Mondiali rugby 2011 – Mallett: “Voglio un’altra difesa”

Il ct dell’Italia Nick Mallett e il vice-capitano e tallonatore Leonardo Ghiraldini hanno tenuto oggi una conferenza stampa presso il Rutherford Hotel di Nelson in vista dell’incontro di martedì sera al Trafalgar Park contro gli Stati Uniti. Mallett spiega le scelte effettuate nel XV titolare, ritorna sulla pessima prova difensiva con la Russia e applaude

Il ct dell’Italia Nick Mallett e il vice-capitano e tallonatore Leonardo Ghiraldini hanno tenuto oggi una conferenza stampa presso il Rutherford Hotel di Nelson in vista dell’incontro di martedì sera al Trafalgar Park contro gli Stati Uniti. Mallett spiega le scelte effettuate nel XV titolare, ritorna sulla pessima prova difensiva con la Russia e applaude Mauro Bergamasco.

Nick Mallett sui cambi alla formazione: “Abbiamo rivisto la partita con la Russia e ci sono stati molti errori difensivi da parte della linea arretrata che già aveva giocato con il Giappone. Riportiamo Benvenuti all’ala, dove avev fatto bene con l’Australia, anche se ha giocato bene secondo centro con la Russia. Se avesse giocato ala con i russi, avrebbe segnato tre mete anziché due”.
Nick Mallett sulla scelta di Mauro Bergamasco dal primo minuto per la seconda gara consecutiva: “Non è stato facile lasciare fuori Barbieri, quando è stato sostituito contro l’Australia dopo circa cinquanta minuti eravamo sul 6-6 ed aveva giocato bene facendo otto placcaggi e recuperando molti palloni ma Mauro è probabilmente il giocatore più in forma del gruppo ed è molto veloce in mezzo al campo. E’ stato anche il giocatore ad aver fatto meglio in difesa con la Russia. Ho parlato a entrambi e sia Mauro sia Rob sono in corsa per essere titolari contro l’Irlanda”.
Nick Mallett sulla partita di martedì con gli USA: “Mi aspetto una partita molto dura. Se guardate come hanno giocato con l’Irlanda sono stati in gara sino alla fine e hanno fatto una meta d’intercetto. Non cedono fisicamente, sono in forma: è una gara che dovremo controllare sino alla fine per ottenere ciò che vogliamo”.
Nick Mallett sui cinque giorni di recupero tra la gara con gli USA e quella con l’Irlanda: “Se andrà bene con gli Stati Uniti farò rifiatare un po’ giocatori come Parisse e Castrogiovanni, togliendoli prima della fine. Mi farebbe piacere farlo, ma non potrò sino a quando la gara di martedì non sarà palesemente chiusa a nostro favore”.
Leonardo Ghiraldini sul ruolo degli avanti contro gli Stati Uniti: “Contro la Russia siamo andati bene in prima fase, migliorando molto: dobbiamo continuare a farlo con gli USA, è fondamentale per noi. Dobbiamo essere efficienti nelle rimesse laterali e stare attenti ai loro lanci veloci”.
Leonardo Ghiraldini sulla necessità di giocare all’attacco contro gli Stati Uniti: “Credo che la nostra squadra sia più che capace di segnare mete muovendo la palla e non solo con il gioco del pack. Lo abbiamo mostrato con la Russia e lo faremo vedere ancora. Certo tutto parte dalla difesa, che è la base del nostro attacco. Nel 6 Nazioni abbiamo fatto vedere di poter giocare bene palla in mano ma dobbiamo dare palloni di qualità ai nostri trequarti per metterli in condizione di attaccare in modo pericoloso”


Qui il calendario e tutti gli orari italiani del Mondiale di rugby