Chiuso in ascensore a Malpensa, perde il volo

Un trafiletto sulle pagine del Corriere di Milano di oggi, racconta la sfortunata vicenda di un utente di Malpensa. Il malcapitato si è recato all’areoporto di buon ora, intorno alle 5.45, per prendere un volo diretto a Roma, dove poi avrebbe dovuto partecipare ad una riunione d’affari. A Roma non c’è mai arrivato.Dopo aver parcheggiato

di disma

Un trafiletto sulle pagine del Corriere di Milano di oggi, racconta la sfortunata vicenda di un utente di Malpensa. Il malcapitato si è recato all’areoporto di buon ora, intorno alle 5.45, per prendere un volo diretto a Roma, dove poi avrebbe dovuto partecipare ad una riunione d’affari. A Roma non c’è mai arrivato.

Dopo aver parcheggiato la macchina nell’areoporto di Malpensa, ha preso l’ascensore per dirigersi alle partenze e fare il check in… ma la sfiga è sempre dietro l’angolo. L’ascensore che doveva condurlo al piano partenze si blocca, l’allarme non funziona e solo dopo un’ora e mezza di urla e pugni sulle porte qualcuno lo nota e lo salva. Il suddetto utente ha fatto notare come per altro le istruzioni d’emergenza fossero solo in italiano.