisione, spesso risulta decisivo. E ora lo potrebbe essere ancora

E’ uno strumento fondamentale per gli arbitri nel decidere se una meta dubbia è, o non è, da assegnare. Il TMO, Television Match Officier, è il fischietto occulto della palla ovale, colui che nascosto nella cabina di regia riguarda le immagini e, con calma e precisione, spesso risulta decisivo. E ora lo potrebbe essere ancora di più.

Ad annunciarlo è stato Paddy O’Brien, big boss degli arbitri dell’Irb, in una conferenza stampa l’altro ieri. Dal 2012, infatti, verrà testato sia nell’Emisfero Nord sia nell’Emisfero Sud l’utilizzo del TMO in ogni fase di gioco. Non solo, dunque, nell’area di meta o sui piazzati, ma in qualsiasi situazione dubbia si proponga nell’arco degli 80′. I protocolli non sono ancora stati messi nero su bianco, ma per O’Brien la fase di sperimentazione inizierà già nel 2012 e sarà una nuova rivoluzione nell’utilizzo della moviola nello sport. 


SONDAGGIO: VOTATE IL MIGLIOR AZZURRO DEL 2011!

I Video di Blogo