Immersioni, la grotta degli occhi a Palinuro

Siamo a Capo Palinuro, promontorio della costa campana, una zona famosa per la presenza di diverse grotte sia sopra che sotto il livello del mare. Le immersioni all’interno di queste aperture nella roccia carbonatica sono la grande attrattiva di questa parte di litorale per tutti gli appassionati di sub. In realtà, la possibilità di esplorare

Siamo a Capo Palinuro, promontorio della costa campana, una zona famosa per la presenza di diverse grotte sia sopra che sotto il livello del mare. Le immersioni all’interno di queste aperture nella roccia carbonatica sono la grande attrattiva di questa parte di litorale per tutti gli appassionati di sub. In realtà, la possibilità di esplorare le cavità sottomarine non è proprio alla portata di tutti, non tanto per la profondità quanto per le ripetute variazioni di essa. Per questo motivo occorre saper usare molto bene la tabella d’immersione poiché, in diversi casi, si torna addirittura in superficie.

Una delle immersioni ideali per un primo approccio con le grotte sottomarine è quella che va sotto il nome di “Grotta degli occhi”. Una struttura su due livelli sovrapposti che presenta un ingresso più profondo a circa 14 metri e due ingressi dalla caratteristica forma di occhi a circa 7 metri. Potete trovarla facilmente chiedendo ai diving center della zona e comunque dovete passare Punta Mammone, ma non andare oltre Cala Lanterna.

La grotta degli occhi ha una sagoma che, vista dall’interno, sembra proprio quella di un cranio. Organizzandosi con delle lampade da sub è possibile fare delle foto davvero molto suggestive, come quella che ho, ad esempio, fatto io. Che ve ne pare?

I Video di Blogo