‘ndrangheta, strage di Duisburg, scoperti due Bunker a San Luca

I carabinieri del Ros hanno appena scoperto a San Luca d’Aspromone in Calabria l’esistenza di due bunker della famiglia Nirta. Il tutto è successo poche ore fa nell’ambito di un’operazione per la cattura dei partecipanti alla faida fra le famiglie Nirta-Strangio e Pelle-Vottari, sviluppatasi in seguito alla strage di Duisburg in cui morirono sei persone.

di gaetano


I carabinieri del Ros hanno appena scoperto a San Luca d’Aspromone in Calabria l’esistenza di due bunker della famiglia Nirta. Il tutto è successo poche ore fa nell’ambito di un’operazione per la cattura dei partecipanti alla faida fra le famiglie Nirta-Strangio e Pelle-Vottari, sviluppatasi in seguito alla strage di Duisburg in cui morirono sei persone.

Uno dei bunker è stato rinvenuto a casa di un parente di Francesco e Giuseppe Nirta. Nell’altro, ricavato da un sottoscala in via Alvaro, le forze dell’ordine hanno già effettuato l’accesso. Sia il proprietario di quest’ultimo che i due ricercati avrebbero legami di parentela con Giovanni Strangio, uno degli autori della strage, latitante. Il bunker sfondato comunica con una abitazione adiacente per mezzo di un sottoscala con ascensore e è dotato di strumentazione tecnologica di avanguardia per consentirne l’accesso. All’interno gli agenti hanno rinvenuto un letto e del materiale usato dagli scout.

Fonte: La7,
La voce di Fiore

Ultime notizie su Ndrangheta

Tutto su Ndrangheta →