Multe ai clienti delle prostitute: da settembre si potrà rischiare fino a 500 euro

Dopo Verona anche Milano promette guerra ai clienti delle prostitute in strada. Già il ministro Carfagna aveva annunciato un disegno di legge sulla prostituzione per colpire anche i clienti. Il decreto sicurezza approvato giovedì scorso “permette infatti ai Comuni di variare gli importi dei verbali da 50 a 500 euro in base alla gravità degli

di trab

Dopo Verona anche Milano promette guerra ai clienti delle prostitute in strada. Già il ministro Carfagna aveva annunciato un disegno di legge sulla prostituzione per colpire anche i clienti. Il decreto sicurezza approvato giovedì scorso “permette infatti ai Comuni di variare gli importi dei verbali da 50 a 500 euro in base alla gravità degli illeciti che si vogliono punire.

Il vicesindaco De Corato sostiene che questo provvedimento è l’unica soluzione: “L’aumento delle sanzioni oggi è l’argine più efficace che il Comune può porre al malcostume con multe più salate, chi si ferma in auto per caricare prostitute e viado sarà scoraggiato a farlo”. L’obiettivo per De Corato è arrivare a firmare un’ordinanza a inizio settembre per dare più poteri ai vigili. Ma la prostituzione non è l’unica preoccupazione dello Sceriffo, dato che, per sua stessa ammissione, le multe potrebbero essere estese anche al consumo di alcol nei parchi. Si accettano proposte.