UK, riaperto il caso dell’omicidio Jong Ok Shin: i sospetti su Danilo Restivo

Danilo Restivo rischia di essere incriminato anche dell’omicidio della studentessa sudcoreana Jong Ok Shin, uccisa a Bournemouth il 12 luglio 2002

Rischia di aggravarsi, e non di poco, la situazione di Danilo Restivo, il potentino condannato dal tribunale di Salerno a 30 anni di carcere per l’omicidio di Elisa Claps (qui le motivazioni) e all’ergastolo dal tribunale inglese di Winchester per l’omicidio di Heather Barnett, uccisa il 12 novembre 2002 nella sua abitazione di Bournemouth.

Proprio alla luce delle due condanne, il ministero della giustizia inglese ha deciso di riaprire il caso dell’omicidio della studentessa sudcoreana Jong Ok Shin, 26enne uccisa con tre coltellate il 12 maggio 2002 a Bournemouth, a pochi isolati dalla strada in cui vivevano Restivo e la Barnett. La richiesta era stata avanzata all’inizio dell’anno dalla Criminal Cases Review Commission, che aveva chiesto di rivedere la situazione di Omar Benguit, condannato all’ergastolo per quel delitto, sulla base dei nuovi elementi raccolti.

Ieri è arrivato l’ok: “La Commissione per la revisione dei casi criminali ha rinviato la condanna di Omar Benguit alla corte d’appello“, abbracciando così la tesi della difesa che da anni si stava battendo per provare l’innocenza dell’uomo. Ora che le indagini ripartono da zero, nel mirino delle autorità c’è proprio Danilo Restivo, anche se il suo nome non è mai stato fatto ufficialmente.

La riapertura del caso, come confermato dal ministro della giustizia, è stata decisa sulla base dei “nuovi elementi in grado di incidere sull’attendibilità di un teste dell’accusa che ha reso dichiarazioni durante il processo, e altri ancora su un diverso soggetto che se fosse stato conosciuto all’epoca del dibattimento avrebbe messo in condizione la difesa di Benguit di suggerire un possibile sospettato alternativo per il delitto“.

Il caso di Benguit verrà nuovamente discusso davanti alla Corte d’Appello nel corso di un’udienza che sarà fissata nei prossimi giorni. Sulla base della decisione nei confronti di Benguit si valuteranno le posizioni degli altri sospettati, Restivo compreso. Ne sapremo di più nel corso delle prossime settimane.

Via | Bournemouth Echo

I Video di Blogo

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →