Storie ovali – Rinuncia ai mondiali per paura di volare

Rinunciare alla Rugby World Cup per la paura di salire su un aereo. Fa sorridere, magari, immaginare uno di quegli “energumeni” che giocano a rugby avere paura, ma il cielo non è un terreno erboso. E, così, Catalin Fercu, ala della Romania, ha detto “no, grazie” e ha rinunciato alla convocazione della sua nazionale per

Rinunciare alla Rugby World Cup per la paura di salire su un aereo. Fa sorridere, magari, immaginare uno di quegli “energumeni” che giocano a rugby avere paura, ma il cielo non è un terreno erboso. E, così, Catalin Fercu, ala della Romania, ha detto “no, grazie” e ha rinunciato alla convocazione della sua nazionale per i Mondiali di rugby in Nuova Zelanda.

Quaranta ore, minuto più o minuto meno, sospesi nel vuoto, sopra l’Oceano sono troppe per il giocatore che ha 51 caps con la Romania e ha partecipato ai Mondiali 2007 in Francia. Troppa la paura e, quindi, ecco la decisione. Niente Rugby World Cup, nonostante le pressioni della sua federazione che non voleva perdere una delle sue punte di diamante. Niente da fare e spazio, dunque, ad Adrian Apostol. convocato al posto di Fercu.