Capocotta, fiction di disastro ambientale

Le splendide dune di Capocotta infestate dal petrolio riversato da una nave. Il disastro ambientale è andato in scena sul litorale romano ma, per fortuna, si trattava solo di una simulazione organizzata dalla Protezione Civile e da Legambiente. Ad assistere alla “fiction”, oltre ai fan della prima tintarella, c’erano anche il presidente della Regione, Piero

di egilde

Le splendide dune di Capocotta infestate dal petrolio riversato da una nave. Il disastro ambientale è andato in scena sul litorale romano ma, per fortuna, si trattava solo di una simulazione organizzata dalla Protezione Civile e da Legambiente.

Ad assistere alla “fiction”, oltre ai fan della prima tintarella, c’erano anche il presidente della Regione, Piero Marrazzo e il direttore della Protezione Civile Regionale, Maurizio Pucci.

La simulazione è stata effettuata con tutti gli accorgimenti. L’area inquinata è stata delimitata, i volontari hanno indossato divise, tute antiacido e maschere antigas e hanno operato immaginando di avere un’ intera spiaggia sporca di petrolio. L’operazione è l’evento di chiusura del corso per volontari di Protezione Civile per la tutela delle coste dall’inquinamento ambientale.

Fonte | roma-citta.it