Due passanti accoltellati a Milano

Un trentenne milanese, in cura per problemi psichiatrici, ha ferito due persone con un coltello, entrambe poi ricoverate in ospedale. Le vittime sono state colpite al fegato e al collo, mentre il protagonista delle violenze è scappato rifugiandosi in casa dove poi è stato individuato ed arrestato, in seguito ad una colluttazione, dalle forze dell’ordine.La

di disma


Un trentenne milanese, in cura per problemi psichiatrici, ha ferito due persone con un coltello, entrambe poi ricoverate in ospedale. Le vittime sono state colpite al fegato e al collo, mentre il protagonista delle violenze è scappato rifugiandosi in casa dove poi è stato individuato ed arrestato, in seguito ad una colluttazione, dalle forze dell’ordine.

La notizia la riporta il Vivimilano. L’uomo si è recato in un supermercato in zona Viale Zara, con un coltello in mano. E’ stato allontanato dal guardiano, è scappato per strada e ha colpito due persone a caso, un portinaio e un ragazzo di 25 anni. Dopo le aggressioni si è rifugiato in casa dove poi è stato arrestato, durante le colluttazioni con i carabinieri ha ferito anche due militari. Un carabiniere ha riportato ferite alla mano e l’altro alla testa, un terzo militare ha fatto fuoco colpendo l’accoltellatore alla gamba e bloccandone così il tentativo di resistenza all’arresto. Non si conoscono nel dettaglio i motivi dell’atto di follia.

Foto | Flickr