Uk: Brian Lewis uccide la moglie Hayley Jones, colpevole di aver cambiato il proprio status sentimentale su Facebook

Un lavoro perso, una crisi familiare, la separazione e il ricorso a Facebook per fare nuove amicizie. Sono questi gli elementi della tragica vicenda della 26enne Hayley Jones, residente a Cardiff. Suo marito, il 31enne Brian Lewis, perse il lavoro e questo provocò un po’ di instabilità all’interno della coppia. Hayley iniziò a guardarsi intorno,


Un lavoro perso, una crisi familiare, la separazione e il ricorso a Facebook per fare nuove amicizie. Sono questi gli elementi della tragica vicenda della 26enne Hayley Jones, residente a Cardiff.

Suo marito, il 31enne Brian Lewis, perse il lavoro e questo provocò un po’ di instabilità all’interno della coppia. Hayley iniziò a guardarsi intorno, a fare nuove conoscenze e in poco tempo il rapporto con suo marito si rovinò ulteriormente fino alla separazione.

Lewis non è mai riuscito a farsene una ragione e quando ha visto che sua moglie aveva cambiato il suo stato sul suo profilo di Facebook, da sposata a single, non ci ha visto più. Dopo aver confessato tutta la sua frustrazione agli amici, decide di agire.

Il 12 marzo scorso si è presentato a casa di sua moglie, madre dei suoi quattro figli, l’ha strangolata e accoltellata a morte. A ritrovare il suo corpo, poco dopo, sono stati i quattro figli, di età compresa tra i 3 e i 10 anni.

In questi giorni è in corso il processo a carico di Lewis che continua a dichiararsi innocente nonostante fu proprio lui a chiamare il 999 affermando di aver ucciso sua moglie.

Questo caso ricorda molto da vicino la vicenda di Edward Richardson, che agì proprio come Lewis e fu condannato a vita con un minimo di 18 anni di carcere per l’omicidio della moglie Sarah Boote.

Via | BBC News

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd