Giallo a Rozzano, omicidio Loredana Boscani: sotto torchio il fratello Mirco

Proseguono le indagini sull’omicidio di Loredana Boscani, la 50enne uccisa a Rozzano lunedì mattina e trovata morta dopo diverse ore. Sentito il fratello della vittima.

Lunga notte di interrogatorio per Mirco Boscani, il fratello di Loredana, la donna di 50 anni uccisa lunedì mattina nella sua abitazione di Rozzano, alle porte di Milano, e trovata morta qualche ora dopo da una vicina di casa. L’uomo non è sospettato del delitto, ma gli inquirenti hanno voluto ascoltarlo a lungo per chiarire alcuni aspetti del suo comportamento.

L’uomo, residente in Toscana, aveva trascorso alcuni giorni nella casa di Rozzano insieme alla sorella Loredana e a sua madre, costretta a letto. Era ripartito proprio lunedì mattina col treno delle 10.30, un orario che secondo gli inquirenti coinciderebbe con quello della morte di Loredana. Mirco Boscani ha negato ogni suo coinvolgimento e al termine dell’interrogatorio è tornato a Rozzano per prendersi cura dell’anziana madre disabile.

Loredana, ne parlavamo ieri, è stata colpita alla testa con un oggetto contundente e infine strangolata. La casa era in perfetto ordine, nessun segno di effrazione, nulla fuori posto. Difficile ipotizzare, quindi, una rapina finita in tragedia: la donna ha aperto la porta al suo assassino, che sarebbe quindi da ricercare nella cerchia dei suoi conoscenti e delle persone a lei vicine.

Le indagini e gli interrogatori proseguono senza sosta.

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →