Ping Pong – botte (e risposte) della campagna elettorale

Veltroni: “Lascio cadere nel vuoto l’odio e il rancore del mio avversario verso di me”. Berlusconi: “Si rifugia nel vittimismo! Sente la sconfitta sempre più vicina. E’ un fantasioso”. Amato: “Dentro la cabina elettorale senza telefonini e macchine fotografiche”. Lorenzo Cesa rilancia il governissimo. Parisi: “No inciuci! Si governa anche con un solo senatore in

Veltroni: “Lascio cadere nel vuoto l’odio e il rancore del mio avversario verso di me”. Berlusconi: “Si rifugia nel vittimismo! Sente la sconfitta sempre più vicina. E’ un fantasioso”. Amato: “Dentro la cabina elettorale senza telefonini e macchine fotografiche”.

Lorenzo Cesa rilancia il governissimo. Parisi: “No inciuci! Si governa anche con un solo senatore in più”. Bondi: “Ma se l’Udc fatica anche a entrarci, al Senato!”. Cesa:”In caso di pareggio al Senato c’è solo una strada, il governo di responsabilità nazionale per fare la riforma elettorale, alcune riforme istituzionali e dei regolamenti parlamentari”. Parisi: “Chi vince, anche se per un solo voto, ha il diritto dovere di governare“. Bondi:”Traveggole. Quale pareggio? Il Pdl stravince e governerà. L’Udc pensi di superare la quota di sbarramento, altro che governissimo!”. Chiedevano a Churchill, che governava l’Inghilterra con una maggioranza di due parlamentari, come facesse. Risposta: “E’ difficile: c’è un seggio di troppo”. Ma era Winston Churchill.

Walter Veltroni lancia l’appello contro l’astensionismo. Bonaiuti: “Il Pd è oramai alla frutta!”. Veltroni: “Chi si astiene nelle elezioni non può poi lamentarsi se le cose vanno male”. Bonaiuti:”Brancolano nel buio fra blandizie e minacce. Molti elettori del Pd si asterranno perché delusi prima del governo Prodi e poi dagli apparentamenti con i Radicali e Di Pietro e infine delle false promesse di Veltroni”. In tema di delusioni, fra elettori del Pdl e Pd, non si sa chi sta peggio. Come fra Pdl e Pd non si sa chi è più bravo a far (false?) promesse.

Gianfranco Fini sicuro di vincere le elezioni. Finocchiaro:“Faranno un flop come a Palermo”. Fini: “Abbiamo la vittoria in tasca. L’effetto novità di Veltroni si sta esaurendo”. Finocchiaro:”Illusi! Subiranno lo stesso flop di Palermo!”.

Maurizio Gasparri attacca George Clooney, neo veltroniano. Bettini:”George, a differenza di Maurizio, dice cose sensate”. Gasparri: “Secondo George Clooney Veltroni può diventare un grande leader. Evidentemente ha bevuto troppi Martini”. Bettini: “Nel Pdl molti sono in preda ai fumi dell’alcool anche senza Martini”. C’è solo da sperare che il 13 e 14 aprile almeno siano sobri gli elettori.