Martin Castrogiovanni: “Che sofferenza rinunciare alla cioccolata di notte!”

Torna titolare dopodomani a Nelson contro gli Stati Uniti, anche se in settimana non si è allenato con la squadra per un piccolo problema d’affaticamento. Martin Castrogiovanni è pronto alla sfida, importante, ma come sempre lo fa con il sorriso sulle labbra. Con la maglietta Irb Anti-doping parla degli Usa, della pubalgia e soprattutto della

Torna titolare dopodomani a Nelson contro gli Stati Uniti, anche se in settimana non si è allenato con la squadra per un piccolo problema d’affaticamento. Martin Castrogiovanni è pronto alla sfida, importante, ma come sempre lo fa con il sorriso sulle labbra. Con la maglietta Irb Anti-doping parla degli Usa, della pubalgia e soprattutto della sua nuova dieta.

Martin, titolare contro gli Usa dopo un paio di giorni fermo ai box. Ti ho visto a bordo campo agli allenamenti come un leone in gabbia. Voglia di giocare? 
“Ma no, ogni tanto non ho voglia di allenarmi e mi invento di essermi fatto male. Così riposo! A parte gli scherzi, sto bene, ma da tempo ho problemi con la pubalgia e devo controllarmi. Con la Russia ho avuto un piccolo risentimento ed era meglio fermarsi un po’”.
Pubalgia, celiachia. Fisicaccio il tuo, eh?
“Già… ma la mia nuova dieta mi fa sicuramente bene in campo. Mi sento meglio, anche se è una sofferenza dover rinunciare a cioccolata e dolci. Pane, pizza e pasta non sono un problema, ci sono quelle senza glutine, ma i dolci!!!”.
Niente più sveglia in piena notte a sgranocchiare?
“Niente più popcorn dolci a letto e al cinema devo prendere solo snack salati. Un dramma!”.
Contro gli Usa cosa ti aspetti?
“Sarà una partita molto dura, loro hanno tenuto a riposo i migliori giocatori perché sicuramente ci temono, ma vogliono vincere per fare il miglior mondiale che abbiano mai fatto. Sono una squadra molto fisica e dovremo fare una grandissima partita. Non sarà facile come tanta gente pensa”.


Qui il calendario e tutti gli orari italiani del Mondiale di rugby