Il Pd crolla al 25 %, Pdl al 37,5 %. Il sondaggio Ipsos

Dopo il sondaggio del Sole 24 ore sulla popolarità degli amministratori delle città e delle Regioni italiane della scorsa settimana ecco oggi una rilevazione sul consenso dei partiti e dei leader politici, in vista dell’election day di giugno.I dati, pubblicati da La Stampa, sono stati raccolti ed elaborati dall’Ipsos di Nando Pagnoncelli, ieri sera era


Dopo il sondaggio del Sole 24 ore sulla popolarità degli amministratori delle città e delle Regioni italiane della scorsa settimana ecco oggi una rilevazione sul consenso dei partiti e dei leader politici, in vista dell’election day di giugno.

I dati, pubblicati da La Stampa, sono stati raccolti ed elaborati dall’Ipsos di Nando Pagnoncelli, ieri sera era ospite a Ballarò.

Vediamo i numeri. Per quanto riguarda i partiti il Pdl sarebbe stabile al 37,5%, il Pd crollerebbe al 25,2%, la Lega toccherebbe un picco storico con l’11%, l’Italia dei valori avrebbe più che raddoppiato i consensi di aprile con il 10%, l’Udc salirebbe al 6,4% e la Sinistra (tutti i partiti a sinistra del Pd) cumulerebbe il 5,7%. Brutte notizie dunque per l’opposizione che vede il principale partito in caduta libera, una sirena centrista che rischia di ipotecare lo stesso progetto Democratico attraendo gli ex margheriti e una Sinistra virtuale che deve dividere il suo 5,7% tra 5 o 6 partiti.

Tra i leader politici, Silvio Berlusconi resta al primo posto in quanto a popolarità, con il 56,2%, seguito da Pierferdinando Casini, 46,7% e, solo terzo, da Walter Veltroni, con il 45,4%.

Nei giorni scorsi Veltroni ha chiesto ai suoi di rinviare faide e discussioni al dopo elezioni europee, ma se questi saranno i risultati per il Partito democratico più che di un chiarimento ci sarà bisogno di un funerale.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →