RWC 2011 – Italia, attenta ai trequarti russi

E’ una dei cosiddetti “underdogs” dei Mondiali di rugby che partiranno il 9 settembre prossimo in Nuova Zelanda. Ma la Russia potrebbe essere una delle grandi sorprese della Rugby World Cup e sulla loro strada troveranno proprio l’Italia di Nick Mallett. A mettere in guardia sul valore del russo è Alan Solomons, che fu assistant coach

E’ una dei cosiddetti “underdogs” dei Mondiali di rugby che partiranno il 9 settembre prossimo in Nuova Zelanda. Ma la Russia potrebbe essere una delle grandi sorprese della Rugby World Cup e sulla loro strada troveranno proprio l’Italia di Nick Mallett. A mettere in guardia sul valore del russo è Alan Solomons, che fu assistant coach proprio di Mallett ai Mondiali del 1999.

“Muovono l’ovale meglio di chiunque altro tra le squadre dell’Est Europa – ha dichiarato Solomons –. Hanno un paio di seconde linee di qualità, ma il pack non è la loro forza, come invece si può dire per la Georgia, ma la loro vera forza sono proprio i trequarti”. Ad allenare i trequarti, specializzato in skills e attacco, è l’ex nazionale inglese Henry Paul che, come detto, punterà proprio sulla qualità degli uomini arretrati per ovviare ai limiti della mischia.
La preparazione alla RWC è iniziata con una sconfitta per 54-19 contro i forti Northampton Saints e continuerà sempre contro club britannici domenica prossima con gli Ospreys e, infine, il 26 agosto con Gloucester.